ciotolina con besciamella, cucchiaio e ingredienti sullo sfondo

Besciamella

  • Preparazione: 0h 5m
  • Cottura: 0h 20m
  • Difficoltà: facile
  • Costo: basso
  • Porzioni: 500 g
  • Metodo cottura: Fornello
  • Cucina: Francese, Italiana

La besciamella è una salsa base di origine francese e ampiamente impiegata nella cucina italiana. La ricetta consiste in una preparazione molto semplice a base di burro, latte e farina ed è tra le salse più versatili in cucina. Delicata, cremosa e avvolgente, la besciamella è la protagonista indiscussa di moltissime ricette cardine della nostra tradizione culinaria come le lasagne alla bolognese, i cannelloni ricotta e spinaci o la pasta al forno.

Ingredienti

  • Latte fresco intero 500 ml
  • Farina 00 40 g
  • Burro 50 g
  • Noce moscata grattugiata 1 pizzico
  • Sale q.b.

Allergeni

Latte Cereali e derivati Uova

Procedimento

In un pentolino sciogli il burro a fiamma dolce facendo attenzione che non bruci. Abbassa il fuoco al minimo, aggiungi la farina setacciata e mescola velocemente fino ad ottenere una crema dal colore nocciola, il cosiddetto roux, vale a dire il composto che funge da base legante.

Unisci il latte caldo e mescola con una frusta fino a che otterrai una consistenza densa; unisci il sale e un pizzico di noce moscata grattugiata: la tua besciamella è pronta!

Se utilizzi subito la besciamella, trasferiscila in una pirofila e coprila con la pellicola trasparente a contatto; la pellicola deve toccare la superficie della salsa per evitare che si formi una fastidiosa pellicina dura.

Note & consigli

*Come ottenere una besciamella perfetta? Ecco alcuni consigli:

  • Per ottenere una besciamella senza grumi devi dosare il burro e la farina in dosi esattamente uguali.
  • Ti consiglio di usare il latte fresco intero per il suo sapore intenso e corposo. Puoi utilizzare anche il latte parzialmente scremato, l’importante è che sia fresco.
  • Se si dovessero formare dei grumi lascia raffreddare la besciamella a temperatura ambiente e passala in un colino.
  • Se la besciamella risulterà troppo densa, sembrando quasi un budino, puoi scaldarla a fuoco basso in un tegame e aggiungere, mescolando delicatamente, un po’ di latte.

Varianti della ricetta

Puoi conservare la besciamella in frigorifero per 3 giorni coprendola con della pellicola trasparente a contatto con la superficie, in  modo che non si formi la pellicina. In alternativa, una volta che si sarà raffreddata, in un contenitore ermetico nel congelatore per 1 mese. Una volta scongelata, se risulta troppo densa, puoi aggiungere un po’ di latte per diluirla e farla tornare cremosa mischiando con una frusta.

Curiosità

Un tempo la besciamella veniva chiamata “Salsa colla” ed era preparata con latte intero, crema, spezie e brodo. Le sue origini pare siano riconducibili all’area tosco-emiliana ma, ben presto, approdò alla corte francese per mano di Caterina de’ Medici. Per omaggiare il marchese Louis de Béchameil (a cui molti ne attribuiscono erroneamente l’invenzione) il suo nome mutò in “balsamella” fino all’attuale besciamella.

4.9/5
vota