Coppette di crema chiboust e frutti di bosco

Conosci la crema chiboust? Credo di non esagerare affermando che sia una delle delizie più inimmaginabili sulla faccia della terra. Crema pasticcera di base, unita a delicata meringa all’italiana, per formare un connubio unico e dalla bontà sorprendente. Ricordo bene la prima volta che l’ho assaggiata, al cucchiaio proprio come il dessert che sto per proporti: le coppette di crema chiboust e frutti di bosco sono un fine pasto a dir poco spettacolare, semplice, senza troppi elementi. Ho usato alla base un tocco di croccantezza, con dei cereali di chia che smorzano al punto giusto la crema.

A decorare ci vuole un elemento fresco e io ho usato menta e frutti di bosco; sbizzarrisciti però a tuo piacimento, come ad esempio fragole, banane oppure cambia completamente e asseconda la tua golosità grattugiando in superficie del cioccolato fondente. Quando ho fatto assaggiare queste coppette ai ragazzi della mia redazione sono quasi svenuti: non si aspettavano di certo una merenda simile!

Quindi non indugiare, conquista parenti e amici con la crema chiboust al cucchiaio: rimarrai molto, ma molto a lungo, nei loro pensieri! Garantisco io. 

Coppetta di cream chiboust e frutti di bosco, servita con frutta e menta fresche

PREPARAZIONE: 30 min. COTTURA: 15 min. DIFFICOLTÀ: media COSTO: economico

Coppette di crema chiboust e frutti di bosco: ingredienti per 6 porzioni

Per la crema chiboust

Composta da meringa all’intaliana e crema pasticciera:

Per la crema pasticciera

latte fresco intero 160 g
panna fresca liquida 105 g
amido di riso 12 g
amido di mais 12 g
tuorli 50 g
zucchero semolato 65 g
vaniglia 1 bacca

Per la meringa all’italiana

zucchero semolato 70 g (per lo sciroppo)
acqua 25 g (per lo sciroppo)
zucchero semolato 18 g
albumi 100 g

Per decorare

cereali e semi di chia a piacere
frutti di bosco a piacere

Coppette di crema chiboust e frutti di bosco: procedimento

La crema pasticciera

Metti i tuorli in ciotola, unisci i semi della bacca di vaniglia e lo zucchero. Lavora con le fruste elettriche fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso.

Coppetta di crema chiboust e frutti di bosco

Aggiungi setacciati gli amidi e mescola bene per ottenere un composto omogeneo. In una pentola bassa e larga scalda latte e panna, senza tuttavia raggiungere il bollore (idealmente la temperatura dovrebbe essere di circa 80°). Versa il composto nel latte e panna caldi.

Coppetta di crema chiboust e frutti di bosco

Mescola velocemente con una frusta manuale per ottenere una crema densa e liscia. Travasa la crema pasticcera in una pirofila bassa e larga per farla raffreddare*.

Coppetta di crema chiboust e frutti di bosco

La meringa all’italiana

Per prima cosa, prepara uno sciroppo unendo in un pentolino acqua e i 70 g di zucchero, per portarli ad una temperatura di 118°. Per questa ricetta è fondamentale usare un termometro a immersione. Nella planetaria munita di frusta lavora gli albumi con lo zucchero rimanente.

Coppetta di crema chiboust e frutti di bosco

Versa subito una parte di sciroppo e, solo quando gli albumi han preso corpo, lo sciroppo rimanente a filo. Lavora fino a che la meringa raggiunge la temperatura di 40°.

Coppetta di crema chiboust e frutti di bosco

Unisci per la chiboust

Ora che meringa e crema pasticcera hanno la stessa temperatura, uniscile. Lavora nella crema una piccola parte di meringa, mescolando delicatamente, dopo procedi con la rimanente in più riprese. Trasferisci la crema chiboust in una sac à poche.

Coppetta di crema chiboust e frutti di bosco

Componi le coppette

Sul fondo di ogni bicchierino metti i cereali di chia e spremi sopra la chiboust, fino a 3/4 dai bordi.

coppette crema frutti di bosco

 

Decora con i frutti di bosco e la menta fresca ben lavati, rifinendo poi con la menta fresca. Le tue coppette sono pronte!

Coppetta di crema chiboust e frutti di bosco

Coppette di crema chiboust e frutti di bosco: note

*Per raffreddare la crema pasticcera hai due modi: o copri la crema con pellicola trasparente a contatto, oppure puoi coprirla con un velo di zucchero semolato. In entrambi in modi, la crema si raffredderà senza creare la fastidiosa pellicina in superficie.

Coppette di crema chiboust e frutti di bosco: conservazione

Consiglio di conservare per un paio di giorni le coppette di crema chiboust e frutti di bosco, tenendole in frigorifero. La ricetta non è adatta ad essere congelata.

1 Commento

  1. Per la crema pasticciera dopo aver unito latte e panna caldi al composto di uova e amidi non bisogna rimettere sul fuoco per far rapprendere la crema?

I commenti sono chiusi.

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie