Bretzel dolci

Sono certa che anche tu conosca i bretzel, il pane tipico delle zone del Sud Tirolo, che si gusta solitamente con un bel piatto di speck e una birra fresca! Golosi grazie ai granelli di sale in superificie e morbidi, non so dirti quanti ne ho mangiati anche da bambina, perchè erano la merenda al sacco che più spesso portavamo con noi durante le gite scolastiche. 

In un pomeriggio in cui avevo voglia di divertirmi ho pensato di fare uno scherzetto ai miei famigliari, e li ho preparati… dolci! Sono semplici da fare: un impasto da brioche piegato a dare la classica forma del pane tedesco, e coperto di zuccherini ad imitare il sale. Invece della birra, ti consiglio di preparare una pinta di … cioccolata calda! Pronta a cucinare la merenda più golosa che abbiate mai provato? 

piatto con brioche agli zuccherini a forma di bretzel

PREPARAZIONE: 20 min. LIEVITAZIONE: 3,5 ore COTTURA: 20 min. DIFFICOLTÀ: facile COSTO: economico

Ingredienti per 10 bretzel

Per l’impasto

farina 00 500 g
lievito di birra disidratato 3,5 g
zucchero semolato 100 g
miele di acacia 1 cucchiaino
uovo 1 medio
latte 210 g
burro 80 g
vaniglia 1 bacca
sale 1 pizzico

Per guarnire

uovo 1 medio
granella di zucchero q.b
cannella in polvere q.b

Procedimento

Preparazione dell’impasto

Metti nella ciotola della planetaria munita di gancio la farina e il lievito di birra disidratato*.

Versa in una caraffa il latte, lo zucchero, l’uovo, il miele**, il sale e la vaniglia***. Mescola tutto con una forchetta per rompere l’uovo e sciogliere lo zucchero e il sale.

Aziona la planetaria ed unisci a filo il contenuto della caraffa; impasta fino a che gli ingredienti non saranno attorcigliati al gancio e staccati completamente dalle pareti della ciotola.

A questo punto unisci il burro ammorbidito (ma non troppo) a pezzetti; uniscine 2-3 alla volta e attendi che siano stati assorbiti dall’impasto prima di aggiungerne altri. Quando il burro stato completamente inglobato, ribalta l’impasto sul piano di lavoro, forma una palla che adagerai in una ciotola e sigillerai con della pellicola trasparente.

Metti l’impasto a lievitare per 3 ore nel forno spento. Se hai dubbi sulla lievitazione, puoi leggere la guida che ho scritto per te!

Formatura e cottura

Quando la lievitazione sarà avvenuta, prendi l’impasto e dividilo in 10 pezzetti da circa 95 g; allunga ogni pezzetto fino a formare un bastoncino di circa 60 cm con le estremità più sottili e il centro più spesso. Prendi le due estremità e, portandole verso l’alto, attorcigliale due volte, poi portale verso il basso, allargale e fissale sul pezzo sottostante. Hai formato il tuo bretzel! Procedi allo stesso modo per tutti i pezzetti di impasto e disponili a mano a mano su una teglia foderata con carta forno. Poi metti a riposare la teglia in frigorifero per almeno 30 minuti.

Trascorso questo tempo, spennella con un uovo sbattuto la superficie dei bretzel poi cospargili con granella di zucchero e polvere di cannella. Inforna i bretzel nel forno statico preriscaldato 180° per 15-20 minuti. Non appena saranno di un bel colore nocciola, estrai i tuoi bretzel dal forno e lasciali raffreddare su una gratella, poi gustali in tutta la loro bontà!

Note

* Se hai poco tempo puoi anche usare un po’ più di lievito e ridurre i tempi di lievitazione: con 7 g basterà 1.5 ore per la prima lievitazione e 30 minuti per la seconda

** Esistono tanti tipi di miele: quello di acacia, dall’aroma lieve, ha un sapore meno spiccato e donerà ai tuoi dolci un retrogusto leggero e un colore brunito

*** Una volta usata, non buttare la tua bacca di vaniglia, è preziosa e sarebbe un peccato: ti svelo come riutilizzarla!

A ciascuno la propria brioche!

Questi bretzel altro non sono che golose briochine dalla forma speciale, aromatizzate dolcemente alla cannella. Ma chi non ama affondare i denti in una briochina golosa e soffice, o in una fetta dorata, magari ricoperta di marmellata? Io ho la ricetta per tutti i gusti, prova a curiosare tra queste:

Conservazione

I bretzel dolci si conservano per un paio di giorni in un sacchetto di carta per il pane ben chiuso. Se risultassero un po’ durini, puoi scaldarli leggermente per riportarli alla loro morbidezza originale. Puoi anche congelarli una volta cotti: consumali entro due mesi.

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie