Cantucci di Prato

Se in questo momento mi trovassi davanti un vassoio pieno di cantucci di Prato con un bicchierino di vin santo credo che non riuscirei a rispondere della mia razionalità. Perché la gola avrebbe decisamente il sopravvento. I cantucci sono quelle bontà irresistibili, come la frutta secca per l’aperitivo o le deliziose… 

Per le Feste i cantucci sono immancabili: croccantissimi biscottini ricchi di mandorle, cotti ben due volte per avere la loro tipica consistenza resistente, che cede solo se inzuppata nel vin santo o in un buon caffè. Che bontà!

Sai, trovo che i cantucci siano un’idea perfetta da regalare, come i biscotti di Natale e i biscotti pan di zenzero: chi li riceve sarà colmo di gratitudine e ammirazione e si sentirà estremamente fortunato. Con i miei amici ha funzionato, d’altronde il cuore non può che sciogliersi davanti ad un pensierino homemade!

Cantucci

PREPARAZIONE: 45 min. COTTURA: 60 min. DIFFICOLTÀ: facile. COSTO: economico.

Cantucci di Prato: ingredienti per 60 cantucci

farina 00 500 g
zucchero semolato 350 g
mandorle con la pelle 280 g
burro 80 g
uova medie 3 intere + 2 tuorli
lievito chimico in polvere per dolci 8 g
arance la scorza grattugiata di 1
sale 1 grosso pizzico

Per spennellare

uova medie 1

Per la spianatoia

farina 20 g al massimo

Cantucci di Prato: procedimento

La base

Per fare i cantucci di Prato, fai tostare le mandorle disponendole su una leccarda foderata con carta da forno, a 180° per 10-15 minuti in modalità statica. Una volta pronte, lasciale raffreddare. Monta le uova intere con lo zucchero per almeno 10 minuti, in una planetaria munita di frusta: devi ottenere un composto chiaro e spumoso. Sciogli il burro e, a fuoco spento, aggiungi la scorza d’arancia grattugiata. Lascialo raffreddare.

Cantucci di Prato

Versa il burro aromatizzato nel composto di tuorli, infine il sale e le mandorle. Unisci farina e lievito.

Cantucci di Prato

Incorporale al resto ma non prima di cambiare accessorio alla planetaria: da fruste a foglia. Il composto dovrà risultare compatto ma appiccicoso, quindi non ti preoccupare! Trasferiscilo sul piano di lavoro con la farina, per poi dividerlo in tre parti da circa 450 g l’una e conferire loro la una forma a filoncino lungo circa 30-35 cm.

Cantucci di Prato

Prima infornata

Prepara la leccarda, foderandola con un foglio lungo di carta da forno e adagiando sopra esso i tre filoncini: per non farli unire in cottura, però, piega la carta da forno tra uno e l’altro in modo da separarli. Sbatti l’uovo e spennella la superficie dei tre filoncini, quindi cuoci tutto in forno statico preriscaldato a 175° per 30 minuti. La superficie deve risultare ben dorata. Una volta cotti, sforna e lascia leggermente intiepidire i filoncini.

cantucci ricetta

Taglia i biscotti e seconda infornata

A questo punto, affettali di sbieco, per ottenere dei biscotti spessi circa 1 dito.
Distribuiscili su una leccarda foderata con carta da forno con la parte piatta rivolta verso l’alto e inforna nuovamente a 160° per 10 minuti. Ora gira ogni biscotto e prosegui la cottura per altri 10 minuti. Ora che sono belli croccanti, ecco pronti i tuoi cantucci di Prato!

cantucci

Cantucci di Prato: note

Se vuoi puoi aromatizzare ulteriormente i cantucci aggiungendo anche della scorza di limone. Mi raccomando: non affettare i filoncini da freddi: i biscotti si romperebbero!

Cantucci di Prato: conservazione

Una volta pronti puoi conservare a lungo i cantucci di Prato, ben chiusi in un contenitore ermetico. Puoi anche congelarli.

17 Commenti

  1. Ciao Sonia. Se volessi ottenere un risultato più morbido e meno croccante, cosa dovrei fare? Grazie mille e complimenti per le ricette.

  2. Ciao sonia, non ho capito bene: il filoncino va affettato ancora tiepido o completamente raffreddato? Grazie mille e complimenti per le ricette.

  3. Ciao Sonia sono venuti uno spettacolo complimenti! Io ho usato le nocciole! Grazie 😊

  4. Cara Sonia, faccio sempre i cantucci seguendo la ricetta scritta nel tuo libro, ho notato delle differenze marcate fra le dosi indicate nel libro e quelle che riporti in questo blog, come MAI?
    Ho notato queste differenze anche in altre ricette.
    Ciao , Monica

  5. Ciao Sonia, ho un forno piccolo…potrei infornare i filoncini uno o due alla volta e nel caso tenere in frigo in attesa gli altri? Grazie!

  6. ciao Sonia, farai anche i cantucci MORBIDI e i mostacciuoli napoletani MORBIDI? pleaseeee!!!

    1. Ciao Mariagrazia! Per ora non li ho in programma ma me lo segno per il prossimo Natale 🙂

      1. Ciao Sonia, speravo tanto in una tua ricetta per i cantucci morbidi un po’ prima di Natale… anzi speravo subito… A titolo di curiosità, se i cantucci vengono sfornati dopo 30′, si possono ritenere cotti? Grazie per la risposta e sempre complimenti per il tuo blog.
        Anna Maria

  7. Ora hai messo consigli ancora più precisi! Faccio i tuoi cantucci da anni! Buonissimi!

  8. Ciao Sonia, io seguo un altra ricetta dove uso farina 00 e un po di farina di mais, più zucchero bianco e di canna, semi di finocchio o anice, burro , uova, lievito e scorza d limone.. tutto questo per chiederti…quale farina posso usare al posto della 00 per ottenere una ricetta senza glutine? Vorrei fare un regalo ad un amica ma lei non può mangiare quel tipo di farina.
    Grazie mille

    Stefania

    1. Ciao Stefania! Per una ricetta senza glutine bisognerebbe partire da zero e trovare un impasto adeguato che preveda grano saraceno o farina di riso! Magari la faccio per l’anno prossimo! 🙂

I commenti sono chiusi.

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie