Fiadoni (o casciatelli)

I fiadoni sono un prodotto da forno tipico di Abruzzo e Molise, che si prepara di solito nel periodo pasquale, anche se oggi si possono trovare tutto l’anno nelle panetterie e nelle rosticcerie. Si tratta di piccoli “panzerottini”, scrigni di pasta semplice e molto sottile, fatta con uova, olio farina e vino, che racchiudono un ripieno che varia a seconda della zona in cui ci si trova. Tradizionalmente i fiadoni sono salati, farciti con un impasto a base di ricotta di pecora e Rigatino, aromatizzato con spezie varie: cannella, noce moscata, ma nella zona dell’Aquila, anche zafferano!

Tuttavia, dato che alla golosità non c’è mai fine, nelle regioni più interne sopratutto del Molise, si possono gustare anche dei fiadoni dolci, dove il ripieno di base è arricchito con uvetta e cioccolato. 

Insomma, questi fagottini sono certamente golosi e sopratutto perfetti per essere serviti sia sulla tavola di Pasqua, che nel pic nic di Pasquetta. E, nonostante le moltissime varianti, la regola base è una soltanto: il ripieno deve essere abbondante e generoso! Solo in questo modo i fiadoni acquisteranno la loro classica gobbetta centrale, e soprautto, regaleranno al morso grandi soddisfazioni! Ti aspetto in cucina per passarti la mia ricetta!

FiadoneRavioli di formaggio abruzzesi

PREPARAZIONE: 40 min. COTTURA: 15 min. DIFFICOLTÀ: facile COSTO: economico

Ingredienti per 18 fiadoni

Per l’impasto

farina 00 170 g
olio extravergine d’oliva 15 g
vino bianco 15 g
uovo medio 1 (50 g)
sale 4 g
lievito in polvere per torte salate 2 g
zucchero 12 g

Per il ripieno

ricotta di capra 100 g
Rigatino grattugiato 70 g
farina 00 30 g
uovo medio 1 (50 g)
sale 4 g
pepe q.b.
noce moscata 1 pizzico
cannella 1 pizzico

Per spennellare

uovo medio 1
latte 10 g

Procedimento

Unisci la farina, il lievito, lo zucchero e il sale in una ciotola. Aggiungi l’uovo e i liquidi a filo. Amalgama per ottenere un impasto liscio e omogeneo. Avvolgilo nella pellicola trasparente e fallo riposare per un’ora in frigorifero.*

Per il ripieno unisci la ricotta, il Rigatino**, l’uovo e la farina. Amalgama, unisci il sale, il pepe, le spezie e fai riposare in frigorifero.

Lavora l’impasto e tiralo con un mattarello o con un tirapasta fino ad uno spessore di 2 mm. Con un coppapasta tondo da 10 cm di lato ricava dei cerchi e poni al centro circa 15 g di ripieno. Chiudili formando una mezzaluna, pressando sui bordi per sigillarli. Fai su ogni fiadone un piccolo buchino che permetterà al vapore in cottura di sfiatare.***

Adagia i fiadoni su una teglia foderata con carta forno. Spennella l’uovo sbattuto nel latte sopra ogni fiadone. Con un coltellino pratica un foro oppure una piccola croce sopra la pasta. Cuoci in forno ventilato a 170°C per circa 12 minuti. Sfornali e gustali.

Note

* Questo tempo di riposo è importante, perchè permetterà alla pasta di perdere tensione e ti consentirà di stenderla molto sottile

** Il Rigatino è un formaggio tipico dell’appennino abruzzese. Se non dovessi trovarlo nella tua zona, puoi sostituirlo con del pecorino a media stagionatura

*** Tradizionalmente sui fiadoni pasquali veniva fatta una piccola croce, ad indicare che si trattava di un prodotto tipico della Pasqua.

Antipasti per la tavola di festa

Quando si pensa al pranzo di Pasqua, si curano nei minimi dettagli il primo e il secondo piatto, ci si organizza per preparare una colomba perfetta, e quasi sempre si finisce con il non pensare agli antipasti! Io provo ad elencarti una piccola selezione di ricette tra cui scegliere senza troppa fatica!

Conservazione

I fiadoni si conservano per un paio di giorni: per farli tornare fragranti come il primo giorno puoi scaldarli leggermente in forno per qualche minuto. Puoi anche prepararli in anticipo e congelarli.

-->

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie