Cinnamon rolls

Se c’è un profumo in grado di risollevare in me ricordi e sensazioni senza tempo, confesso, quello è la cannella, così intensa e così ricca di personalità. Non a caso, questo preziosa spezia è spesso presente in molte ricette a cui sono molto affezionata, dai classici biscotti tirolesi allo strudel di mele, grande cavallo battaglia di mia nonna Ottilia. Ma la cannella è capace di fare questo ed altro, poiché riesce a trasportarti in una dolce spirale irresistibile in un battibaleno: ebbene, questa piccola magia è possibile con un assaggio dei cinnamon rolls, chiamati anche kanelbulle, dolce specialità originaria della Svezia molto diffusa anche in Nord America.

Ancora oggi, nei paesi nordici vediamo spopolare questo goloso lievitato proprio durante la fika, la tradizionale pausa caffè accompagnata da dolcetti tipici; le vetrine d’oltreoceano ospitano bellissime Boston cake, composte da più cinnamon rolls disposti una accanto all’altro. Se anche tu vuoi cogliere un pizzico di questa magia, beh non ti resta che seguire la mia ricetta che ti lascio proprio qui sotto: è adatta anche alle Feste… ecco tutti i miei dolci di Natale!

Cinnamon rolls

PREPARAZIONE: 60 min. LIEVITAZIONE: 3h COTTURA: 20 min. DIFFICOLTÀ: facile COSTO: economico

Cinnamon rolls: ingredienti per 15 cinnamon rolls

Per il lievitino

farina 00 50 g
farina manitoba 50 g
lievito di birra disidratato 4 g (12 g se fresco)
latte fresco intero 60 g
malto (o miele) 1 cucchiaino

Per l’impasto

farina 00 200 g + q.b per la spianatoia
farina manitoba 200 g
zucchero semolato 70 g
latte 150 g
burro a temperatura ambiente 80 g
uova medie 2
vaniglia 1 bacca
sale 6 g

Per la farcitura

burro a temperatura ambiente 100 g
farina 00 20 g
cannella in polvere 3 cucchiaini
zucchero di canna 150 g

Per spennellare

uova medie 1
panna fresca liquida (o latte) 2-3 cucchiai

Per la copertura

zucchero a velo 125 g
acqua bollente 20 g
cannella in polvere o estratto naturale q.b

Cinnamon rolls: procedimento

Il lievitino

Per i tuoi cinnamon rolls inizia dal lievitino*.

In una ciotola metti le due farine setacciate e il lievito di birra, poi unisci il latte intiepidito e il malto (o il miele); impasta gli ingredienti fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo. Forma una pallina ponila all’interno di una ciotolina coprendo con la pellicola trasparente e facendola lievitare per almeno 40 minuti in forno spento. Al termine, dovrà raddoppiare il suo volume**.

L’impasto

Nella ciotola di una planetaria munita di gancio, metti le due farine. In un boccale mischia il latte con lo zucchero, le uova, la vaniglia (estratto o semini), aziona la macchina e versa metà del liquido nelle farine. Spezzetta il lievitino, e aggiungilo nella tazza della planetaria in movimento e poi unisci il restante liquido. Attendi che il composto si incordi al gancio staccandosi dalle pareti della ciotola (ci vorranno 8-10 minuti) e poi aggiungi il burro un fiocco alla volta. Lascia che il burro venga assorbito dall’impasto prima di aggiungerne altro; quando ne avrai aggiunto la metà, unisci anche il sale e continua ad impastare per terminare il burro.
Attendi che l’impasto torni ad attorcigliarsi intorno al gancio staccandosi dalle pareti, poi capovolgilo su di un piano di lavoro imburrato ( così non dovrai aggiungere farina per lavorarlo), forma una pallina e mettila in una ciotola leggermente imburrata e coperta con pellicola trasparente nel forno spento.

La farcitura

In una ciotola lavora con un cucchiaio il burro a temperatura ambiente fino ad ottenere una crema liscia; unisci lo zucchero di canna, la cannella in polvere e mescola. Infine incorpora anche la farina e mischia il tutto fino ad ottenere una crema morbida.

Componi

Quando l’impasto avrà raddoppiato il suo volume, trasferiscilo su un piano di lavoro infarinato, quindi stendilo con un matterello fino a formare un rettangolo di cm 30 x cm 45 dello spessore di 1 cm all’incirca. Con un cucchiaio o una spatolina, ricopri interamente con la farcitura di zucchero e cannella la superficie del rettangolo, lasciando uno spazio libero di 2 cm per tutta la lunghezza di uno dei due bordi più lunghi (servirà per sigillare il rotolo).
Arrotola la base cominciando dal lato più lungo senza spazi liberi, aiutandoti con la carta forno; una volta arrotolato lascia la chiusura rivolta verso il basso; avvolgi il rotolo con la stessa carta forno, stringendo le due estremità a caramella e poi, allo stesso modo, avvolgilo anche nella pellicola.
Metti il rotolo in frigorifero per almeno 2 ore a rassodare: mi raccomando, non tralasciare questo passaggio perchè è fondamentale per poter affettare al meglio i cinnamon rolls!

Trascorso il tempo necessario, elimina la pellicola, la carta forno e taglia il rotolo; puoi procedere in due modi:
– usando un coltello dalla lama fine e affilata, praticando un taglio netto e deciso (con il rischio, però, che la fetta si appiattisca leggermente);
– con un filo di nylon o da cucito. In questo caso, fai passare il filo sotto il rotolo esattamente nel punto in cui vuoi ottenere il taglio, incrocia le estremità e tirale nettamente in senso opposto in modo da ottenere fette precise che dovranno avere uno spessore di 3-4 cm.
Disponi le fette ottenute su una teglia (o leccarda) foderata con carta da forno, distanti l’una dall’altra di 3-4 cm; lascia lievitare i cinnamon rolls nel forno spento per un ora o fino al raddoppiamento del volume. Successivamente, riponi i cinnamon rolls in frigorifero per 1 ora***.

La cottura

Togli i cinnamon rolls dal frigorifero, spennellali con l’uovo sbattuto assieme alla panna e cuocili in forno statico preriscaldato a 175° per circa 15-20 minuti. Sfornali e lasciali intiepidire su una gratella.

La glassa

Per la glassa: in una ciotola unisci lo zucchero a velo, l’acqua bollente e inizia a mescolare con un cucchiaio. Aggiungi qualche goccia di estratto naturale oppure la cannella in polvere (la cannella in polvere cambierà il colore della glassa in marroncina). Trasferisci la glassa in una sac à poche con bocchetta molto stretta e infine guarnisci i cinnamon rolls a tuo piacere****, ad esempio realizzando un movimento a zig zag; lasciali leggermente asciugare e infine servi i tuoi golosi cinnamon rolls!

Cinammon rolls: note

*Parlando di lievitati, avrai certamente sentito parlare del lievitino: si tratta di un impasto iniziale da preparare a parte e che necessita di lievitazione, funzionale ad un secondo impasto.

** Ti spiego tutto nei dettagli nel mio tutorial sulla lievitazione.

***Questo importante passaggio consentirà al burro di solidificarsi e gli impedirà così di sciogliersi raccogliendosi sul fondo della teglia durante la cottura.

**** Puoi scegliere di aggiungere qualche goccia di acqua in più per ottenere una consistenza più fluida e poter ricoprire così completamente i tuoi cinnamon rolls.

Cinammon rolls: conservazione

Il profumo dei cinnamon rolls appena sfornati è davvero impagabile! Se ti avanzano, puoi conservarli in un sacchetto per alimenti per 2 giorni e poi, poco prima di servirli, passarli al forno per renderli più soffici. Puoi congelarli anche da cotti.

15 Comments

  1. Le ho fatte è sono fantastiche!!!! Le adoro, penso che questa ricetta mi accompagnerà in questo inverno…😉
    Grazie Sonia!

    1. Ciao Serena, sono perfette a colazione nei mattini uggiosi e freddi, mi fa piacere che le hai apprezzate.
      Buona cucina

    1. Ciao, si puoi, riducendo la quantitò di lievito, ma ti consiglierei di formare i roll, dopo aver fatto la lievitazione lunga.
      Buona serata

  2. Ciao! ma il passaggio in frigo è necessario? io ho sempre fatto senza e non ho avuto problemi a tagliare…
    invece una domanda…il mio forno non prevede la modalità solo luce accesa…dove posso mettere l’impasto a lievitare? grazie mille ^_^

    1. Ciao Chiara, diciamo che il passaggio in frigo aiuta sicuramente, per quanto riguarda la lievitazione, sempre in forno anche se non hai la luce.
      Buona giornata

  3. ciao! volevo sapere se potevo preparare l’impasto lasciarlo in frigo ed il giorno dopo farcirlo e poi infornarlo seguendo ovviamente tutti i tempi di lievitazione. grazie

  4. Ciao posso spennellare con il latte e poi spolverizzare con Cannella e zucchero al posto del burro nella farcia? Sono intollerante al lattosio e anche il burro senza lattosio mi risulta molto difficile da digerire!

    1. Ciao Cristina! Ti ho risposto anche in privato ma anche qui così che anche altri utenti che hanno il tuo problema possano leggere 🙂 Non te lo consiglio, perché la farcia deve essere “grassa” e corposa in modo che mantenga l’impasto idratato. In alternativa al burro puoi usare la margarina vegetale biuo! Fammi sapere!

  5. Fatti. Che dire…una goduria! Sono piaciuti a tutti e io ho fatto una bellissima figura! Sicuramente ci vuole un po’ di tempo per farli,ma non difficili e ne vale la pena

  6. Ciao Sonia!! Se una volta finita l’ultima lievitazione lasciassi i miei cinnamon Rolls in frigo tutta la notte (piuttosto che una sola ora) in modo da cuocerli poi in mattinata e gustarli ben fragranti??

    1. Ciao Bettina! Non è l’ideale perché se lievitano troppo poi si rischia di far crollare l’impasto in cottura! Piuttosto, il congelatore: riponili li e falli rinvenire a temperatura ambiente o meglio in forno spento con luce di cortesia accesa, un paio di ore prima di infornarli! Fammi sapere!

Comments are closed.

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie