Gli immancabili in cucina

Come tutti gli appassionati di cucina, anche io sono un’accumulatrice seriale: compro in modo quasi compulsivo ogni oggetto, attrezzatura e gingillo che possa avere un qualche utilizzo in cucina. La mia dispensa ne è praticamente invasa tanto che se dovessi fare un censimento – e prima o poi mi ci metterò, lo giuro – di tutti gli strumenti da cucina in casa mia temo che finirei alle calende greche.

Qui mi prendono sempre in giro per la mia piccola mania, senza capire che quella vastissima gamma di oggetti ha un’utilità precisa e il solo fatto che tale utilità sia solo nella mia testa non significa che non esista per davvero! È vero, ci sono strumenti che utilizzo più spesso ed altri che tiro fuori solo in determinate occasioni ma una cosa è certa: di alcuni non potrei proprio fare a meno!

Gli immancabili in cucina

Ecco un piccolo elenco degli immancabili in cucina, secondo me.

#12 Mandolina

Se non hai coltelli in forma, ovvero con il filo bello affilato, oppure non hai dimestichezza con i tagli precisi, la mandolina è un ottimo aiuto: affetta velocemente e precisamente tutti gli ortaggi, persino quelli in foglia!

#11 Spaghi

Colleghiamo il classico spago da cucina all’arrosto ma, oltre a quello, è utilissimo anche per fare dei bouquet di odori: prendi tutte le erbe aromatiche che preferisci (un rametto di rosmarino, della salvia, del timo, maggiorana, alloro) e fermale ad un’estremità lasciando però il filo lungo, per poterlo appendere ai manici della pentola a mo’ di bustina di tè ed estrarlo comodamente quando ha fatto il suo compito.

#10 Legumi secchi

Ne faccio un grande uso in cucina: vellutate, veggie burger, hummus, insalate… e torte! Esatto, i legumi secchi sono perfetti per la cottura alla cieca di una base per torte dolci e salate. In commercio ci sono le sferette in ceramica apposite, con cui riempire lo stampo e permettere alla base della torta di cuocersi senza gonfiarsi o rompersi, ma se non le hai i legumi secchi sono perfetti! C’è un unico aspetto negativo: una volta usati per questo scopo non puoi più cucinarli, in compenso puoi riutilizzarli allo stesso modo per tutte le volte che vuoi.

#9 Scatola di latta

Casa di mia nonna Ottilia ne era piena, mi perdevo a rimirarle e a scegliere ogni volta le mie preferite: alcune erano molto antiche e altre erano di forme stupende come caroselli o vagoni del treno… quanti ricordi. Perché le annovero tra gli immancabili in cucina? Al loro interno, biscotti e meringhe si conservano alla perfezione e molto più a lungo.

#8 Pellicola trasparente

Con la pellicola trasparente faccio di tutto. Se devo far raffreddare una besciamella o una crema pasticciera la trasferisco in una pirofila e la fodero con pellicola trasparente a contatto, per evitare che la superficie si secchi; se ho un impasto che deve riposare in frigorifero c’è lei a proteggerlo; è la migliore amica dei cibi avanzati e da consumare il giorno dopo, perché ne conserva tutte le proprietà senza farsi sfuggire nemmeno un odore che intaccherebbe il resto del frigorifero.

#7 Sacchetti gelo + etichette

Dal freezer di un cuoco (amatoriale e professionista) capisci molte cose. Qui l’ordine è tassativo soprattutto per l’igiene: se devi congelare qualcosa, dalla salsa alle lasagne alla torta, fai delle comode monoporzioni e chiudile bene in sacchetti ermetici con tanto di etichetta: sopra vi scriverai il contenuto e la data di congelamento. Vedrai, ti salverà la vita… e la salute!

#6 Timer

Ora ci sono cellulari e compagnia bella ad aiutarti quando si tratta di puntualità, ma in cucina non sono l’ideale: si sporcano, possono cadere nel lavandino (pieno… si, è successo). Io preferisco di gran lunga un timer con allarmino, digitale, comodo e da tenere sempre fisso in un punto non troppo trafficato. Il suo suono, inoltre, è diverso dall’allarme del tuo cellulare e appena lo sentirai ti verrà spontaneo prestargli maggiore attenzione! Niente più pasta scotta o arrosto asciutto e stracotto!

#5 Carta da cucina

Che dire, non potrei farne a meno. Con un bel foglio di carta assorbente puoi pulire le superfici più ostiche; è perfetto come base per gli alimenti fritti; asciuga in un attimo le mani e le stoviglie, soprattutto i coltelli, che non vanno mai ritirati umidi.

#4 Stecchini

Sorrido ogni volta che vedo testare la cottura di una torta tramite uno spaghetto, perché mi ricordo quando (anni e anni fa) provai e mi si spezzò all’interno della torta! Che ridere quel giorno… ecco, gli stecchini da cucina servono proprio ad evitare questo inconveniente probabilissimo, oltre ad essere una misura antispreco. Ne esistono appositi in legno, come quelli che uso io, oppure in metallo. Sono davvero comodissimi!

#3 Colino a maglie strette

La salvezza. Ma davvero però. La besciamella ha grumi? La crema pasticciera pure? La colla di pesce non si è sciolta? La confettura è piena di bucce? Devi decorare con cacao o zucchero a velo, che trovi sempre belli compatti e a blocchi nella confezione? Soluzione: colino a maglie strette. Passi dentro ogni piccola catastrofe e questa si trasforma come perfetta al primo colpo!

#2 Termometro

In realtà ne servirebbero due: uno classico per le preparazioni dolci come sciroppi o confetture e marmellate e uno per carne, perfetto per gli arrosti e simili. Ormai si acquista a bassissimo costo e, se ti abitui ad usarlo, potrà salvarti davvero in molte occasioni. D’altronde, il termometro da cucina parla chiaro: affidati a lui e farai meno fatica!

#1 Grattugia a manovella

La metto in pole position personale, perché non passa giorno in cui in non la usi per qualcosa: è dotata di diversi dischi forati per grattugiare ortaggi e formaggi a pasta dura in maniera sempre diversa ed arricchire in un colpo solo tante pietanze. La uso per me soltanto con la stessa disinvoltura di quando ho 10 ospiti a cena, la uso nella mia cucina o durante i miei cooking show. Quasi quasi consiglio di portarla anche in vacanza!

5.0/5
vota

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie