Gelato al limone e basilico con biscottino ai pinoli

Sono una grande fan dei dessert leggeri e freschi come il gelato al limone che solitamente si servono a fine pasto, in quella quantità sufficiente a soddisfarti pienamente senza appesantirti e che solo alla vista ti mettono energia e buon umore.

Questo gelato al limone e basilico con biscottino ai pinoli secondo me ne è l’esempio perfetto: limone e basilico conferiscono un profumo intensissimo, esaltato dai pinoli e dalla croccantezza delicata del biscottino posto come base. Tutta la Liguria in un dolce elegante e originale, che fa volare la fantasia verso un’immagine precisa: mi vedo già lì su una bianca terrazza seduta ad un tavolino sotto il sole, mitigato dalla brezza frizzante, a gustare cucchiaino dopo cucchiaino questo buonissimo gelato al limone e basilico con biscottino ai pinoli. A contemplare il mare in lontananza e ad aspettare il lento tramonto.

Che meraviglia ragazzi… ecco a te la mia ricetta, sono sicura che il gelato al limone e basilico con biscottino ai pinoli farà sognare anche te. E se sei già in Liguria aspettami, tempo di fare le valige e arrivo subito!

Gelato al limone e basilico, servito con una delicata dacquoise

PREPARAZIONE: 50 min. RIPOSO: 12 h per l’infuso di basilico COTTURA: 25 min. RAFFREDDAMENTO: 4 h totali per il gelato + 20 min. per i biscottini DIFFICOLTÀ: facile COSTO: economico

Gelato al limone e basilico: ingredienti per 6 persone

Per il gelato

succo di limone 400 g
acqua 200 g
farina di semi di carruba 5 g*
zucchero semolato 220 g
panna fresca liquida 180 g
basilico 10 foglie**

Per il biscottino ai pinoli

albume 60 g
zucchero semolato 20 g
zucchero a velo 55 g***
farina di pinoli 45 g***
pinoli 50 g per decorare

Per il basilico cristallizzato

basilico 6 foglie
albume 1
zucchero semolato 60 g

Gelato al limone e basilico: procedimento

Infuso di basilico (il giorno prima)

Lava bene le foglie di basilico e lasciale in ammollo nell’acqua posta in una bacinella. Copri tutto con la pellicola trasparente e riponi in frigorifero per 12 h.

Gelato al limone e basilico con biscottino ai pinoli

Il gelato (il giorno dopo)

Ora che l’acqua si è aromatizzata, posiziona un colino su un tegame e scola al suo interno l’acqua: nel colino si raccoglierà tutto il basilico, che non serve più. Aggiungi all’acqua lo zucchero, il succo di limone e la panna, quindi accendi il fuoco e porta a bollore.

Gelato al limone e basilico con biscottino ai pinoli

Mescola con cura e aggiungi la farina di carruba. Se necessario frulla tutto con un mixer ad immersione per eliminare eventuali grumi. Travasa la base calda del gelato in una pirofila bassa e capiente, coprila con pellicola trasparente e lasciala raffreddare prima di metterla nella gelatiera. Impiegherà un’oretta.

Gelato al limone e basilico con biscottino ai pinoli

Nel frattempo, puoi preparare la teglia sulla quale cuocerai i biscottini. Ti serve lo stampino a semisfera per il gelato: prendi un coppa pasta dello stesso diametro delle semisfere e disegna 6 circonferenze sul retro del foglio di carta forno che riveste la leccarda. Tienila da parte.

Gelato al limone e basilico con biscottino ai pinoli

Una volta freddo il composto, trasferiscilo nella gelatiera**** e azionala: il gelato si monterà e diventerà cremoso in 30 minuti circa, ovviamente anche a seconda della gelatiera. Una volta pronto, riempi lo stampo a semisfera.

Gelato al limone e basilico con biscottino ai pinoli

Livella bene la superficie, coprilo con la pellicola trasparente e riponilo in congelatore per almeno 2-3 ore. Intanto prepara i biscottini di pinoli.

Gelato al limone e basilico con biscottino ai pinoli

Il biscottino di pinoli

In una planetaria (o in una capiente ciotola usando le fruste elettriche) metti albumi, zucchero semolato e zucchero a velo. Monta a neve ferma per formare una meringa, quindi aggiungi la farina di pinoli incorporandola delicatamente mescolando dal basso verso l’alto con una spatola.

Gelato al limone e basilico con biscottino ai pinoli

Trasferisci il composto in una sac à poche con bocchetta rotonda e distribuiscilo sulla leccarda, riempendo le circonferenze tracciate in precedenza. Decora ogni biscottino con i pinoli e inforna a 170° per 20 minuti. Una volta cotti, togli immediatamente i biscottini dalla teglia (per impedire che continuino la cottura a contatto col fondo caldo) e lasciali raffreddare.

Gelato al limone e basilico con biscottino ai pinoli

Il basilico cristallizzato

Prepara le foglioline di basilico per la decorazione. In due ciotoline separate prepara l’albume leggermente sbattuto e lo zucchero semolato. Lava e asciuga bene le foglioline di basilico e, con un pennello da cucina, spennellale con l’albume su tutta la superficie. Infine passa le foglioline nello zucchero semolato et voilà! Tienile da parte.

Gelato al limone e basilico con biscottino ai pinoli

La composizione

Ora che hai pronto il gelato, i biscotti e la decorazione, componi il tuo dessert: come base usa un biscottino ai pinoli, poggia sopra una porzione di gelato estraendola delicatamente dallo stampo a semisfera, infine decora con una fogliolina di basilico cristallizzata. Ecco, il tuo gelato al limone e basilico con biscottino ai pinoli è pronto, servilo immediatamente!

Gelato al limone e basilico con biscottino ai pinoli

Gelato al limone e basilico: note

*La farina di carruba è uno stabilizzante naturale, usatissimo come addensante in ricette di questo tipo. Nel gelato è utile anche perché rallenta il suo sciogliemento. Puoi trovarla nei supermercati più forniti, in quelli bio oppure facilmente online!

**Io ho usato il basilico ligure, estremamente profumato sia nelle preparazioni salate che in quelle dolci come in questo caso.

***Puoi trovare in commercio la farina di pinoli, se invece vuoi farla in casa frulla nel mixer 45 g di pinoli con 20 g di zucchero a velo. Attenzione, in questo caso riduci di 20 g la dose indicata di zucchero a velo, che da 55 g dovrà quindi essere di 35 g. Attenzione! Assicurati che lo zucchero a velo che acquisterai presenti il simbolo della spiga sbarrata, garanzia del glutenfree.

****La mia gelatiera è dotata del classico cestello da refrigerare 12 h prima di utilizzarla (quindi ricordati di riporla in congelatore!) ma in commercio ce ne sono anche di semi professionali dotate di motore refrigerante. Se non hai la gelatiera non preoccuparti, puoi procedere anche senza: metti la base del gelato liquida e fredda in una pirofila o ciotola, riponila in congelatore coperta con pellicola trasparente e mescola il composto ogni ora fino al raggiungimento della consistenza perfetta!

Gelato al limone e basilico: conservazione

Essendo un gelato, l’ideale sarebbe servire immediatamente il dessert. Puoi conservare il tuo gelato al limone e basilico in freezer molto a lungo nello stampo protetto con pellicola trasparente ma liscio e senza biscottini. Puoi conservare i biscottini per 2-3 giorni in una scatola di latta. I biscottini non sono adatti al congelamento.

Gelato al limone e basilico: sapevi che…

Devi sapere che il basilico, pianta aromatica dal sapore marcato e intenso molto utilizzata nella nostra cucina, ha un’etimologia davvero particolare: il suo nome deriva dal greco basileus e significa “pianta regale e maestosa”; si pensa, infatti, che anticamente venisse utilizzato per realizzare profumi destinati ai sovrani oppure durante alcune cerimonie sacre.

Gelato al limone e basilico: sapevi che…

Devi sapere che il basilico, pianta aromatica dal sapore marcato e intenso molto utilizzata nella nostra cucina, ha un’etimologia davvero particolare: il suo nome deriva dal greco basileus e significa “pianta regale e maestosa”; si pensa, infatti, che anticamente venisse utilizzato per realizzare profumi destinati ai sovrani oppure durante alcune cerimonie sacre, sebbene successivamente fosse stato investito da superstizioni tra le popolazione dell’Asia, del Medio Oriente e del Mediterraneo.

2 Commenti

  1. Ciao Sonia, credo che nella ricetta venga usata la farina di SEMI di carrube: la farina di carrube è un surrogato del cacao… (entrambi si trovano nei negozi che hai citato e per chi non li conosce, si potrebbe creare un malinteso

I commenti sono chiusi.

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie