Dita della strega

Dopo le mie pizzette ragno, ecco la ricetta più spettrale che troverai sul mio sito! Che impressione queste dita della strega, così realistiche da sembrare vere… ma non è forse questo lo scopo di Halloween? Tecnicamente è una preparazione più che semplice: pasta frolla lavorata a bastoncino e una manciata di mandorle. Nulla più. 

Ho trovato su internet questo “dolcetto o scherzetto?!” per caso, ormai diversi anni fa e da allora la propongo ogni 31 ottobre; l’effetto è sempre assicurato e può riuscire anche a chi è alle prime armi in cucina. Prova a coinvolgere i piccoli di casa, come ho fatto io con la mia Laura: lei non vedeva l’ora di posizionare le unghie e di decorarle in maniera spaventosissima! Ovviamente seguivano scherzi alle sorelle maggiori… quanto ridere! So che leggere ciò che sto per scrivere non è proprio il massimo, ma non vedo l’ora che sgranocchi queste fantastiche dita della strega!

Se poi sei una strega come me e tieni a questa giornata, non perderti la mia vellutata di carote viola, le mie ossa di Halloween, le mele stregate e i cupcake alla zucca!

Dita della strega

PREPARAZIONE: 30 min. RIPOSO: 90 min COTTURA: 16 min. DIFFICOLTÀ: facile. COSTO: economico.

Dita della strega: ingredienti per 20-22 dita

Per l’impasto

farina 00 220 g
zucchero semolato 90 g
burro freddo di frigorifero 90 g
uova 1 medio
sale fino 2 g
estratto di vaniglia 3 g

Per decorare

20-22 mandorle intere spellate

Dita della strega: procedimento

L’impasto

In un food processor o robot munito di lame metti farina e burro freddo, poi aziona per ottenere la sabbiatura ovvero un composto sabbioso. Aggiungi ora lo zucchero.

Dita strega ricetta

Procedi con l’uovo, l’estratto di vaniglia e il pizzico di sale. Otterrai un composto più corposo, che puoi trasferire sul piano di lavoro leggermente infarinato.

Dita della strega

Toccalo il meno possibile, giusto il tempo di formare un panetto, avvolgilo nella pellicola trasparente e fallo riposare in frigorifero per 30 minuti o un’oretta.

Dita della strega

Forma le dita

Stendi il panetto sul piano di lavoro e dividilo in porzioni di 20 g ciascuna, senza maneggiarlo troppo per non scaldare* la pasta frolla. Con ogni porzione crea dei filoncini di 10 cm di lunghezza.

Dita della strega ricetta

Ora procedi così: con un tarocco o con una lama incidi leggermente la pasta per simulare le naturali nocche e pieghe delle dita umane. Premi ora una mandorla** all’estremità, che costituirebbe l’unghia. Procedi in questo modo per tutte le porzioni di impasto. Fodera una leccarda con un foglio di carta forno e adagia le dita della strega, quindi riponile per 30 minuti in frigorifero: in questo modo, cuocendole immediatamente dopo, non perderanno la forma durante la cottura.

Dita della strega

Cuocile in forno statico preriscaldato a 175° per 20 minuti. Attenzione: questi biscotti non devono prendere colore ma rimanere pallidi! Le dita della strega sono pronte!

Dita strega ricetta

 

Dita della strega: note

*Consulta il mio tutorial e carpirai tutti i segreti per una pasta frolla perfetta!

**Se vuoi essere sicuro che le mandorle rimangano attaccate alla frolla, spennella un velo di confettura sulla frolla prima di posizionare la mandorla! Magari opta per una confettura rossa di fragole o lamponi, così nel caso fuoriuscisse sembrerebbe sangue!

Dita della strega: conservazione

Una volta cotte, consiglio di consumare subito le dita della strega o di conservarle in una scatola di latta per 2 giorni. Puoi congelarle da crude già formate, ma non consiglio di congelarle da cotte perché poi si staccherebbe la mandorla.

-->

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie