Chiffon cake al tè matcha

Quando penso a un dolce primaverile, mi viene in mente una torta soffice e alta, leggera, alveolata e profumata: so che hai capito anche tu che sto pensando alla chiffon cake! Te l’ho già mostrata nella versione al cacao e ti ho raccontato come l’ho scoperta, ma mi conosci: non smetto mai di sperimentare! Così, oggi ho deciso di preparare questa ciambella alta e morbida in una versione adatta a questa stagione, arricchendola con del tè matcha.

Il risultato è un dolce dal colore dei prati marzolini, di un verde delicato, che si sposa alla perfezione con il gusto lievemente acidulo della glassa al limone. Il tè matcha è un ingrediente prezioso: ne basta pochissimo per aggiungere sapore e soprattutto virtù benefiche ad ogni preparazione. Viene coltivato e prodotto in Giappone, al riparo dal sole e raccolto tassativamente a mano, per non rovinarne le foglie.

Se ti ho incuriosito con questo superfood e con il mio dolce, mano al grembiule e di corsa in cucina, la primavera è arrivata e merita di essere celebrata con una torta!

PREPARAZIONE: 30 min. COTTURA: 50 min. DIFFICOLTÀ: facile COSTO: economico

Ingredienti per uno stampo da 24 cm di diametro *

Per la chiffon cake

uova medie a temperatura ambiente 8 (400 g)
zucchero semolato extrafine 300 g
olio di semi 120 g
latte fresco intero 200 g
farina 00 260 g
tè matcha in polvere grado culinario NaturaleBio 20 g
cremor tartaro 8 g
sale fino 2 g

Per la glassa

zucchero a velo 250 g
limone il succo 20 g
acqua calda 20 g

Per decorare

limone candito qualche cubetto
menta qualche fogliolina

Procedimento

Separa i tuorli dagli albumi e monta questi ultimi in una planetaria munita di fruste. ** Appena diventeranno bianchi unisci il cremor tartaro e metà dose di zucchero (150 g), in tre volte distinte, montando il composto per 10-15 minuti.

Nel frattempo, in una ciotola sbatti i tuorli assieme al resto dello zucchero (i rimanenti 150 g) e lavorali con lo sbattitore elettrico per ottenere un composto chiaro e spumoso. Aggiungi ora l’olio e il latte intiepidito, continuando a sbattere. Con una frusta, mischia la farina al tè matcha in polvere e uniscili al composto di tuorli setacciandoli; in ultimo incorpora il sale.
Unisci gli albumi montati al composto ottenuto, mescolando molto delicatamente dal basso verso l’alto per non smontare la massa.

Travasa nell’apposito stampo da chiffon cake, SENZA imburrarlo ed infarinarlo*. NON sbatterlo sul piano di lavoro ma limitati a livellare eventualmente la superficie.

Inforna lo stampo nel ripiano più basso *** e cuocilo in forno a vapore per 60 minuti (coprendo lo stampo con dell’alluminio) per mantenere il colore verde brillante, oppure in forno statico preriscaldato a 175° per 45 minuti. Fai la prova stecchino: se non sai come fare, puoi guardare il mio video tutorial!

Una volta cotto, estrai lo stampo dal forno e capovolgilo immediatamente poggiandolo sugli appositi piedini. Lascia che la torta si raffreddi completamente. Raffreddandosi a testa in giù, l’impasto si assesterà e soprattutto non crollerà su se stesso.
Una volta fredda, se la torta è ancora attaccata allo stampo, con delicatezza e utilizzando una lama lunga e sottile, stacca la torta dai bordi stando il più attaccato possibile alla tortiera.

Ora puoi estrarre la torta facilmente spingendo verso il basso il fondo removibile della tortiera. Stacca anche il fondo removibile aiutandoti con il coltello e posiziona la chiffon cake sul piatto da portata.

Per la glassa

In una ciotola mischia lo zucchero a velo con il succo di limone e l’acqua calda formando una glassa fluida ma non troppo. Colala sulla chiffon cake, aggiungi i cubetti di limone candito e le foglioline di menta quando la glassa è ancora bagnata, poi lasciala rassodare per 15 minuti e quindi servila.

Note

* Per la chiffon cake si usa uno stampo a ciambella molto alto, in alluminio, che non va imburrato e che ha degli appositi piedini che servono a permettere all’umidità di allontanarsi dal dolce durante il raffreddamento. Se non lo avessi, puoi provare a preparare la tua chiffon in uno stampo a ciambella classico, avendo cura di porla a raffreddare su di una gratella alta

** Puoi usare anche le fruste elettriche classiche: qui ti lascio qualche consiglio per montare al meglio i tuoi albumi!

*** Noterai che lo stampo è molto ingombrante, per via della sua altezza e dei piedini, per cui dovrai infornarlo nel ripiano più basso, ma non a contatto con il fondo del forno!

Tutte le ciambelle che escono col buco!

Le torte mi piacciono, ma le torte a forma di ciambella anche di più! Non so perché, ma mi mettono allegria, e per questo mi ritrovo spesso a scegliere questi stampi per cuocere i miei dolci. Ne ho preparate tante nella mia storia, ma ce ne sono alcune cui sono più affezionata… e voglio lasciartele qui sotto perché anche tu possa provarle!

Conservazione

Custodisci la tua chiffon cake al tè matcha sotto una cupola di vetro o in una scatola di latta, in questo modo potrai mantenerla soffice e umida per un paio di giorni. Ti sconsiglio la congelazione.

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie