Insalata som tam

Oggi ti presento un contorno davvero appetitoso, fresco, coloratissimo, molto saporito, agrodolce, croccante… aggettivi finiti, passiamo al nome: eccoti la mia insalata som tam! Il particolare nome è composto da sue termini che significano rispettivamente “agro” e “mortaio”, a descrivere alla perfezione questo piatto dato che il condimento è fatto da lime, zucchero e salsa di pesce. Nel mortaio sono pestati fagiolini, peperoncino piccante e aglio per fare una sorta di pasta che arricchisce freschissime carote e papaya verde in sfoglie. Scommetto che ti ho incuriosito!

Sarà che sono portata di mio ad apprezzare tantisimo questa cucina ben lontana dalla nostra, ma sono letteralmente dipendente da questa insalata som tam; la preparo appena possibile soprattutto nei weekend e durante la bella stagione, quando ho ospiti a cena oppure quando finalmente ho tutte e tre le mie figlie riunite sotto il mio tetto. 

Garantisco che se sei in cerca di un’esplosione di gusto allora hai trovato pane per i tuoi denti, qualcosa di semplicissimo da realizzare e che ti farà fare un esotico e saporito salto nel buio!

Insalata som tam, freschissima e saporita

PREPARAZIONE: 15 min. DIFFICOLTÀ: facile. COSTO: medio.

Insalata som tam: ingredienti per 4 persone

papaya verde 1*
peperoncini rossi 2
carote 1
aglio 2 spicchi
fagiolini freschi 100 g
pomodorini 50 g
lime succo di mezzo
zucchero semolato 30 g
salsa di pesce 10 g**
arachidi al naturale 30 g***
sale fino 1 pizzico

Insalta som tam: procedimento

Per fare l’insalata som tam inizia dalle verdure e dalla frutta. Con un pela verdure classico pela la papaya verde, quindi pratica delle sottili incisioni verticali su tutta la lunghezza del frutto e ripassa il pela verdure per ottenere delle striscioline di polpa. Puoi ottenere lo stesso effetto molto comodamente usando un pela verdure seghettato che, tagliando, separa in automatico la polpa. Pela le carote e ottieni anche in questo caso delle striscioline. Unisci carote e papaya in una capiente ciotola.

Insalata som tam

Poni nel mortaio i peperoncini tritati a rondelle sottili e l’aglio mondato e tritato grossolanamente.

Insalata som tam

Unisci anche i fagiolini freschi crudi, dopo averli tagliati in tre parti. Pesta tutti gli ingredienti senza esagerare, ovvero lasciando i frammenti abbastanza grossi. Ottieni il succo dal lime e filtralo, per versarlo nel mortaio.

Insalata som tam

Aggiungi anche lo zucchero e la salsa di pesce. Pesta ancora per insaporire il condimento.

Insalata som tam

Lava bene e asciuga i pomodorini, tagliali in quarti e metti anche questi nel mortaio assieme alle arachidi.

Insalata som tam

Mescola brevemente e versa tutto nella ciotola con carote e papaya. Amalgama bene tutto quanto e condisci con un pizzico di sale. La tua insalata som tam è pronta!

Insalata som tam

Insalata: note

*In alternativa puoi usare il mango verde!

**La salsa di pesce è un elemento molto importante, che non consiglio di omettere perché mancherebbe il bilanciamento con la parte dolce della ricetta. Puoi trovarla nei supermercati più forniti, online o negli empori etnici.

***Io non ho tostato le arachidi ma puoi tranquillamente farlo per renderle più aromatiche e croccanti. Basta distribuirle su una leccarda foderata con carta forno e infornarle a 200° per circa 10 minuti.

Insalata: conservazione

Una volta condita puoi conservare l’insalata som tam in frigorifero per un paio di giorni, ben chiusa in un contenitore ermetico, o comunque coperta con pellicola trasparente. Non consiglio di congelarla.

Insalata: sapevi che…

L’ingrediente principe di questa insalata è la papaya: la pianta è originaria del Centroamerica, vive bene in ambienti tropicali e oggi viene coltivata anche in Asia, tanto che l’India ne è diventata il maggior produttore. Il primo europeo ad assaggiare questo dolce e prelibato frutto fu Cortez: venne imbandito un banchetto in suo onore e al termine del pranzo gli furono serviti questi particolarissimi frutti.

-->

4 Commenti

  1. Ciao Sonia, volevo esprimere delle mie considerazioni sulla tua ricetta della Som Tam, dato che sono in Thai e la vedo tutti i giorni.
    ti passo la ricetta originale, che, come puoi vedere, ha delle differenze da quella adattata

    – 2 spicchi di aglio, quello piccolo rosso
    – 5 peperoncini piccolini, lunghi 1,5 cm senza i semi
    – circa due cucchiai di arachidi tostate da crudo (sapore completamente diverso)
    – 1 cucchiaio di salsa di pesce o colatura di alici
    – 1 cucchiaio e mezzo di zucchero di palma (consistenza densa, granulosa, comprato a blocchetti non granulato)
    – 2 lime asiatici non sudamericani, meglio se piccoli
    – 1 cucchiaio di “pasta di gamberi” shrimp paste, che puo essere fermentata o no, e’ quasi obbligatoria qua
    – 2-4 pomodorini, importante che non siano eccessivamente acquosi
    – 1 papaya verde (che sarebbe la versione acerba di quella arancione)
    – no ai fagiolini, ma si dovrebbe usare il famoso fagiolo serpente toscano chiamato anche fagiolo asparago (aka snake bean)
    – cavolo cappuccio (non il cavolo verza ne quello toscano)
    – basilico thai, sarebbe un basilico dolce e mentolato (diciamo che il napoletano e’ preferibile a quello genovese)

    procedimento quasi uguale al tuo, non mi dilungo.
    Ciao
    Roberto Cimmino

    1. Scusami riguardo al Fagiolo Toscano ti riferisci ai lungoni o anche chiamati metri? Grazie

    2. Scusami riguardo al Fagiolo Toscano ti riferisci ai lungoni o anche chiamati metri? Grazie.Dove si possono acquistare pasta Di gamberi e zucchero di Palma.Grazie ancora.

I commenti sono chiusi.

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie