Cookies

Assieme ai brownies e ai muffins, nei film americani sono i dolcetti più presenti in assoluto: si vedono impacciati papà che li preparano assieme ai bimbi imbrattando tutta la cucina, squadre di bambine vestite da scout far capolino di porta in porta per venderli in beneficenza, bakery stracolme di vassoi e vassoi. Sto parlando dei cookies, i biscotti grandi e piatti impastati con ingredienti golosissimi!

Li hai mai assaggiati? L’elemento che li caratterizza è l’alta percentuale di burro e un abbondante pizzico di sale che, credimi, fa davvero la differenza. Negli States se ne vedono di tutti i tipi, da quelli con caramello e cioccolato bianco, a quelli con gocce di cioccolato fondente, frutta secca, confettini di zucchero variopinti, frutta disidratata. Potrei andare avanti all’infinito. 

Adoro questi biscotti perché si adattano ad ogni occasione. Mi viene in mente una festa di compleanno in cui servirne di gusti diversi, un regalino per un’occasione speciale in cui chiuderli in un bel sacchettino trasparente, una festività come Halloween in cui includere solamente cookies con confettini arancioni. Mentre pensi a quali cookies preparare, me ne sgranocchio un paio e ti cedo la mia ricetta.

Cookies

PREPARAZIONE: 15 min. COTTURA: 15 min. DIFFICOLTÀ: facile COSTO: economico

Ingredienti per 28 cookies

farina 00 200 g
burro a temperatura ambiente 110 g
brown sugar 110 g
zucchero semolato (o zucchero di canna) 100 g
noci pecan 50 g
fiocchi di avena Quaker 90 g
bacca di vaniglia 1
lievito chimico in polvere 5 g
bicarbonato di sodio 5 g
uova medie 1
gocce di cioccolato fondente 100 g (oppure 50 g di gocce di cioccolato e 50 g di confettini colorati di cioccolato)
sale 1 grosso pizzico

Procedimento

La base

Per preparare i cookies, inizia a tritare le noci pecan abbastanza finemente. Tienile poi da parte. Lavora il burro ammorbidito assieme ai semini raschiati dalla bacca di vaniglia*, per ottenere una crema liscia.

Cookies

In una ciotola unisci farina, fiocchi d’avena ed entrambi gli zuccheri. Procedi con il lievito e il bicarbonato.

Cookies

Aggiungi il sale e il burro lavorato in precedenza. Impasta tutto con assieme all’uovo, per ottenere un composto compatto. Infine, aggiungi le gocce di cioccolato e il trito di noci pecan.

Cookies

Le due varianti

Preleva circa 30 g di impasto e forma delle palline (volendo, come vedi dalle fotografie, puoi aggiungere dei confettini di cioccolato colorati assieme o al posto delle gocce di cioccolato); disponile su una teglia foderata con carta forno, distanziandole di 5-6 cm e mettile in frigorifero per 15 minuti. Estrai le palline dal frigorifero e cuocile in forno statico preriscaldato a 180° per 12-15 minuti. Estraendo le palline dal forno noterai che hanno assunto la classica forma dei cookies e sono molto morbidi: non preoccuparti, si induriranno raffreddandosi! Ecco pronti i tuoi cookies!

Cookies

Note e curiosità sugli ingredienti

I cookie autentici sono ricchi di ingredienti, ognuno dei quali svolge una funzione precisa:

  • Il bicarbonato aiuta il lievito ad agire e, assieme al sale, contribuisce al piacevole contrasto salino tipico di questi biscotti
  • I fiocchi di avena Quaker sono reperibili nei nostri supermercati più forniti oppure online, sono un mix molto usato e dal sapore unico. Se non li trovi, puoi utilizzare dei fiocchi di avena classici: andranno benissimo!
  • Il brown sugar è uno zucchero semolato lavorato con una precisa dose di melassa, che lo rende umido e caramellato: rende la consistenza dei dolci unica. Se non lo trovi, puoi usare lo zucchero di canna: il colore e il sapore, però, cambierà.

* Una volta usato, non buttare via il baccello ma segui i miei consigli su come riciclare la bacca di vaniglia!

Ricette tipiche americane

I cookies, come ti ho detto, sono uno dei simbolo della cucina dolce americana. Se vuoi conoscere altri dolci, ti suggerisco di provare anche quelli che puoi trovare qui: vedrai, il successo sarà garantito!

Conservazione

Puoi conservare i cookies per una settimana in una scatola di latta ben chiusa, oppure sotto una campana di vetro. Puoi congelare l’impasto crudo ma non consiglio di congelare i biscotti cotti.

Sapevi che…

La prima ricetta dei cookies nacque per caso, se non per necessità, negli anni ’30 in Massachusetts. Missis Ruth Wakefield, proprietaria insieme al marito del “Toll House Inn”, impiegò una barretta di cioccolato ridotta a pezzetti (al posto del tradizionale Baker’s chocolate, un tipo di cioccolato amaro, scioglievole utilizzabile solo in cottura) per preparare i suoi biscotti al burro. Nonostante questo imprevisto, Ruth decise di servire comunque i biscotti e il successo di pubblico fu immediato!

8 Commenti

    1. Ciao Roberta, cerca lamia ricetta dei cookies normali. Questa è la ricetta per farli con i fiocchi di avena.Sono certa che sul sito troverai delle valide alternative a questa ricetta.

      Buona Giornata

  1. Ciao Sonia, ho fatto i cookies parecchi volte e sempre succede lo stesso, le dosi sono corretti ma non si appiattiscono abbastanza nel forno. Ciò nonostante il sapore e buonissimo e tutti mi fanno dei complimenti. Per favore dimmi cosa può fare, beh ho provato di appiattirli appena sfornati quando sono ancora morbidi e così riesco a farli perfetti.

  2. ciao posso chiederti come mai ho provato a farli ma mi si sono appiattiti troppo? sono diventati molto più piatti di quelli tuoi in foto e li ho fatto anche stare mezz’ora in frigo prima di infornarli…

    1. Ciao Rosario! Se i cookies si appiattiscono eccessivamente significa che il loro impasto era forse un po’ troppo morbido e liquido! Quando li hai formati sono rimasti belli sodi sulla leccarda o perdevano la forma?

    2. E invece a me non mi si sono appiattiti abbastanza. Gli ingredienti erano le dosi corrette. Il problema potrebbe essere il forno?

  3. Ciao Sonia! Se sostituissi il burro con l’olio di semi (circa 20-30 g in meno, diciamo), rovinerei inevitabilmente la consistenza e il sapore dei cookies? Ancora: non avendo a disposizione il brown sugar, posso utilizzare semplicemente lo zucchero di canna?

    1. Ciao Maria Rita! Perdona il vergognoso ritardo nel risponderti ma mi era davvero sfuggito il tuo messaggio! Allora, per questa ricetta non ti consiglio di usare olio al posto del burro: puoi provare con la margarina vegetale ma non avendo mai provato non posso garantirti un risiultato ottimale data la composizione differente 🙂 Per lo zucchero: il brown sugar ha la funzione di rendere meno croccanti ma più “chewy” i biscotti, loro caratteristica! Puoi usare lo zucchero semolato o di canna, ma otterrai un’altra consistenza di biscotto. Fammi sapere!

I commenti sono chiusi.

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie