Il mio pollice verde

La prima cosa che si nota entrando negli ambienti dove passo più tempo della mia giornata, quindi in Factory e in casa mia, sono le piante. 

Ce ne sono ovunque, di ogni tipo, forma e dimensione! Piante grasse, succulente,rampicanti, a foglia verde, alte come alberi o piccine come minibonsai: adoro circondarmi di verde e trovare il modo di far crescere rigogliosi i miei fiori in ogni angolo! 

Una delle domande che mi rivolgete più spesso è dove trovi il tempo di prendermi cura di loro. Beh, innanzitutto devo dire che Francesco mi aiuta moltissimo: quando non mi ricordo di farlo io, è lui che si premura di bagnarle, eliminare le foglie secche, concimarle…

Il vero trucco però sta anche nello scegliere le piante giuste: specie che richiedono poche attenzioni, se si esclude una buona irrigazione e il giusto posizionamento alla luce in casa, sono perfette per chi come noi ha poco tempo ma tanta voglia di essere circondato dal bello. 

Quali? 

Il photos, innanzitutto, mi ha sempre dato grandi soddisfazioni! Il primo me lo regalarono da giovanissima, e da allora non è mai mancato accanto a me. Le sue lunghe ramificazioni sopravvivono anche ai miei periodi di lavoro più intensi, e la sua capacità di fare talee a prova di dummies hanno fatto sì che riempissi casa di piccoli vasetti di vetro ( solitamente quelli delle confetture) con acqua e foglie pronte a mettere radici! 

Accanto a lui non manca mai la Zamioculcas. 

A casa davanti alla porta finestra che da sul balcone ne abbiamo una enorme…e in Factory ce ne sono almeno 3: resiste ad ogni cosa. Alla troppa luce, alla poca luce, alle troppe irrigazioni, alla poca acqua… davvero quasi impossibile ucciderla, qualsiasi cosa si faccia! 

Anzi! Proprio quando mi dimentico di loro, di solito fanno spuntare delle nuove foglie… un miracolo!

Altra pianta che cresce rigogliosa a casa è la Dieffenbachia. Anche lei non ha bisogno di grandi cure, e le sue foglie grandissime mi ricordano le piante esotiche che ho spesso visto nei miei viaggi… una vera meraviglia! 

E a proposito di viaggi: quando sono in Italia ( dall’estero non l’ho mai fatto perchè non si possono portare piante e semi liberamente, ma spesso ho avuto la tentazione) mi capita di vedere delle piante particolari che catturano la mia attenzione: lo ammetto più di una volta ne ho preso un pezzettino per farne poi talee da interrare una volta rientrata a casa..

Se anche tu sei una green victim so che potrai capirmi!

 

4.7/5
vota

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie