Cappellacci dolci alla zucca

I cappellacci dolci alla zucca sono un divertente esperimento culinario. Ho infatti pensato che sarebbe stato piacevole preparare la versione dolce di una delle più famose paste ripiene ferraresi, trasformando i cappellacci, ravioli simili a grossi tortellini ripieni di zucca e amaretto, in un dolcetto da consumare a fine pasto prima del caffè. Giocare con il sapore della tradizione, sempre nel rispetto delle basi da cui si parte, è per me una delle parti più divertenti della cucina, non trovi?

Sai da cosa deriva il loro nome? Se li guardi bene, non ti sarà difficile scoprirlo. La forma di questo tipo di pasta ripiena somiglia a quella di un grande cappello di paglia, del tutto simile a quello che i contadini usavano per proteggersi dal sole durante le lunghe ore di lavoro nei campi. 

Io li ho trasformati, ti dicevo, in piccoli biscottini di pasta aromatizzata al vino con un ripieno di marmellata di zucca: sono certa che non ti faranno rimpiangere la loro versione salata! Vieni a prepararli con me? 

Cappellacci dolci alla zucca su piatto in legno

PREPARAZIONE: 80 min. COTTURA: 80 min. DIFFICOLTÀ: facile COSTO: economico

Ingredienti per circa 45 cappellacci

Per la frolla

farina 00 425 g + 25 g per lo spolvero
zucchero semolato 175 g
burro ammorbidito 100 g
uova medie 2
vino bianco secco 30 g

Per la marmellata di zucca

polpa di zucca 800 g
acqua 200 g
zucchero semolato 300 g
limone il succo e la scorza grattugiata di 1
cannella in polvere 1 cucchiaino raso
zenzero in polvere 1 cucchiaino raso

Per spennellare e cospargere

uovo 1 medio
zucchero a velo q.b.

Procedimento

Per la confettura *

Taglia la polpa di zucca** in piccoli cubetti (1 cm), mettila in una pentola con lo zucchero, il succo di limone e la scorza grattugiata; aggiungi l’acqua e metti a bollire il tutto a fuoco dolce fino a che la polpa non diventerà morbida coprendo la pentola con il coperchio. Ci vorrà almeno un’ora. La confettura sarà pronta se il fondo della pentola sarà asciutto e successivamente riuscirai agevolmente a schiacciare i cubetti con una forchetta per ottenere una confettura rustica. Se la vorrai più cremosa, passala col frullatore ad immersione.

Versa la confettura nei vasetti sterilizzati ***ancora bollente chiudili e capovolgili, poi coprili con un panno e lasciali raffreddare anche tutta la notte. Il sottovuoto si sarà formato se schiacciando sul coperchio non sentirai nessun rumore.

Per la frolla

In una planetaria munita di foglia metti il burro, lo zucchero e il sale; aziona la macchina e quando avrai ottenuto una crema, aggiungi le uova, 30 g di vino bianco, amalgama tutto ed aggiungi 400 g di farina.

Impasta per inglobare gli ingredienti e poi versa sul piano di lavoro il composto e lavoralo assieme a 25 g di farina per renderlo liscio ed elastico. Forma un panetto avvolgilo con la pellicola e fallo riposare per un’ora in frigorifero. ****

Forma i cappellacci dolci alla zucca

Spolvera il piano di lavoro con la farina restante e stendi l’impasto con un matterello fino ad ottenere una sfoglia sottile di circa 2-3 mm dalla quale otterrai dei quadrati di cm 7×7 cm con una rotella taglia pasta. Metti al centro di ogni quadrato 5-6 g di confettura di zucca con un cucchiaino e poi spennella i bordi con dell’uovo sbattuto e chiudi la sfoglia su se stessa formando un triangolo avendo cura di eliminare l’aria in eccesso. Sigilla bene i bordi e chiudilo a cappellaccio congiungendo le due estremità a punta.

Adagia tutti i cappellacci dolci su una placca foderata di carta da forno e mettili in frigorifero a rassodare per mezz’ora.

Preriscalda il forno in modalità statica a 170° e cuocili per circa 15-20 minuti fino a che non risulteranno leggermente dorati.

Sforna i cappellacci. Una volta freddi, cospargili di zucchero a velo e gustali!

Note

* Confettura e marmellata non sono sinonimi: conosci la differenza tra i due termini? Io ho provato a spiegarti tutto in questa pagina

** Per la confettura le zucche migliori sono quelle senza troppa acqua: scegli la variante delica o la variante mantovana per un risultato perfetto. Ho elencato tutti i tipi di zucca qui, scopri qual è il migliore per la tua preparazione

*** Usare i vasetti sterilizzati per conservare la tua confettura, è fondamentale. Per farlo, falli bollire in una grande pentola, ben avvolti in strofinacci puliti perchè non si romapano, per almeno 0 minuti

**** Anche questa è una frolla, aromatizzata al vino per avere maggiore elasticità e profumo. Se avessi qualche difficoltà a prepararla, ti lascio qualche altro consiglio per rendere tutto semplicissimo.

Frolle di tutti i gusti

La pasta frolla, aromatizzabile in milioni di modi differenti, proprio come nei cappellacci dolci alla zucca, è la base per dolci davvero sfiziosi, perfetti per la merenda, il fine pasto o l’ora del the.

Che si tratti di biscotti, tartelette o crosate, pochè sono le preparazioni cui riesco a resistere quando si tratta di questo impasto! Ti lascio qualcuna delle mie ricette preferite, vieni a sperimentarle con me.

Conservazione

I cappellacci dolci li puoi conservare in una scatola di latta per una decina di giorni. Invece ti sconsiglio di congelarli.

-->

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie