Cornetti soffici salati

Nei buffet o all’ora dell’aperitivo vanno sempre a ruba, e, anzi, non devono mai mancare. Sono perfetti per essere farciti con insalata, formaggi, salumi e altri ingredienti a seconda dell’occasione e della fantasia: hai capito di cosa sto parlando? Ebbene sì, ecco per te i cornetti soffici salati, in tutta la loro morbidezza e in tutta la loro bontà! La loro superficie è scandita da colorati semi di sesamo bianchi e neri, e il loro interno, beh, lascio fare a te la prova assaggio. Io ho optato per una cremosa mousse preparata con un salume di qualità che adoro, il salame Felino IGP, qualche foglia di insalata per dare una nota di freschezza e di colore e, per finire, qualche fettina di salame tagliato rigorosamente, a becco di flauto, proprio come tradizione vuole.

Credimi, questi cornetti salati così fragranti sapranno davvero stupirti: anzi, sono certa che diventeranno il tuo asso nella manica! Qui ti lascio la mia ricetta!

PREPARAZIONE: 40 min. COTTURA: 20 min. DIFFICOLTÀ: facile COSTO: basso

Ingredienti per 18 cornetti

Per l’impasto

farina 00 250 g
farina manitoba 250 g
lievito di birra disidratato 4 g
latte fresco intero a temperatura ambiente 150 g
acqua a temperatura ambiente 140 g
zucchero semolato 50 g
miele 1 cucchiaino
strutto 30 g (freddo da frigorifero)
olio extravergine di oliva 30 g
sale 10 g

Per spennellare e cospargere

uovo 1
latte fresco intero 2 cucchiai
semi di sesamo bianco 2 cucchiai
semi di sesamo neri (o semi di papavero) 2 cucchiai

Per la mousse di Salame Felino IGP

salame Felino IGP 300 g
stracchino 300 g
panna fresca liquida 150 g

Per farcire

insalata riccia 1 cespo
salame Felino IGP 18 fettine

Procedimento

Per preparare i cornetti soffici, per prima cosa metti nella tazza di una planetaria munita di gancio le due farine e il lievito disidratato. In una caraffa mischia acqua, latte e olio e sciogli all’interno lo zucchero e il miele mescolando. Aziona la planetaria, aggiungi poco alla volta il contenuto della caraffa e attendi fino a che l’impasto si attorciglierà al gancio staccandosi dalle pareti della ciotola.

A questo punto, sempre impastando, unisci lo strutto poco alla volta alternandolo al sale; attendi che il grasso inserito venga assorbito prima di aggiungerne altro. Continua ad impastare fino a ottenere un impasto omogeneo, lucido ed elastico.

Ribalta l’impasto sul piano di lavoro dandogli la forma di un quadrato; porta i 4 lati verso il centro, poi ribalta l’impasto mettendo la chiusura sotto. Forma una palla che metterai in una ciotola capiente coperta con pellicola trasparente a farai lievitare per circa 2 ore fino a triplicare il volume iniziale.

Trascorso il tempo di lievitazione, prendi una placca da forno e foderala con un foglio di carta forno delle dimensioni di cm 35 x cm 50, facendo debordare la carta di qualche cm; ungila con un po’ di olio di semi e ribaltaci sopra l’impasto lievitato. Allargalo delicatamente con le mani fino a coprire l’intera superficie della placca.

Sigilla la teglia con la pellicola trasparente e metti l’impasto in frigorifero per un’ora. Trascorso il tempo indicato disponi l’impasto sul piano di lavoro con la carta forno sottostante e con un matterello stendi l’impasto fino a coprire l’intero foglio.

Dividi il rettangolo ottenuto a metà per il senso della lunghezza e con una rotella taglia pasta o un coltellino dalla lama affilata pratica un segno ogni 10 cm sul lati più lunghi esterni del foglio (10, 20, 30, 40, 50). Questi punti delimiteranno le basi dei triangoli. Sul taglio centrale interno invece, fai un segno al 5°cm di lunghezza e poi ogni 10 cm (quindi al cm 5, 15, 25, 35, 45); questi sono i punti in cui dovrà arrivare la punta dei triangoli.

Ora che tutti i punti sono segnati, con la rotella taglia pasta, comincia a ricavare i tuoi triangoli. Da ognuna delle due strisce rettangolari, una volta ottenuti i triangoli, lateralmente ti avanzeranno un paio di strisce di impasto che puoi riutilizzare impastandole di nuovo, oppure attorcigliarle a chiocciola e cuocerle con questa forma.

Da ogni striscia, quindi, dovrai ottenere 9 triangoli ed avanzare due pezzetti laterali (due mezzi triangoli). Ora che hai ottenuto i triangoli, a metà di ognuna delle loro basi, fai un taglietto di 2 cm, poi divarica leggermente la base e arrotola i triangoli partendo proprio da essa fino ad arrivare alla punta. Ripiega leggermente le punte dei cornetti verso l’interno per ottenere la classica forma.
Disponi i cornetti su una placca rivestita di carta forno distanziandoli per bene, e lasciali lievitare per 30 minuti nel forno spento.

Nel frattempo sbatti l’uovo con il latte e quando saranno trascorsi i 30 minuti di lievitazione, spennellaci i cornetti e cospargili con i semini di sesamo bianco e nero. Inforna i cornetti soffici in forno statico preriscaldato a 180° per circa 20 minuti.
Una volta cotti, estrai i cornetti dal forno e lasciali raffreddare completamente prima di farcirli.

Per la mousse

Spella il salame Felino e tagliane 300 g quindi riducilo in piccoli cubetti; frullalo con un cutter (robot da cucina munito di lame) fino ad ottenere delle piccole briciole. Aggiungi nel cutter lo stracchino e la panna e frulla di nuovo per ottenere una crema morbida ma consistente che metterai in una sac a poche dotata di bocchetta stellata.

Composizione

Quando i cornetti saranno freddi, tagliali a metà in orizzontale senza però dividerli completamente, lasciando il fondo unito. Aprili a libro e spremici dentro 30 g di mousse di salame, aggiungi un pezzetto di insalata riccia e 1-2 fettine di salame Felino.

I tuoi cornetti morbidi con mousse di salame Felino sono pronti!

Note

Oltre a questi soffici cornetti, ti suggerisco anche altre ricette perfette per il buffet:

Scopri di più su: salamefelino.com

Conservazione

Una volta pronti, ti consiglio di gustare al momento i tuoi cornetti soffici. Se ti avanzano puoi conservarli ben chiusi in un sacchetto oppure in un contenitore ermetico per al massimo 2 giorni. Puoi anche congelarli quando saranno cotti e freddi.

-->

2 Commenti

  1. Ho seguito la ricetta in diretta e me ne sono innamorata! Non vedo l’ora di provare a farli e di farcirli in mille modi: la varietà di mousse adatte a questi cornetti è infinita ma una di quelle che sceglierò sarò di sicuro quella con il salame Felino perché per me è un prodotto eccezionale che nel mio frigorifero non manca mai!

    1. Ciao Laura cara, grazie tante sono contenta che ti siano piaciuti i cornetti. hai proprio ragione con il salame felino
      IGP sono ancora più buoni.
      Buona cucina

I commenti sono chiusi.

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie