piatto. con pila di bazlama, matterello, farina e prezzemolo

Bazlama

  • Preparazione: 0h 40m
  • Cottura: 0h 30m
  • Riposo: 0h 30m
  • Difficoltà: facile
  • Costo: basso
  • Porzioni: 12 porzioni
  • Metodo cottura: Fornello
  • Cucina: Turca

Il bazlama è un pane lievitato di origine turca dalla consistenza molto morbida. La ricetta che ti propongo oggi prevede l’utilizzo dello yogurt greco, ingrediente che rende il pane ancora più soffice.

Questo lievitato è ottimo per accompagnare una vellutata di zucca o una zuppa di mais e patate. Se vuoi servirlo insieme ad un’altra ricetta mediorientale puoi spalmare sulla superficie del bazlama dell’ hummus di ceci o puoi utilizzarlo come base per un kebab.

Ingredienti per 12 pezzi

Per l’impasto

  • Acqua tiepida285 g
  • Lievito di birra disidratato 7 g
  • Zucchero 12 g
  • Yogurt greco Fage Total 2%210 g
  • Olio extravergine d’oliva 30 g
  • Sale 12 g
  • Farina 00 625 g
  • Prezzemolo tritato finemente15 g

Per spennellare

  • Olio extravergine d’oliva q.b.

Allergeni

Latte Cereali e derivati

Procedimento

Per l’impasto

Nella ciotola di una planetaria munita di gancio, metti la farina, il lievito di birra disidratato e lo zucchero.

In una brocca versa l’acqua e scioglici il sale, poi aggiungi anche lo yogurt e mescola per bene.

Aziona la planetaria e unisci a filo il contenuto della brocca e lavora gli ingredienti fino a che si incorderanno al gancio, ovvero si attorciglieranno su di esso staccandosi completamente dalle pareti della ciotola.

E’ il momento di unire l’olio (10 g alla volta) e di lasciare che venga assorbito dall’impasto prima di aggiungerne altro.

In ultimo puoi unire il prezzemolo tritato, che è opzionale.

Quando l’impasto sarà pronto, ribaltalo sul piano di lavoro leggermente unto con un po’ di olio evo (servirà a lavorare l’impasto senza farlo attaccare) e forma 12 palline da circa 100 g l’una.

Lasciale riposare per 30 minuti nel forno spento.

Al termine del riposo stendi ogni pallina su un foglio di carta forno fino ad ottenere un disco da 18 cm.

Spennellalo con un po’ d’olio e cuocilo appoggiando la parte oliata su una padella antiaderente ben calda.

Cottura

Cuoci velocemente per circa 1-2 minuti, intanto spennella con l’olio anche l’altra parte.

Quando compariranno le prime bolle e la parte inferiore comincerà a dorare, gira il bazlama e cuoci l’altro lato fino a raggiungere la stessa colorazione del primo lato.

Togli il bazlama dalla padella e poggialo su un piatto, quindi coprilo con un canovaccio e conservalo coperto.

Prosegui nello stesso modo fino a cuocere tutte e 12 le focacce, impilandole una sull’altra.

Note & consigli

Puoi decidere lo spessore delle tue focaccine stendendo l’impasto in dischi più grandi o più piccoli.

Durante le varie cotture tieni controllata la temperatura della padella: è importante che sia sempre ben calda.

Varianti della ricetta

Il bazlama non va confuso con il pane naan, un’altra tipologia di pane cotto in padella di origini indiane, simile per consistenza e sapore.

Se hai invece più tempo a disposizione, puoi cimentarti nella preparazione di lievitazioni più lunghe, come quella del pane con farina integrale.

Conservazione

Puoi conservare il pane per 3-4 giorni a temperatura ambiente coprendolo con un canovaccio oppure chiudendolo in un contenitore ermetico. Prima di spennellarlo con l’olio puoi congelarlo e conservarlo per 2 mesi circa.

4.6/5
vota