Crostata a cuore con namelaka

San Valentino è una ricorrenza che divide. Scavallata la  tumultuosa adolescenza, fase in cui la vita sociale si divide drasticamente tra chi ha un compagno con cui festeggiare e chi deve passare la serata a fare zapping triste tra le serie tv, secondo il più classico dei clichè, una volta adulti possiamo approfittare di questa festa per celebrare l’amore in ogni sua forma. 

Io almeno la vedo così. Ed è per questo che amo proporvi dolci rossi, zuccherosi e cuoriciosi, perchè credo possano essere un momento di gioia e condivisione con le persone cha amiamo, anche in senso lato. Siano esse compagni, figli o famigliari da riabbracciare. 

Fidati, vieni in cucina a prepararla con me!

crostata moderna cuore

PREPARAZIONE: 30 min. COTTURA: 40 min. RIPOSO: 12 ore  DIFFICOLTÀ: facile COSTO: basso

Ingredienti per uno stampo a cuore grande da 18x16cm x 3,5cm e per uno piccolo da 10x9x2cm

Per la frolla

burro 110 g
zucchero 90 g
sale 1 pizzico
uova medie 1 (50 g)
farina di mandorle 30 g
farina 00 230 g
colorante alimentare gel rosso Decora 1 cucchiaino
vaniglia 1 bacca

Per la namelaka

cioccolato bianco Decora 130 g
latte fresco intero 75 g
glucosio 4 g
gelatina alimentare 2 g
panna 160 g

Per la farcitura e la decorazione

confettura di lamponi 130 g
lamponi freschi 100 g
ribes 20 bacche
menta fresca 10 foglioline

Procedimento

Per la frolla

Metti nella planetaria munita di foglia il burro morbido, lo zucchero e i semi della vaniglia*; lavora gli ingredienti fino a farli diventare cremosi, poi aggiungi l’uovo, il sale e il colorante rosso. Unisci al composto un terzo della farina, e, una volta amalgamata, unisci la restante. Impasta fino ad ottenere un panetto. Stendi la frolla ottenuta tra due fogli di carta forno ad uno spessore di 3 mm e mettila in frigorifero a rassodare per almeno un’ora. **

Trascorso il tempo indicato, rivesti lo stampo microforato a forma di cuore coppando il fondo e poi tagliando delle strisce dell’altezza del bordo dello stampo che utilizzerai per i lati. Cuoci la frolla a forma di cuore poggiandola su una teglia foderata con carta forno e mettendola in forno statico preriscaldato a 160° per circa 20 minuti. Rimpasta la frolla avanzata e stendila di nuovo su due fogli di carta forno, mettila a raffreddare e poi rivesti solo il perimetro dell’anello più piccolo; cuoci anche questo in forno statico a 160° per 10 minuti.

Per la namelaka

Metti in ammollo la gelatina in una ciotola con acqua freddissima per almeno 10 minuti, finchè non si ammorbidirà.
Trita finemente il cioccolato bianco e mettilo in un recipiente alto.

Metti il latte in un pentolino insieme al glucosio e portalo a sfiorare il bollore; versa il latte sul cioccolato insieme alla gelatina scolata e strizzata, aspetta un minuto in modo che il calore del latte ammorbidisca il cioccolato e inizia ad emulsionare con un frullatore ad immersione facendo attenzione a non incorporare aria***. Aggiungi la panna e continua ad emulsionare per un minuto. Metti il composto ottenuto in frigorifero coperto con pellicola a contatto a cristallizzare almeno tutta la notte.

Trascorso il tempo indicato, metti la namelaka in planetaria con le fruste e inizia a montarla per qualche minuto per renderla piu corposa. Trasferisci la namelaka in una sac à poche con bocchetta liscia di un centimetro di diametro.

Per la farcitura

Prendi la crostata e posizionala in un piatto da portata; spalma sul fondo della la confettura di lamponi, e sbriciola anche qualche lampone fresco, ricordandoti di lasciarne una decina interi per la decorazione. Riempi tutto il guscio di frolla con la namelaka, e livellala bene aiutandoti con una spatolina. Posiziona nel centro della crostata l’anello di frolla più piccolo a cuore e riempi anche questo con la namelaka creando degli spuntoni, e sopra di essi decora con i lamponi.

Metti la namelaka avanzata in una sac à poche con bocchetta rigata della grandezza di 5mm e decora con delle piccole ondine tutto il bordo della crostata, poi termina aggiungendo dei ribes e le foglioline di menta. Metti la crostata in frigo per almeno un paio di ore prima di servirla.

Note

* Una volta estratti i semi dalla bacca di vaniglia non buttarla via: puoi riutilizzarla per creare uno zucchero aromatico o un estratto, come ti spiego qui!

** Non sottovalutare questo passaggio: preparando la frolla in questo modo e lasciandole il giusto tempo di riposo in frigorifero, ti assicurerai un risultato perfetto!

*** Per farlo evita di sollevare troppo il frullatore mentre è in funzione: limitati ad un movimento rotatorio.

Dolci in rosso!

Se non si abbonda con il rosso a San Valentino, quando dobbiamo farlo? Ti lascio una carrellata di tutti i miei dolci pieni di passione, che potrai preparare per questa festa…o quando ne avrai voglia!

Conservazione

La tua crostata moderna alla namelaka sarà perfetta se conservata in frigorifero sotto una campana di vetro per un giorno. Eventuali avanzi puoi conservarli in frigorifero per altre 24 ore. Io ti sconsiglio di congelarla.

4.8/5
vota

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie