Come pulire le cozze fresche

Una delle gioie della vita è gustarsi una bella porzione di impepata di cozze, semplice e senza troppi condimenti, sei d’accordo? Prima di farlo però è fondamentale un passaggio: ecco come pulire le cozze fresche!

Come pulire le cozze fresche

Come pulire le cozze: riconoscere la freschezza

Questi molluschi bivalve vivono trattenendo all’interno l’acqua di mare, è quindi importantissimo valutare alcuni aspetti al momento dell’acquisto:

  • Conchiglia: deve essere ben sigillata, segnale che la cozza è ancora viva
  • Peso: più è pesante più ha trattenuto acqua, quindi è viva ed è molto fresca
  • Aspetto: la superficie esterna deve essere molto lucida e uniforme, non deve presentare crepe o fori
  • Reazione: se ti capita una cozza semi aperta puoi provare a dare dei colpetti sulla conchiglia. Se questa reagisce chiudendosi allora è viva e fresca, altrimenti è purtroppo da scartare

Puoi chiedere al pescivendolo di pulire le cozze che hai acquistato ma ti assicuro che è semplicissimo e soprattutto una soddisfazione unica! Io adoro prendere le cozze piene di cirripedi, bisso e incrostazioni varie perché mi da la sensazione di averle raccolte io stessa da uno scoglio!

Come pulire le cozze: procedimento

Armati di un coltellino resistente e di una paglietta di acciaio. Scarta le cozze già aperte o dal guscio danneggiato o rotto. Elimina il bisso, ovvero la lanuggine con cui la cozza si fissa allo scoglio, tirandolo energicamente verso il basso. Occupati ora dei sedimenti di calcare in superficie (cirripedi).

Come pulire le cozze

Con il coltellino rimuovi tutte le incrostazioni sulla conchiglia e poi gratta bene le cozze con una paglietta per eliminare anche le tracce più piccole. Riponi tutte le cozze in un colapasta e sciacquale bene sotto l’acqua corrente.

Come pulire le cozze

Ora le tue cozze son pronte. Puoi aprirle a crudo o con il calore.

Come pulire le cozze: preparazione a crudo

  • Premi leggermente il mollusco in modo tale che la conchiglia si apra anche solo di poco
  • Con la punta del coltello, tenendo sempre la lama rivolta verso di te, fatti spazio nell’apertura e prosegui lungo tutto il contorno della cozza per aprirla e tagliare il muscolo
  • Recidi il mollusco separandolo delicatamente dalla valva

Come pulire le cozze: preparazione a caldo

  • Scalda un tegame che sia dotato di coperchio
  • Poni all’interno le cozze e copri tutto con il coperchio
  • Dopo circa 5 minuti, grazie al vapore che si crea nel tegame, si schiuderanno
  • Scarta tutti le cozze che rimangono chiuse!

Come pulire le cozze: si possono congelare le cozze pulite?

  • Se cotte, sì! Lasciale raffreddare e asciugale il più possibile, quindi riponile in un sacchetto gelo facendo uscire più aria possibile
  • Sigilla alla perfezione il sacchetto
  • Mi raccomando: ricordati di scrivere sul sacchetto la data della cottura e del congelamento!
  • Puoi tenerle in freezer qualche mese ed usarle per arricchire risotti o pasta
  • Una volta scongelate, usale in giornate
  • Importantissimo: NON RICONGELARE le cozze, ma in generale tutti i cibi, scongelate

Ecco, ora hai visto come pulire le cozze fresche: io sono pronta con un paio di kg di impepata di cozze! Mi aiuti a finirle tutte?

-->

1 Commento

  1. Ciao Sonia, vivo in Spagna e da poco son stata in Galizia. Il loro segreto per fare in modo che le cozze rimangano con il loro volume originale, è lasciare la pagliuzza interna durante la cottura al vapore, togliendola solamente in seguito, una volta fuori dalla pentola. Ho seguito questo consiglio e funziona benissimo. Un abbraccio e buon fine settimana!!

I commenti sono chiusi.

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie