Focaccia ripiena pizzicata

Già solo sentirne il nome mette allegria e curiosità, pensa al momento in cui ti troverai davanti agli occhi questa focaccia ripiena pizzicata bella calda e fumante. Talmente bella che sembra un pizzo, talmente buona e variegata che anche i gusti più complicati non potranno che trovare pieno appagamento. L’idea è semplicissima: un impasto soffice e coppato a dischetti, farciti al centro e piegati poi due volte… un pizzico, appunto.

Niente scuse, con questa ricetta perfetta come aperitivo se si è in tanti o come torta salata da portare in tavola, la monotonia è bandita. Io ho usato i miei ingredienti preferiti ma tu puoi, anzi devi, variare: prova con salame, mortadella, zucchine grigliate, olive tritate e capperi e chi più ne ha più ne metta. 

Facciamo così, prova la mia focaccia ripiena pizzicata – magari anche la mia chiocciola ripiena – e poi proponimi qui sotto nei commenti la tua versione! A presto!

PREPARAZIONE: 60 min. LIEVITAZIONE: 2 ore e mezza COTTURA: 20 min. DIFFICOLTÀ: media. COSTO: economico.

Ingredienti per uno stampo di 24 cm di diametro

L’impasto

farina 00 320 g + q.b. per la spianatoia
lievito di birra disidratato 3,4 g o circa 10 g di quello fresco
malto 10 g o stessa dose di miele
latte fresco intero 145 g
uova medie 1
olio extravergine di oliva 40 g + q.b. per spianatoia e lievitazione
sale 5 g

Per il ripieno

scamorza affumicata 80 g
edamer 80 g
spianata 80 g
prosciutto cotto affettato 80 g

Per spennellare

uova medie 1

Procedimento

L’impasto e la lievitazione

Per fare la focaccia ripiena pizzicata metti nella planetaria munita di gancio* la farina, il lievito di birra disidratato, il malto e l’uovo intero.

Focaccia ripiena pizzicata

Mentre è in azione, aggiungi a filo il latte e l’olio extravergine di oliva. In ultimo il sale: è importante che sia aggiunto dopo, in modo tale che non entri a contatto diretto con il lievito. Spiego tutto nel mio tutorial sulla lievitazione. Lavora l’impasto per qualche minuto, fino a che non si incordi al gancio, ovvero si avviluppi ad esso.

Focaccia ripiena pizzicata

Procedi ora a mano, trasferendo l’impasto su un piano di lavoro leggermente oliato. Dagli una forma sferica e adagialo poi in una ciotola oliata anch’essa. Coprila con la pellicola trasparente e lascia lievitare per 2 ore e mezza in forno spento con luce accesa**. Deve raddoppiare di volume.

Focaccia ripiena pizzicata

La farcitura

Mentre l’impasto lievita puoi occuparti della farcitura. Trita grossolanamente la scamorza e l’edamer. Trita anche il prosciutto cotto e la spianata. Tieni tutto a portata di mano, ogni ingrediente in una ciotolina diversa.

Focaccia ripiena pizzicata

Poni nuovamente l’impasto lievitato sulla spianatoia infarinata, stendila col mattarello per ottenere uno spessore di 2 mm. Con un coppa pasta rotondo di 8 cm di diametro ricava i dischetti. Impasta nuovamente gli scarti e procedi fino a ottenere circa 40 dischetti in tutto.

Focaccia ripiena pizzicata

Farcisci i dischetti. Io ne ho fatti metà con edamer e prosciutto cotto, gli altri con scamorza e spianata.

Focaccia ripiena pizzicata

I pizzichi e la cottura

Piega a metà ogni dischetto, senza però sigillare i bordi dell’impasto ma lasciando a vista la farcitura. A questo punto piega ancora a metà la mezzaluna, pizzicando leggermente la parte finale per rendere stabile il pezzo.

Focaccia ripiena pizzicata

Disponi ciascun pizzico nella teglia foderata con carta forno, concentricamente dall’esterno e con il ripieno sempre rivolto verso l’alto. Spennella la superficie con l’uovo sbattuto e inforna in forno statico preriscaldato a 200° per 20 minuti. La tua focaccia ripiena pizzicata è pronta!

Focaccia ripiena pizzicata

Note

* Puoi in alternativa procedere tranquillamente a mano, solo impiegherai più tempo e dovrai fare un po’ di fatica per lavorare l’impasto.

** La temperatura ideale per la lievitazione è di 28-30°, quindi se il tuo forno non è dotato di luce puoi accenderlo per qualche secondo e poi spegnerlo.

Conservazione

Puoi conservare la focaccia ripiena pizzicata per 3 giorni a temperatura ambiente e sotto una campana di vetro. Puoi congelare l’impasto dopo la lievitazione, per poi lasciarlo rinvenire e lavorarlo come da ricetta. Non consiglio di congelarla una volta cotta.

10 Commenti

  1. Buona sera Sonia non capisco negli ingredienti che metti e triti dalle foto vedo i due formaggi il prosciutto cotto e una specie di salame molto rosso quindi non capisco dove metti i 100g di spianata che poi sarebbe una focaccia, grazie fin d’ora per la risposta e per tutte le tue meravigliose ricette

    1. Ciao Teresa, il salame a cui ti riferisci è proprio la spianata, un tipico salume calabrese dalla forma leggermente schiacciata. Ti mando un forte abbraccio 🙂

  2. Bonsoir Sonia. Je voudrais bien faire cette recette mais je ne connais pas la “spianata” pouvez vous me renseigner? Merci beaucoup

    1. Ciao Gianna! Puoi sostituirlo con il latticello, ovvero il siero che ottieni montando troppo la panna 🙂

I commenti sono chiusi.

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie