Differenza tra i coltelli in ceramica e in acciaio

Non so tu, ma io ho un vero e proprio culto per i coltelli. Ne ho provati di ogni tipo e devo dire che la differenza tra i coltelli in ceramica e in acciaio è molta: scopri tutto sull’argomento!

Differenza tra i coltelli in ceramica e in acciaio

Differenza tra i coltelli in ceramica e in acciaio: caratteristiche

Il fine è ovviamente lo stesso, anche quando lo stesso tipo di coltello è realizzato in entrambi i materiali. Ecco le caratteristiche di ciascuno, così da poter scegliere quello che preferisci!

La ceramica

I coltelli in ceramica possono essere solo di due colorazioni, ovvero bianca o nera. Diffida dei coltelli colorati in ceramica, perché vuol dire che sono realizzati in acciaio e rivestiti in ceramica colorata. I coltelli in ceramica prodotti con pressatura isostatica a freddo sono decisamente i migliori: questo procedimento rende la lama più resistente e dura, oltre che durevole nel tempo.

L’acciaio

Tutti noi, tendenzialmente, iniziamo dai coltelli in acciaio. Consiglio quelli in acciaio inossidabile temperato, German Steel, composto da acciaio inox, carbonio, cromo, molibdeno e vanadio: questi elementi rendono la lama in acciaio davvero portentosa.

Differenza tra i coltelli in ceramica e in acciaio: vantaggi e svantaggi della ceramica

Vantaggi

Sono moltissimi i vantaggi derivati dall’uso dei coltelli in ceramica. Tuttavia, è necessaria una cura maggiore.

  • Non fanno ruggine perché privi di ferro
  • Facili da pulire, non assorbono l’odore dei cibi
  • Più tagliente dei coltelli classici: richiederanno quindi un minor sforzo da parte tua
  • Non necessita di affilatura, se usato correttamente. Il potere di taglio non si altera nel tempo, nemmeno alla presenza di piccole scheggiature lungo la lama

Svantaggi

  • Maggiore manutenzione. I coltelli in ceramica sono meno flessibili proprio a causa della loro durezza, che è anche punto di forza. Per questo si rompono più facilmente dopo una caduta o un uso improprio
  • Non usare la lama di piatto, ad esempio per schiacciare l’aglio, per le motivazioni precedenti
  • Sconsigliata la lavastoviglie se non a bassa temperatura ed a patto che i coltelli vengano riposti orizzontalmente e lontano da ogni altro prodotto che, muovendosi, potrebbe danneggiarli
  • Inadatti a cibi duri come zucca, carni con ossa, pane e pizza, prodotti congelati o formaggi a pasta dura

Inoltre, e non è uno svantaggio, col tempo tendono ad ingiallirsi: ciò è normale per la ceramica (lo si può notare anche nei piatti che hanno una certa età), ma basta passare la lama con un panno imbevuto di acqua e candeggina. Ricordatevi, inoltre, che sono altamente sconsigliati i ceppi porta coltelli perché è sempre meglio riporli in un cassetto protetti dal copri lama in dotazione

Differenza tra i coltelli in ceramica e in acciaio: vantaggi e svantaggi dell’acciaio

Vantaggi

Una piccola premessa: sappi che la percentuale ferrosa presente in ogni coltello in acciaio rende lo stesso comunque soggetto all’ossidazione, discorso che vale anche per i coltelli inossidabili.

  • Con i coltelli in acciaio puoi affrontare qualsiasi alimento, anche quelli più duri e ostici
  • Sono più robusti e meno delicati dei coltelli in ceramica
  • Puoi certamente riporli in un ceppo, a differenza dei coltelli in ceramica. Questo può essere in legno o altro materiale, ma consiglio l’uso di ceppi muniti di affilatore integrato, che affilino la lama ogni volta che lo vorrai

Svantaggi

  • Affilatura. A differenza dei coltelli in ceramica, quelli in acciaio devono essere affilati di tanto in tanto. Nel mio tutorial su come affilare i coltelli ti spiego come procedere.
  • Lavaggio. Anche in questo caso è sconsigliata la lavastoviglie ed è raccomandata una pulizia manuale. L’asciugatura è estremamente importante, per rallentare ulteriormente la corrosione del filo e della lama
  • L’acciaio affronta qualsiasi consistenza, ma offre una minore precisione di taglio rispetto alla ceramica

Ora che sai tutto sui coltelli in ceramica e quelli in acciaio, hai capito che non c’è competizione tra i due materiali ma che in fondo è solamente una questione di gusto personale e di abitudini. Dai un’occhiata alle mie schede su tutte le tipologie di coltelli che uso: il santoku, il paring knife, il multislicer, lo chef knife, il bread knife e il carving knife!

3 Commenti

  1. Buonasera,
    bellissimo articolo che affronta diverse tematiche.
    Vorrei chiedere una cosa come si fa a scegliere un coltello in acciaio inox se esistono tanti tipi di manici e tanti tipi di acciaio?
    Esempio ci sono manici in gomma, polipropilene, in nylon , alcuni con additivo germicida.
    Per l’acciaio ci sono quelli con molibdeno-vanadio, cromo, con trattamento al ghiaccio, forgiati e non….come ci si orienta nella scelta?
    grazie
    un saluto

I commenti sono chiusi.

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie