Gnocchi di patate cacio, pepe e zafferano

Giovedì gnocchi e noi li facciamo cacio e pepe! Ma sai perché si dice così? Perché quando nel dopoguerra non c’erano grandi possibilità, ma la fame era ancora tanta, questo piatto sostanzioso doveva servire a coprire il fabbisogno anche del venerdì, giorno da sempre più morigerato in cui i precetti cristiani indicavano di essere parchi con il cibo. 

Io  non so cosa ne pensiate voi, ma gli gnocchi li mangerei sempre. Adoro la loro consistenza soffice ma tenace al morso, e mi piace condirli in maniera decisa, con salse avvolgenti che li avvolgono come fosse una coperta saporita, e trasformano ogni boccone in un’esperienza voluttuosamente golosa. Quando aspettavo la mia seconda figlia avevo sviluppato una sorta di dipendenza dagli gnocchi di patate. Erano diventati il mio cibo preferito in assoluto, e in quel periodo credo di aver studiato condimenti di ogni genere per i miei primi. Certo, non disdegnavo i gusti classici, ma avevo bisogno di sapori forti, ed è per questo che è nata questa idea: un condimento cremoso, ma deciso, una salsa al formaggio di ispirazione laziale, ma con un tocco di giallo dorato che rendeva i miei gnocchi unici e speciali! 

Ti voglio lasciare questa ricetta, perché sono certa che la preparerai in un baleno!
PREPARAZIONE: 20 min. COTTURA:15 min.  DIFFICOLTÀ: facile COSTO: basso

Ingredienti per 4 persone

gnocchi di patate Patarò 800g
pecorino grattugiato finissimo 240 g
pepe nero in grani 10 g
zafferano 1 bustina
sale q.b.

Procedimento

In un mortaio riduci in polvere i grani di pepe, trasferiscili poi in una padellina antiaderente e falli tostare a fiamma bassa fino a far sprigionare tutti gli aromi *. Una volta pronti, aggiungili al pecorino grattugiato.

In una padella dal fondo largo, a fuoco spento, metti il pecorino grattugiato finemente e aggiungi poca acqua calda alla volta fino a scioglierlo formando una crema liscia e vellutata**. Quando avrai ottenuto una crema liscia, aggiungi una bustina di zafferano e amalgama il tutto.

Cuoci gli gnocchi di patate nell’acqua bollente leggermente salata***, scolali poi direttamente nella padella con il pecorino sciolto.
Manteca i tuoi gnocchi usando se necessario dell’altra acqua di cottura.

Servi ben caldi i tuoi gnocchi di patate cacio, pepe e zafferano!

Note

* Spesso si sottovaluta questo passaggio, ma si tratta in realtà di un procedimento basilare per far sì che le spezie possano sprigionare tutti i loro profumi
** Dovete sapere che è molto importante aggiungere poca acqua calda alla volta in maniera che il calore non faccia coagulare e cagliare il formaggio grattugiato. Abbi cura anche di non usare acqua bollente, per lo stesso motivo
*** Come insegnavano le nonne, gli gnocchi sono pronti quando vengono a galla!

Gnocchi per tutti i gusti!

Adoro gli gnocchi, te lo dicevo, e amo gustarli con ogni forma di condimento. Le mie ricette preferite? Provo ad elencartene qualcuna…

Conservazione

I tuoi gnocchi cacio pepe e zafferano vanno gustati appena fatti: ti sconsiglio di conservarli o congelarli.

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie