Un primo piatto particolare, a base di pasta fresca all'uovo aromatizzata al curry, con calamaretti, mele e pane croccante

Fettuccine al curry con mele, calamari e pane croccante

  • Preparazione: 0h 30m
  • Cottura: 0h 30m
  • Riposo: 0h 15m
  • Difficoltà: facile
  • Costo: basso
  • Porzioni: 4 persone

Una ricetta particolare, a base di pasta fresca all’uovo, in un formato simile alle tagliatelle ma leggermente più sottile, aromatizzata al curry, e condita con un mix di originale di ingredienti. La presenza dei calamari rende questa ricetta un primo piatto di mare a tutti gli effetti, mentre l’aggiunta delle mele conferisce un tocco dolce che rende il tutto più interessante. L’elemento croccante? Ovviamente non manca ed è conferito dalla mollica di pane rosolata, tipica soprattutto della tradizione culinaria siciliana.

Ingredienti per 4 persone

PER LA PASTA FRESCA

  • Farina 00 400 g
  • Uova medie 4
  • Curry in polvere 20 g
  • Acqua 3 cucchiai

PER LE MELE

  • Mele 400 g
  • Burro 40 g

PER IL PANE CROCCANTE

  • Mollica di pane 60 g
  • Olio extravergine d’oliva q.b.
  • Aglio 1 spicchio
  • Timo 3 rametti
  • Peperoncino in polvere1 pizzico
  • Sale 1 pizzico

PER I CALAMARI

  • Calamaretti puliti 500 g
  • Olio extravergine d’oliva q.b.
  • Succo di limone 2 cucchiai
  • Limone la scorza1
  • Aglio 1 spicchio
  • Prezzemolo 1 ciuffo
  • Pepe bianco q.b.
  • Vino bianco 100 g
  • Sale q.b.

Allergeni

Cereali e derivati Uova Latte Molluschi Anidride solforosa e solfiti

Procedimento

PER LA PASTA

Inizia la preparazione della ricetta partendo dalla pasta fresca. Quindi, metti la farina, il curry e le uova nella ciotola di una planetaria munita di foglia, aziona la macchina a velocità media e lasciala lavorare fino a che gli ingredienti si compatteranno in un impasto omogeneo. Se necessario aggiungi anche l’acqua, poca alla volta.
Poi trasferisci l’impasto sul piano della cucina leggermente infarinato e finisci di lavorarlo a mano per renderlo liscio. Infine dagli la forma di una pallina e mettilo a riposare sotto una ciotola rovesciata per 30 minuti.

Trascorso questo tempo, prelevane una piccola porzione alla volta, appiattiscila leggermente a mano e stendila con la macchinetta tira-pasta in modo da ottenere prima una sfoglia spessa 0,8 mm.
Inizia dallo spessore più largo (1) e prosegui riducendo progressivamente la distanza tra i rulli fino ad arrivare alla tacca 6, eventualmente effettuando più passaggi allo stesso spessore e ripiegando la sfoglia su se stessa nel senso della lunghezza tra un passaggio e l’altro.

Procedi nello stesso modo ottenendo delle sfoglie lunghe 35 cm, fino a esaurire tutto l’impasto, lasciando l’impasto coperto dalla ciotola mentre lavori e disponendo le sfoglie su una placca foderata con un canovaccio pulito e coperte con pellicola per non farle seccare.

A questo punto monta sulla sfogliatrice la trafila per le fettuccine e facci passare una a una le tue sfoglie per ottenere delle striscioline di pasta larghe 6,5 mm.

Avvolgi le fettuccine per ottenere dei nidi, cospargile con una spolverata di farina e tienile da parte su un canovaccio infarinato.

PER LE MELE

Priva del torsolo le mele, sbucciale e riducile a dadini da circa 1 cm di lato.
Fai fondere il burro in una padella antiaderente e facci saltare i dadini di mela fino a quando risulteranno dorati e caramellati.

PER IL PANE CROCCANTE

Trita nel cutter (robot munito di lame) la mollica di pane fino a ridurla in briciole. Quindi, in una pentola antiaderente versa un po’ d’olio e fallo scaldare insieme all’aglio tagliato a metà e al timo.

Quando si sarà insaporito aggiungi il pane, un pizzico di sale e un pizzico di peperoncino in polvere e fai saltare fino a che le briciole saranno dorate e croccanti. Quindi elimina l’aglio e tieni da parte.

PER I CALAMARI

Lava e asciuga i tuoi calamaretti, separa le teste dalle sacche e taglia queste ultime a metà nel senso della lunghezza.

In una padella antiaderente fai scaldare l’olio con l’aglio schiacciato, poi facci saltare i calamaretti per un paio di minuti a fuoco vivace.

Insaporiscili con la scorza di limone e con un pizzico di pepe bianco e, quando si saranno rosolati, sfumali con il succo di limone, poi con il vino bianco e lascialo evaporare. Infine, a fuoco spento, profuma con il prezzemolo tritato e aggiusta di sale.

COTTURA

Cuoci le tue fettuccine in abbondante acqua salata, lasciandole lessare per 4-5 minuti. Scolale e mettile direttamente nella pentola con i calamaretti, quindi falle mantecare con il loro fondo di cottura. Aggiungi le mele e un po’ di pane croccante.

Impatta le tue fettuccine al curry realizzando un nido nei singoli piatti, e completa cospargendovi sulla sommità la mollica di pane croccante tenuta da parte.

Note & consigli

Se non possiedi l’apposito attrezzo per le fettuccine, puoi procedere a mano, utilizzando una rotella tagliapasta oppure stendendo, metà alla volta, l’impasto totale con il mattarello e poi avvolgendolo su se stesso per tagliarlo a coltello.
Rimpasta gli avanzi e stendili di nuovo per ottenere altre sfoglie e poi altre fettuccine.

Varianti della ricetta

Se non ami il curry, puoi realizzare questa ricetta con delle classiche fettuccine o tagliatelle all’uovo.

Conservazione

Puoi congelare la pasta fresca prima di stenderla oppure realizzare le tue fettuccine, farle essiccare e conservarle negli appositi sacchetti per alimenti. Puoi anche congelare le fettuccine già tagliate, disposte in nidi e adagiate su un vassoio per far sì che non si attacchino tra loro. Per cuocerle ti basterà tuffarle in acqua bollente ancora congelate.

Una volta completata la ricetta ti consiglio invece di consumarla subito, finché è calda e fumante!

Curiosità

A differenza delle tagliatelle, per le quali esiste uno specifico disciplinare che ne stabilisce la larghezza “ufficiale” è di 7mm da crude (8mm cotta), la larghezza delle fettuccine può variare dai 3 ai 5 mm da crude (4-6 mm da cotte).

 

4.7/5
vota