Colomba senza glutine e latticini

Quando la Pasqua si avvicina, mi pongo un obiettivo ben preciso: preparare una colomba rigorosamente home made. Vuoi mettere che bontà e che soddisfazione poter dire: questa l’ho preparata proprio con le mie mani! Certo, la ricetta che ti presento è il risultato di giorni e giorni di lavoro, di continui perfezionamenti perché ogni volta ho saputo migliorarne sempre qualcosa fino ad arrivare alla ricetta attuale che mi ha pienamente soddisfatto. Nessuno in casa Peronaci ha saputo tirarsi indietro…. già, perché il suo profumino è davvero qualcosa di unico! Vuoi mettere?

Nella mia colomba, che non ha davvero nulla da invidiare a quella classica e alla colomba con il lievito madre, non troverai nè glutine nè latticini; sarà quindi perfetta per chi soffre di intolleranze al lattosio e per i celiaci. Sulla sua superficie ecco svettare la tradizionale e immancabile glassa animata qua e là da mandorle e granella di zucchero per dare un croccante tocco finale che non deve mai mancare. So già che una volta sulla tavola nessuno si accorgerà della differenza e, come al solito, verrà divorata in un battibaleno da tutti i miei ospiti.

Scommetto che anche tu non riuscirai proprio resistere alla sua bontà! Ti lascio la mia ricetta e… Buona colomba!

Colomba senza glutine e latticini pronta per essere gustata

PREPARAZIONE: 30 min. + 4 h e 30 min di riposo in tutto LIEVITAZIONE: 12 h + 1 h circa nello stampo COTTURA: 55 min. DIFFICOLTÀ: media COSTO: economico

Colomba senza glutine e latticini: ingredienti per 1  da 1 kg

Mi raccomando, non dimenticarti di leggere le etichette degli ingredienti e controlla sulla confezione dei prodotti senza glutine ci sia il marchio della spiga barrata!

Per l’impasto

farina di riso impalpabile 150 g
farina di riso integrale 175 g
amido di mais 80 g
lievito di birra disidratato 7 g
sale 8 g
xantana 12 g
latte di riso 210 g
miele di acacia 100 g
zucchero 100 g
olio di girasole 120 g
uova medie 4
vaniglia 1 bacca
arancia non trattata la scorza di 1
limone non trattato la scorza di 1
arancia candita 100 g
cedro candito 100 g

Per la glassa

albume 60 g (2)
mandorle 30 g
nocciole 30 g
zucchero semolato 120 g
farina di mais fumetto 10 g
fecola di patate 10 g

Per decorare

mandorle non spellate (o nocciole spellate) 40 g
zucchero in granella 50 g

Colomba senza glutine e latticini: procedimento

Per la glassa

Il giorno prima

Per comodità, la sera prima di fare l’impasto della tua colomba senza glutine e latticini puoi iniziare a preparare la glassa da conservare poi in frigorifero fino al momento di utilizzarla. Frulla assieme  le nocciole, le mandorle, lo zucchero, la fecola di patate e la farina di mais.

Colomba senza glutine e latticini

Sbatti leggermente gli albumi con i rebbi di una forchetta e amalgama tutto fino ad ottenere una crema abbastanza densa, poi copri con la pellicola trasparente e conservala.

Colomba senza glutine e latticini

L’impasto da iniziare il giorno prima (ore 18.00)

Per fare l’impasto, metti tutti gli ingredienti secchi nella planetaria munita di foglia: farina di riso, farina di riso integrale, amido di mais, lievito disidratato, zucchero e xantana.

Colomba senza glutine e latticini

In una ciotola capiente, invece, metti: latte di riso (o di soia), olio di girasole, sale e miele. Amalgama tutto.

Colomba senza glutine e latticini

Incorpora anche i semini ricavati dalla bacca di vaniglia, le uova e le scorze degli agrumi grattugiate.

Colomba senza glutine e latticini

Aziona la planetaria e versa a filo il composto liquido. Lavora il composto per 5 minuti a velocità media, quindi lascialo riposare mezzora coprendo direttamente la ciotola della planetaria con pellicola trasparente, lasciando quindi l’impasto a temperatura ambiente.

Colomba senza glutine e latticini

Passata la mezzora, taglia i canditi a cubetti e aggiungili all’impasto: lavoralo sempre con il gancio a foglia per qualche istante poi mettilo in una ciotola capiente e lascialo riposare per altre 2 ore e mezzo, sempre a temperatura ambiente e sempre coprendo la ciotola con la pellicola trasparente. Trascorse le 2 ore e mezzo, trasferisci tutto in frigorifero per 12 ore.

Colomba senza glutine e latticini

Il giorno dopo (ore 9.00)

Trascorse le 12 h di lievitazione, estrai l’impasto dal frigorifero e lascialo rinvenire per 2-3 h a temperatura ambiente. Trasferiscilo sul piano di lavoro leggermente oliato e dividilo a metà. Lavora velocemente ciascuna porzione per ottenere due filoncini.

Colomba senza glutine e latticini

Prendi lo stampo da colomba (io ho usato quello classico in cartone, da 1 kg) e adagia all’interno prima un filoncino nello spazio delle ali e poi, sopra, l’altro per formare il corpo. Premi leggermente le due sezioni e lascia lievitare la colomba in forno spento e coperto con la pellicola trasparente per un’altra ora o finché non arriva ad 1 cm dal bordo.

Colomba senza glutine e latticini

Ottenuto il volume necessario, recupera la glassa dal frigorifero e cospargila delicatamente e con l’aiuto di spatola o cucchiaio su tutta la superficie. Distribuisci poi le mandorle e la granella di zucchero. Inforna la colomba senza glutine e latticini in forno statico preriscaldato a 170° per 55 minuti. Consiglio di fare a fine cottura la prova stecchino: infilza la colomba con uno stecchino di legno e, se estraendola risulta umido o con tracce di impasto crudo, lasciala infornata ancora 5 minuti.

Colomba senza glutine e latticini

Una volta cotta, devi lasciar raffreddare capovolta la tua colomba senza glutine e latticini: usa dei ferri da maglia o gli appositi ferri, infilza la colomba nella parte inferiore e lasciala capovolta appoggiando i ferri su due spessori. Ecco pronta la tua colomba… Buona Pasqua!

Colomba senza glutine e latticini

Colomba senza glutine e latticini: note

Se non apprezzi i canditi allora puoi provare ad aggiungere la classica uvetta o dei frutti rossi disidratati: in questo caso lasciali rinvenire qualche minuto in acqua a temperatura ambiente e asciugali bene prima di aggiungerli all’impasto. Se invece sei un grande fan dei canditi, prova la pastiera napoletana, un grande classico!

La colomba è uno dei più famosi dolci pasquali, ma non l’unica! Scopri le altre ricette di dolci di Pasqua che ho raccolto per te e se stai cercando spunti per iniziare il pranzo prova con le mie ricette pasquali!

Colomba senza glutine e latticini: conservazione

Puoi conservare la colomba senza glutine e latticini a temperatura ambiente e sotto una campana di vetro per 2-3 giorni; considera che i prodotti senza glutine tendono a seccarsi più velocemente degli altri. Non consiglio il congelamento.

Colomba senza glutine e latticini: sapevi che…

La colomba nacque negli anni ’30 a Milano, ma vi sono alcune leggende che riportano questo dolce ad epoche molto più antiche. Una di queste narra che il re longobardo Alboino abbia ricevuto in segno di pace una colomba durante l’assedio di Pavia, mentre altre riconducono questo dolce pasquale ad un miracolo di San Colombano invitato a banchetto dalla regina Teodolinda in cui le pietanze a base di carne si trasformarono in candide colombe di pane.

22 Commenti

  1. Ciao Sonia, grazie per la tua ricetta. Vorrei provare a farla in questi giorni, ti chiederei solo se il lievito di birra fresco può essere utilizzato al posto di quello secco ed in caso fosse così come unirlo all’impasto. Senza planetaria è comunque possibile farla impastando a mano? Grazie mille.

    1. Ciao Francesca, puoi impastare a mano senza problemi, ci vorrà un po più di tempo. Il lievito di birra fresco corrisponde a 3 volte quello secco come quantità
      Buona serata

  2. Sonia la farina di mais fumetto è quella per polenta? Nel caso fosse quella più sottile posso frullare quella x polenta? Nn ne trovo altre al super in questo periodo😥
    Posso dividere questo impasto in 2 forme x colombe da 500g?la procedura e la cottura sarebbe la stessa ?
    Grazie 😀

    1. Ciao Eleonora, non uso farina di mais nella ricetta , ma amido di mais , sono due cose diverse.
      si puoi dividere gli impasti in due stampi e la cottura sarà di circa 10 minuti in meno

  3. Ciao posso utilizzare come farina il mix tuttofare della schar che contiene praticamente già lo xantano? Grazie

  4. Grazie Sonia per la slendida ricetta. Provata e riuscita al primo colpo. Buonissima!
    Pensavo. Credi che lo stesso impasto base possa essere utilizzato anche per i cornetti senza glutine e senza latticini?
    Grazie

  5. Grazie Sonia per la fantastica ricetta! Provata e riuscita al primo colpo. Buonissima!
    Pensavo. Credi che lo stesso impasto base possa essere utilizzato anche per i cornetti senza gltine e senza latticini?

  6. Ma chi non ha la planetaria come può fare? Sostituisco con un frullino?

    1. Ciao Silvana, è imprescindibile l’uso della planetaria per una buona riuscita della colomba.

  7. Ciao Sonia penso che farò questa ricetta per Pasqua dato che sono celiaca ed è da tanti anni che non mangio una colomba!! Volevo solo chiederti se posso usare il latte vaccino al posto di quello di riso. Grazie mille!! Sara

    1. Ciao Stefania! La Xantana è un agente addensante che spesso si usa in caso di farine senza glutine al fine di compattarle. Puoi trovarla online oppure facilmente in commercio. Un caro saluto 🙂

  8. Ciao Sonia, ma sarebbe possibile una ricetta della Colomba Classica senza lievito madre? O anche altre varianti ma comunque con il lievito di birra?

    Grazie mille ?

  9. Alla fine non e’ niente male…prossima volta provo questa versione…grazie

  10. Ciao sonia…purtroppo mi accorgo solo ora che ci sono due ricette della colomba che hai scritto, io ho seguito questa http://blog.giallozafferano.it/soniaperonaci/colomba-senza-glutine-e-latticini-quando-la-pasqua-diventa-golosa-per-tutti/?doing_wp_cron=1427218527.3433120250701904296875 e mi sono accorta solo ora che seguendo il procedimento che il miele che e’ citato tra gli ingredienti non e’ inserito nel procedimento e quindi non l’ho messo…la colomba e’ in frigo da un’ora…che faccio? E come mai due ricette diverse? L’ altra non andava bene??? Uffaaaaaaa

    1. Ciao Michela! La ricetta che hai linkato non è di Giallozafferano ma di una delle centinaia di blogger sulla piattaforma di Giallozafferano, lo vedi anche dall’url del link. Non essendo una mia ricetta non so risponderti sul suo procedimento. La ricetta che vedi qui invece è la mia versione perfezionata e dettagliata 🙂

  11. Ma le uova quando si aggiungono all’impasto? Sono elencate tra gli ingredienti ma nella spiegazione non vengono proprio citate.

I commenti sono chiusi.

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie