Cecina

La cecina è una torta salata a base di farina di ceci tipica della zone dell’alta Toscana. Qualcuno potrebbe dire che si tratta di una tradizione condivisa con la Liguria, e in effetti non si sbaglierebbe di molto perché di fatto possiamo dire che cecina e farinata siano due parenti molto molto strette. 

La verità è che entrambe le preparazioni condividono la loro origine antica con un prodotto simile che veniva preparato già nell’antica Roma, quando i legumi erano davvero una risorsa preziosa per l’alimentazione. Del resto gli ingredienti di questa sfoglia dorata sono davvero pochissimi: ottima farina di ceci, acqua e tanto olio d’oliva. A seconda delle zone a volte la cecina viene farcita con fiori di zucchina, zucchine, cipolle, rosmarino, erbe aromatiche, per avere in tavola un piatto sempre nuovo.

Ti lascio la ricetta e scommetto che non ci vorrà molto a convincerti a provarla!

PREPARAZIONE:  10 min. RIPOSO:  60 min COTTURA: 20 min. DIFFICOLTÀ: facile COSTO: basso

Ingredienti per 2 teglie DA 38×26 cm

Per l’impasto

farina di ceci 300 g
olio extravergine d’oliva 50 g +q.b. per ungere
acqua 1 l
sale 10 g
pepe q.b.

Procedimento

Stempera la farina di ceci in 1 l di acqua fredda, aggiungi l’olio e il sale, quindi uniforma il tutto con un mixer ad immersione per evitare che rimangano eventuali grumi. Copri con pellicola e lascia riposare in frigo per almeno un’ora*.

Preriscalda il forno in modalità statica a 250° e prepara le due teglie cospargendole con abbondante olio. Recupera l’impasto riposato dal frigo, togli l’eventuale schiuma che si è formata in superficie***, quindi trasferiscilo nelle due teglie** suddividendolo in parti uguali. Cuoci in forno per circa 25 minuti, fino a quando comincerà a colorare in superfice.

Togli dal forno, suddividila in pezzi irregolari e servila con una bella macinata di pepe.

Note

* Il riposo della pastella per la tua cecina può essere anche più lungo, ma non ometterlo: si tratta di una pausa indispensabile per rendere più digeribile il vostro piatto finale

** Ungi le teglie con una buona dose di olio extravergine d’oliva: la cecina non è un piatto in cui l’olio possa mancare

*** Utilizza un mestolo forato per togliere la schiuma: sarà semplicissimo. Prima di cuocere la tua cecina puoi aromatizzarla se vuoi aggiungendo rosmarino, verdure, o erbe aromatiche.

ricette dalla Toscana

In Toscana ci sono davvero tanti sapori e tanti profumi: la cucina di questa regione risente tanto del mare quanto della vicinanza degli Appennini, e sopratutto nella sua tradizione culinaria si sono stratificati secoli di storia e di tradizioni. Ti lascio qualcuna della ricette che amo di più?

Conservazione

La cecina va gustata appena fatta. Se dovesse avanzare puoi tenerla in frigorifero per un giorno e ripassarla in forno prima di mangiarla. Sconsigliata la congelazione.

4.9/5
vota

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie