Cartucce napoletane

L’altro giorno, mentre in redazione stavo riordinando i numerosi volumi della mia biblioteca personale, mi sono messa a sfogliare alcuni libri storici della gastronomia italiana a cui da tempo volevo dare una nuova collocazione. Che meraviglia! In un attimo, ho fatto un fantastico viaggio culinario da nord a sud, passando per tutte le città dello stivale, anche da quelle più piccole. Mi sono così imbattuta in ricette che mi hanno ricordato quanto la cucina locale sia variegata e differente nelle più diverse sfumature!

Ti confesso: in realtà, ero alla ricerca di un dolce; così, alla fine, mi sono lasciata ispirare dalla cucina campana che su di me, devi sapere, ha un particolare ascendente. La scelta è caduta su una preparazione tipica della pasticceria partenopea, le cartucce napoletane, fragranti bontà che vengono realizzate con le mandorle, davvero perfette da gustare accanto a un buon caffè.

Io lo dico sempre: dammi un dolce da preparare e sarò perdutamente tua! Per questo voglio condividere la mia ricetta delle cartucce con te 🙂

Cartucce napoletane pronte per la merenda

PREPARAZIONE: 20 min. COTTURA: 20 min. DIFFICOLTÀ: facile COSTO: economico

Cartucce napoletane: ingredienti per 16 cartucce

mandorle pelate o farina di mandorle 20 g
zucchero a velo 20 g
acqua 10 g
zucchero semolato 85 g
burro a temperatura ambiente 80 g
uova medie 1 (50 g)
farina 00 120 g
essenza di mandorla amara 0,5 g

Cartucce napoletane: procedimento

Per preparare le cartucce napoletane, dovrai per prima cosa procurarti i cilindretti in metallo necessari per la cottura.

Metti in un mixer dotato di lame le mandorle, lo zucchero a velo e l’acqua, quindi aziona la macchina per ottenere una crema e tienila da parte.

In un recipiente a parte poni il burro, l’essenza di mandorla e lo zucchero semolato, poi lavora il tutto con lo sbattitore elettrico per almeno 5 minuti fino a quando il burro sarà bene montato e chiaro. Aggiungi il composto a base di mandorle preparato in precedenza e lavora nuovamente il tutto con le fruste elettriche per 2-3 minuti. Unisci a questo punto l’uovo fino al completo assorbimento, infine la farina in una sola ripresa.

Trasferisci il composto ottenuto all’interno di un sac-à-poche usa e getta senza bocchetta. Colloca gli appositi cilindri di metallo del diametro di 2,5 cm e lunghi 4,5 cm su una leccarda rivestita con un foglio di carta forno e procurati le cartine per dolci. Prendi una cartina, arrotolala e ponine una in ciascun cilindro. Spremi al loro interno l’impasto arrivando 3 mm prima del bordo in metallo*.

Ora sei pronto per cuocere le tue cartucce napoletane: in forno statico preriscaldato a 170° per 16-18 minuti nel piano centrale del forno fino a quando diventeranno ben dorati. Trascorso il tempo necessario, sfornale e falle intiepidire. Solo a questo punto puoi estrarre le cartucce dai cilindri di metallo, facendo molta attenzione, lasciando anche la carta: le tue cartucce napoletane sono pronte!

Cartucce napoletane: note

* In questa ricetta, non è presente lievito, ma bisogna prestare molta attenzione al tempo di lavorazione con le fruste eletteriche che ti ho indicato: questa azione meccanica farà, infatti, incamerare l’aria necessaria per far aumentare il volume delle cartucce in cottura. Per questo, ti consiglio di provare prima due cartucce e poi regolarti con le successive

Se anche tu sei appassionato della piccola pasticceria, perché non dai un’occhiata ai miei biscotti ai frutti rossi, mi raccomandi non perderti i miei via col vento.

Cartucce napoletane: conservazione

Una volta pronte, puoi conservare per 2-3 giorni al massimo le cartucce sotto una cupola di vetro. Puoi anche congelarle ma solo da cotte.

4 Commenti

  1. Ciao Sonia vorrei tanto provare a fare le cartuccie napoletane ,mi potresti indicare un sito dove posso procurarmi le cartine e le forme .Cmq sei bravissima ti seguo da quando mi sono sposata (27 anni circa)e sono andata a vivere in Germania

  2. Bellissima ricetta ho tutto l’occorrente ma quando ho provato a farle l’impasto è uscito fuori , nella cottura il cilindro era messo in verticale , ho fatto bene oppure va appoggiato nella teglia? Adesso proverò a fare la tua ricetta ti farò sapere… grazie per l’attenzione

    1. Ciao Rosa, mettile sdraiate le cartucce e vedrai che se non le riempi troppo non dovrebbe fuoriuscire il contenuto.
      Buona Serata

I commenti sono chiusi.

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie