Fregola con salsiccia, zucchine e zafferano

Quando dici Sardegna, dici fregola. La conosci? Si tratta di un formato di pasta tipico di questa terra che, come riportato da alcuni documenti storici, si preparava già in epoche molto antiche. Il suo nome deriva dal latino “ferculum” (briciola) e si ricollega proprio al suo particolare aspetto, ossia piccoli granelli. Uno dei più grandi classici, praticamente conosciuto in tutta Italia, è la fregola con le arselle (o telline), che spesso preparo per la gioia di tutta la mia famiglia; oggi, invece, ti voglio presentare la fregola con salsiccia, zucchine e zafferano, un primo piatto che, credimi, riuscirà davvero a stupirti! 

Questo è quello che è successo nella mia redazione dove, dopo l’assaggio, è scattata in automatico la richiesta del bis! Ricapitolando: tre ingredienti saporiti, ciascuno con una propria identità, che si uniscono armoniosamente creando un piatto speciale perfetto per ogni occasione in cui puoi trovare tradizione e gusto. Semplice no? Qui ti lascio la mia ricetta!

Fregola con zucchine, salsiccia e zafferano: un delizioso primo piatto

PREPARAZIONE: 45 min. COTTURA: 25 min. DIFFICOLTÀ: facile COSTO: economico

Fregola con salsiccia, zucchine e zafferano: ingredienti per 4 persone

fregola sarda 320 g
finocchietto (semi) 1/2 cucchiaino
vino bianco 100 g
salsiccia fresca 300 g
spicchio d’aglio 1
cipollotti 80 g
carote 80 g
zucchine 100 g
zafferano 2 bustine
olio extravergine di oliva 2 cucchiai
brodo vegetale 1 l
sale q.b
pepe nero macinato q.b
pecorino sardo grattugiato 100 g

Fregola con salsiccia, zucchine e zafferano: procedimento

Trita il cipollotto e le carote e ponili in un tegame con dell’olio extravergine di oliva; aggiungi anche l’aglio tritato (o intero, se poi desideri eliminarlo dopo averlo soffritto) e i semi di finocchietto. Fai soffriggere e appassire il tutto per almeno 10 minuti a fuoco basso, aggiungendo qualche cucchiaio di brodo se necessario.

Nel frattempo elimina il budello e sbriciola la salsiccia, aggiungila al soffritto e falla sbianchire per altri 10 minuti mescolando spesso; poi sfuma con il vino bianco e lascialo evaporare.

Taglia le zucchine a cubetti di 1 cm di lato dopo avere eliminato le estremità. A questo punto, aggiungi in pentola le zucchine, la fregola e un po’ di brodo caldo. Sciogli lo zafferano in una ciotolina con un mestolo di brodo prelevato dalla dose prevista. Continua la cottura della fregola aggiungendo poco a poco anche il restante brodo vegetale caldo e poi regola di sale e pepe.
Una volta cotta, aggiungi alla fregola (fuori dal fuoco) il pecorino sardo grattugiato e manteca per bene. Ora puoi servire la tua fregola!

Fregola con salsiccia, zucchine e zafferano: note

Per gustare al meglio la tua fregola, puoi decidere di accompagnarla e servirla anche con del pane carasau, il pane sottile croccante tipico della Sardegna.

Se non gradisci i semi di finocchietto, puoi sostituirlo con altri aromi di tuo gradimento.

Devi sapere che la fregola può essere gustata piuttosto asciutta (per farti capire, in stile risotto) oppure più brodosa, a seconda dei gusti. Anche nella stessa Sardegna, in base alle zone, viene servita in modi differenti!

Fregola con salsiccia, zucchine e zafferano: conservazione

Puoi conservare la fregola con salsiccia, zucchine e zafferano per 2 giorni in frigorifero in un contenitore a chiusura ermetica. Ti sconsiglio la congelazione.

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie