Amor polenta

Oggi voglio presentarti una ricetta dall’aspetto semplice, ma dal gusto incredibile: l’Amor polenta. Conosciuto nel resto d’Italia anche con il nome di “Dolce di Varese”, è un dolce  tipico della tradizione lombarda; devi sapere, infatti, che questo meraviglioso colore ambrato è dato da un tipico ingrediente usato nella pasticceria e nella cucina della tradizione, la farina di mais Fioretto, che presenta una grana più fine della tradizionale farina di mais utilizzata in altre preparazioni, come la polenta.

La storia ci racconta che nacque proprio dalle mani e dall’estro di Carlo Zamberletti, uno storico pasticcere di Varese: la sua idea era quella di regalare alla città un tipico dolce realizzato con ingredienti locali, che potesse essere apprezzato e amato da tutti i cittadini. E fu così che l’Amor polenta diventò ben presto il simbolo della città di Varese, riscuotendo un gradissimo successo di pubblico anche nel resto d’Italia.

Ecco, ora sai proprio tutto: non ti resta che indossare il grembiule e metterti all’opera per portare in tavola questa soffice meraviglia!

Amor polenta servito su piatto

PREPARAZIONE: 20 min. COTTURA: 30 min. DIFFICOLTÀ: facile COSTO: economico

Amor polenta: ingredienti per 8 persone

Per la torta

farina di mais Fioretto 75 g
farina 00 75 g
farina di mandorle 75 g
lievito in polvere per dolci 8 g
uova medie 4 (a temperatura ambiente)
burro 125 g (temperatura ambiente)
zucchero semolato 125 g
vaniglia semi di una bacca
rum bianco 10 g
sale 1 pizzico

Per decorare

zucchero a velo q.b.

Amor polenta: procedimento

Per preparare l’Amor polenta inizia mettendo il burro nella ciotola di una planetaria munita di fruste e lavoralo assieme allo zucchero per 10 minuti fino ad ottenere un composto spumoso. Unisci ora le uova una alla volta: mi raccomando, non aggiungere la successiva fino a quando la precedente non sarà completamente amalgamata. Ora anche i semini della bacca della bacca di vaniglia (qui puoi trovare il mio tutorial), il rum e il sale sempre con la planetaria in funzione. Utilizzando una spatola o una leccapentola, incorpora la farina di mais fioretto, la farina di mandorle e in ultimo la farina 00 setacciata e mischiata al lievito.

A questo punto, imburra ed infarina lo stampo tipico utilizzato per l’Amor polenta, oppure utilizza lo staccante spray per alimenti (che puoi trovare facilmente in commercio), trasferisci all’interno il composto ottenuto e cuocilo in forno statico a 175° per circa 30 minuti. Ecco per te il mio video su come verificare la cottura.

Trascorso il tempo necessario, sfornalo e lascialo raffreddare, poi toglilo dallo stampo e servilo su un piatto da portata cospargendo la sua superficie con zucchero a velo. Il tuo dolce Amor polenta è pronto per essere servito!

Amor polenta: note

Se sei alla ricerca di un dolce ugualmente soffice e gustoso, prova la mia torta al latte caldo, la mia torta soffice di mele oppure la mia torta allo yogurt sofficissima: vere delizie per il palato.

Se vuoi portare in tavola i sapori della cucina lombarda, ti consiglio alcuni grandi classici: il risotto allo zafferano, il risotto alla milanese, l’ossobuco e la trippa.

Amor polenta: conservazione

Puoi conservare questo dolce in un luogo fresco e asciutto sotto una campana di vetro per 3 o 4 giorni; in alternativa, puoi anche congelarlo.

10 Commenti

  1. Ciao a tutti, io ho sostituito il rum con l’aroma di mandorla. E’ davvero ottimo proprio come lo ricordavo…
    grazie Sonia

  2. Sono contrario agli stupefacenti alcolici, utilizzando l’aroma di rum (quello della paneangeli per intenderci), devo magari integrare con qualche goccia d’acqua per non seccarlo troppo, o basta la fialetta (che mi pare siano 6 ml) senza altro?

  3. Ciao, volevo sapere se uso lo staccante per torte se devo comunque infarinare lo stampo o meno! Grazie

  4. Ciao Sonia, sei sempre la più brava! Vorrei proprio provare l’amor polenta, ma ho solo un problema: sono allergica alle mandorle. Come posso sostituire la farina di mandorle? La fecola può andare bene? Grazie per il consiglio!

  5. Buongiorno Sonia,
    potrebbe gentilmete indicarmi le dimensioni dello stampo per la sua dose?
    La ringrazio e complimenti per il suo lavoro
    Stefania

  6. Ciao Sonia, io non ho quella teglia la posso fare in una semplice a cerchio apribile? Grazie

  7. Ciao sonia appena sfornato,il profumo è inebriante,non vedo l’ora di assaggiare
    Grazie

I commenti sono chiusi.

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie