Costoletta dal cuore rosa

Le costolette ripiene sono il non plus ultra della golosità. La loro crosticina croccante e dorata grazie alla cottura nel burro chiarificato è davvero irresistibile e io ho pensato che sarebbe stata ancora più crunchy con l’aggiunta di taralli sbriciolati e pistacchi al pane grattugiato, a creare una corazza davvero saporita per la mia carne. 

Ma il vero segreto di questa costoletta è il suo cuore: morbido, filante e con il rosa delicato del mio salume preferito, la Mortadella Bologna IGP. Non ti devo raccontare il tasso di gusto di questo piatto vero? Immagina da solo al taglio cosa potrai vedere: due strati di carne di vitello tenera e preziosa, che avvolgono questo cuore delicato e un’anima di formaggio fuso… Io credo non serva altro per una cena deliziosa, se non una bella insalata colorata e un piatto di verdure. 

Perché non accostare questa delizia ad un bel piatto di verdure grigliate, e ad un’insalata di pomodori, fresca e leggera? Intanto che tu scegli il tuo contorno, io ti racconto la ricetta: vieni a prepararla con me?  

costoletta tipo milanese su letto di insalatina

PREPARAZIONE: 20 min. COTTURA: 10 min.  DIFFICOLTÀ: facile COSTO: medio

Ingredienti per 4 persone

cotolette di vitello senza osso 4 (circa 800 g)
fontina a fette 8 (circa 200 g)
Mortadella Bologna IGP 250 g
uova medie 3
farina 100 g
pan grattato 100 g
taralli 80 g
granella di pistacchi 60 g
burro chiarificato 150 g ****
sale q.b.

Procedimento

Prendi le tue costolette di vitello: sceglile ben alte, di almeno 2 cm. Con la punta affilata di un coltello fai un taglio nella carne, senza però arrivare fino in fondo: dovrai creare una tasca in cui inserire la farcitura.* Batti le tue fettine di carne tra due fogli di carta forno**  fino a ridurle ad 1cm e tienile da parte.

Prendi una fettina di fontina e adagiaci sopra circa 60 g di Mortadella Bologna; metti sopra un’altra fettina di fontina e inserisci il tutto nella tasca della tua costoletta. Procedi così per tutte le costolette.

Trita grossolanemente i taralli in un cutter, mescolali con il pan grattato e la granella di pistacchi***. Impana le tue costolette: passale nella farina eliminando l’eccesso, poi nell’uovo sbattuto ed infine nel pan grattato rustico.

Battile bene con un coltello usando la lama piatta per far aderire bene la panatura.

Fai sciogliere in una padella antiaderente il burro chiarificato e cuoci le tue valdostane speciali a fuoco medio 5 minuti per lato fino a che la panatura non risulti dorata. Scolale su di un po’ di carta assorbente per far perdere l’eventuale burro in eccesso, salale a piacimento da ambo i lati e servile ben calde!

Note

* Non temere dovrai fare un taglio abbastanza profondo che possa accogliere tutta la farcitura, garantendo che sia presente ad ogni boccone, ma senza arrivare fino in fondo. Se infili il coltello andando verso l’osso, non correrai il rischio di sbagliare!

** Usando la carta forno, avrai la possibilità di abbassare l’altezza della carne senza stressare troppo le fibre

*** Lasci i pistacchi un po’ grossolani: in questo modo il loro effetto rustico darà un tocco very crunchy alla tua costoletta

**** Usare il burro chiarificato per la cottura della cotoletta è imperativo, perché così non raggiungerà il suo punto di fumo ed avrai un risultato finale perfetto. Ormai si trova abbastanza facilmente anche in tutti i supermercati.

Mortadella mille forme

Quando ami la Mortadella, ormai lo sai: credo di averla usata per ogni tipo di ricette, forse manca solo un dolce! Del resto il suo sapore rotondo e goloso è perfetto per tutti i momenti della giornata! Ti lascio alcune delle mie ricette preferite, quelle che mi hanno fatto appassionare.

Conservazione

Le tue costolette, una volta cotte, devono essere consumate subito, calde e croccanti. Puoi però prepararle in anticipo: se ti limiti a riempirle puoi anche congelarle, mentre se vuoi già impanarle, puoi conservarle in frigorifero per un paio di giorni in un contenitore ermetico ben chiuso.

-->

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie