Agnello cacio e ova

Seguendo il filo delle ricette con l’agnello potremmo praticamente viaggiare per tutta l’Italia. Dal Lazio, al Molise, dalla Calabria alla Sardegna, la tradizione di gustare l’agnello nei giorni di Pasqua è antica e radicata, e ci parla di ricette che hanno il gusto dei tempi andati, quando il ritmo della vita era scandito da quello della natura. 

In Abruzzo l’agnello viene cucinato una ricca salsa di uova e formaggio: l’agnello cacio e ova, o agnello brodettato è una specialità deliziosa, da gustare con delle fette di pane bruschettato e un bicchiere di vino buono per un pranzo da veri re! In questo piatto, il sapore deciso della carne d’agnello viene attutito dal gusto rotondo della salsa e dal profumo delle erbe aromatiche: lo spezzatino preparato in questo modo è veramente delizioso e in pochi riescono a resistere. 

Se non lo hai mai preparato, ti consiglio di pensarci per il tuo meù pasquale: vieni in cucina con me a scoprire la ricetta!

Teglia con agnello cacio e ova

PREPARAZIONE: 20 min. COTTURA: 70 min. RIPOSO: 12 ore DIFFICOLTÀ: facile COSTO: medio

Ingredienti per 4 persone

Per l’agnello

cosciotto e spalla di agnello disossati 1,2 kg + le loro ossa *
farina 00 20 g
rosmarino 1 rametto
2 foglie di alloro
aglio 2 spicchi
vino bianco 200 g
olio extravergine d’oliva 40 g
sale q.b.
pepe q.b.

Per la salsa

uova medie freschissime 2 ***
pecorino grattugiato 80 g

Procedimento

Prendi le ossa di agnello e usale per fare un brodo, lasciandole bollire per circa 45 minuti in acqua fredda.

Togli l’eccesso di grasso e pelle dalla carne, tagliala poi a cubetti di 3/4 cm . Sala e pepa e tieni da parte.

Soffriggi nell’olio a fuoco basso per 5 minuti l’aglio schiacciato e il rosmarino tritato. Infarina i bocconcini di agnello e uniscili al soffritto. Alza la fiamma e rosola la carne. Sfuma con il vino e fallo evaporare. Cuoci per circa un’ora. Quando  necessario, versa un po’ di brodo o acqua bollente. L’agnello dovrà essere morbido e non asciutto.

In una ciotola amalgama il pecorino grattugiato e le uova.

Una volta pronta la carne, spegni. Togli l’aglio e aggiungi lentamente la crema di uovo e pecorino, mescolando per addensarla. **

Servi l’agnello ben caldo!

Note

* Puoi farti disossare la carne dal macellaio, ma in questo caso chiedi di avere anche le ossa, con cui preparerai il brodo per avere un sapore ancora più intenso!

** Se serve, puoi accendere la fiamma al minimo e scaldare il tutto ma fai attenzione a non fare coagulare l’uovo: la salsa dovrà restare comunque fluida e liscia.

*** Le uova in questa ricetta non devono cuocere moltissimo: scegliele freschissime! Può esserti utile leggere l’etichetta per avere la certezza!

Secondi piatti per i giorni di festa!

Che sia il giorno di Pasqua, o che sia una domenica in famiglia, nei giorni di festa è sempre bello portare in tavola piatti un pochino più elaborati e gustosi! E in primavera l’agnello vince sicuramente su tutti gli altri tipi di carni! Ti lascio una selezione delle mi ricette preferite, dimmi quale sceglierai!

Conservazione

L’agnello cacio e ova è meglio gustarlo subito appena fatto, ben caldo. In realtà però puoi preparare la carne in anticipo, e aggiungere la salsina di uova solo pochi istanti prima di portarlo in tavola!

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie