Coppa di pandoro, crema all’arancia e cioccolato

Per riciclare pandoro o panettone, oppure pensato come vero e proprio dessert, ti presento questa coppa di pandoro, crema all’arancia e cioccolato fondente. Io la adoro, perché semplicissima da preparare – volendo puoi addirittura fare la crema il giorno prima – e versatile: un dolce al volo per un fine pasto durante le Feste, un’idea elegantissima e originale per il giorno di Natale o di Capodanno.

Io ho fatto la crema all’arancia ma puoi fare tranquillamente la mia crema pasticciera al mandarino e usare gocce di cioccolato bianco. Se sei nel giusto mood, dai un’occhiata a tutti i miei dolci di Natale per portarti avanti e trovare l’idea giusta per le tue esigenze… e per la tua gola! 

Coppa di pandoro, crema all'arancia e cioccolato

PREPARAZIONE: 20 min. COTTURA: 20 min. RAFFREDDAMENTO: 1 h per la crema DIFFICOLTÀ: facile. COSTO: economico.

Coppa di pandoro, crema all’arancia e cioccolato: ingredienti per 4-6 coppe

pandoro o panettone* 160 g

Per la crema

uova medie 6 tuorli (circa 120 g)
zucchero semolato 180 g
succo di arancia non trattata 260 g
scorza di arancia non trattata 15 g
panna fresca liquida 115 g
latte fresco intero 375 g
amido di mais 38 g
amido di riso 38 g
gocce di cioccolato fondente 120 g

Per il pandoro

acqua q.b.
zucchero semolato q.b.
Stroh o Grand Marnier a piacere

Per decorare

menta in foglie 6 foglioline
cacao amaro q.b.
meringhette a piacere**
cioccolato fondente a piacere

Coppa di pandoro, crema all’arancia e cioccolato: procedimento

La crema

Per fare questo strepitoso dessert di Natale, inizia dalla crema all’arancia. Lava bene e asciuga l’arancia. Ottieni la scorza grattugiando solo la parte superficiale senza includere la parte amara bianca. Spremi l’arancia, per filtrare poi il succo.

In una ciotola monta i tuorli a temperatura ambiente con lo zucchero per almeno 10 minuti. Aggiungi ora amido di mais e amido di riso uniti e setacciati. Aggiungi un goccio del latte previsto nella ricetta per ammorbidire questa base, mentre versa il resto in un pentolino con panna, succo e scorza d’arancia. Frulla tutto qualche secondo con il frullatore a immersione per sminuzzare ulteriormente la scorza e farle rilasciare tutto il prezioso aroma. Accendi il fuoco dolce.

Appena sfiora il bollore, versa la base di tuorli e zucchero. Inizialmente l’uovo montato rimane in superficie, non mescolarlo ma alza la fiamma: comincerà a sobbollire prima solo il latte, poi anche le uova al centro. Mescola vigorosamente con delle fruste manuali, per pochi istanti e la crema sarà già pronta. Ponila a raffreddare in una pirofila, coperta con pellicola trasparente a contatto. Mi raccomando, prima a temperatura ambiente e poi in frigorifero.

Una volta raffreddatasi, lavorala in una ciotola aggiungendo le gocce di cioccolato e trasferendo tutto in una sac à poche per comodità.

La bagna

Per inumidire il pandoro, fai una bagna semplicemente portando a bollore in un pentolino un po’ d’acqua, lo Stroh e una cucchiaiata di zucchero semolato. Tienila da parte a raffreddare. Se ti piace una bagna in cui si percepisca l’alcol allora unisci gli ingredienti senza portarli a bollore. Ecco una guida sulle bagne per torta, spero ti sia utile!

Gli strati

A questo punto puoi dedicarti alla composizione del dolce. Affetta il pandoro*** e ottieni 8 cilindri (oppure 12 se farai 6 coppe) con l’aiuto di un coppa pasta: una metà dovrà essere più piccola e adattarsi alla base delle coppe, l’altra metà può essere di diametro più grande.

Poni sul fondo di ogni coppa un disco piccolo e, con un pennello da cucina, inumidiscilo con un po’ di bagna. Spremi ora fino a metà coppa la crema all’arancia con cioccolato e copri con un disco di pandoro più grande. Arriva a filo della coppa con ulteriore crema. Se vuoi, puoi bagnare con la bagna anche questo.

Decorazione

Spolverizza ogni coppa con del cacao amaro in polvere e decorale con cioccolato fondente a scaglie, la fogliolina di menta e le meringhette sbriciolate.

Coppa di pandoro, crema all’arancia e cioccolato: note

*Conosci la storia del pandoro e del panettone? Eccola qui!

**Se vuoi puoi fare tu delle bellissime meringhe alla francese.

Coppa di pandoro, crema all’arancia e cioccolato: conservazione

Una volta composta, consiglio di assaggiare subito questa coppa di pandoro e crema all’arancia con cioccolato fondente. Non congelarla, conservala in frigorifero per 1 giorno. Puoi preparare la crema il giorno prima, per tenerla ben coperta in frigorifero.

4 Commenti

    1. Ciao Giulia <3 magari puoi sostituirlo con dell'amido di mais o della fecola di patate.
      Un abbraccio

  1. Posso fare una domanda?😊
    Nelle ricett come questa o come quella del tiramisù al pandoro, non sarebbe meglio magari tostare prima la fetta di pandoro? Ho paura che normalmente si insuppi troppo di bagna..
    Grazie a priori oer l risposta..
    Giuliana

    1. Ciao Giuliana, puoi regolarti sulla quantità di bagna da utilizzare per non inzupparlo eccessivamente; però, se preferisci, puoi anche tostare una fetta di pandoro o panettone: trovo sia un’ottima idea 🙂

I commenti sono chiusi.

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie