Coulis di fragole

Una salsa che tengo sempre a mente quando si tratta di accompagnare panna cotta, torte o ciambelle “asciutte” è la coulis. Solitamente, vuoi per dare un tocco di colore o semplicemente perché è la mia preferita, io utilizzo una buona coulis di fragole, semplicissima da fare anche all’ultimo momento quando hai poco tempo. Trattandosi di una salsa composta solo da zucchero e fragole, è importante che queste ultime siano di ottima qualità e, soprattutto, di stagione.

Il mio suggerimento è di affidarsi, nella scelta delle fragole, ai banchetti dei mercati o al vostro fruttivendolo di fiducia che vi faranno assaggiare la frutta garantendovi un acquisto accurato e, insieme ad esso, una riuscita perfetta della ricetta. Per quanto riguarda lo zucchero, invece, la ricetta originale prevede quello semolato ma si può utilizzare anche quello a velo; via libera anche ai dolcificanti come il fruttosio o la stevia. Sconsiglio invece lo zucchero di canna perché, avendo un sapore che ricorda molto la liquirizia, tenderebbe a coprire quello della coulis di fragole. Ecco la mia ricetta.

Coulis di fragole

PREPARAZIONE: 10 min. COTTURA: 10 min. DIFFICOLTA‘: bassa COSTO: economico

Coulis di fragole: ingredienti

fragole 250 g
zucchero 50 g*

Coulis di fragole: procedimento

Lava le fragole, elimina il picciolo e tagliale a pezzetti; mettile in padella assieme allo zucchero e falle cuocere a fuoco dolce fino a che non si spappolino e perdano parte della loro acqua, addensandosi.

coulis di fragole

Passa le fragole al setaccio aiutandoti in questa operazione con una spatola di silicone, con la quale presserai il coulis sulle maglie del setaccio per fare fuoriuscire la purea dalla parte opposta. Raccogli la purea in una ciotola… ed ecco pronto il tuo coulis di fragole.

coulis di fragole

Coulis di fragole: note

Consiglio a chi segue un’alimentazione vegana di prestare attenzione allo zucchero che si acquista, considerando che la riuscita della ricetta sarà un successo con ogni tipo di zucchero.

Il coulis altro non è che una salsa, una purea non troppo densa generalmente preparata con frutta, vegetali o crostacei. La più diffusa tra i vegetali è il coulis di pomodoro; per quanto riguarda la frutta, si prepara spesso con i frutti di bosco.

La coulis di fragole è perfetta per arricchire delle torte o una bella panna cotta! Preferisci una salsa super golosa?

Coulis di fragole: conservazione

Il coulis di fragole si conserva in frigorifero per 3 giorni, in freezer per un mese.

Coulis di fragole: sapevi che…

Dal latino volgare colatus (colato), il coulis nasce in Francia e indica una salsa ottenuta tramite la cottura di frutta, crostacei e vegetali; il coulis alla frutta è perfetto per decorare e arricchire dessert (torte, gelati e dolci al cucchiaio), mentre quelli salati sono ottimi per impreziosire piatti di carne, pesce e molto altro. Devi sapere che anticamente con questo nome si indicavano i sughi rilasciati dalle carni in cottura, come dimostrano gli antichi ricettari francesi, che attestano altresì che il coulis veniva utilizzato come base per le zuppe.

6 Commenti

    1. Ciao Paola, devi passarla comunque al colino affinchè i semini vengano eliminati!
      Buona cucina.

  1. OTTIMA! IO LA USERÒ PER FARCIRE LA MIA TORTA AL CIOCCOLATO FATTA USANDO LE UOVA DI PASQUA RIMASTE! UNA BELLA TORTA SOFFICE E ALTA FARCITA ALL’INTERNO CON QUESTA MERAVIGLIOSA SALSA.

  2. ciao Sonia, volevo preparare una coulis al pomodoro di accompagnamento ad un plumcake con spinaci ma non so come procedere…potresti indicarmi una ricetta per la preparazione ? grazie come al solito…

I commenti sono chiusi.

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie