Intorchiate alle mandorle

Vegetariana
  • Preparazione: 0h 45m
  • Cottura: 0h 25m
  • Difficoltà: facile
  • Costo: basso
  • Porzioni: 32 porzioni
  • Metodo cottura: Forno
  • Cucina: Italiana, Pugliese

Ogni volta che vado in Puglia, una delle prime cose che faccio è cercare un forno.

E immancabilmente so già con cosa uscirò ( e lo sa anche Francesco che non mi trattiene di certo): un paio di fette di focaccia barese ricca di pomodorini, un pacco di friselle e uno di questi biscottini di cui vado davvero ghiotta e che durante la vacanza mi accompagnano sempre.

Le intorchiate pugliesi sono biscotti preparati un tempo con solo olio extravergine d'oliva, farina e zucchero ( io nella mia ricetta di oggi aggiungo anche un po' di burro per renderli ancora più fragranti) e decorati con delle mandorle, che al gusto conferiscono ai dolcetti un sapore leggermente tostato assolutamente irresistibile!
Se non li hai mai assaggiati, preparati: grembiule e mani in pasta, e ti lascio la mia ricetta!

E oltre a questa, ti lascio anche altre delizie di Puglia, cui non si può certo resistere

Ingredienti

Ingredienti per 32 pezzi

  • Farina 00550 g
  • Zucchero semolato160 g
  • Burromorbido80 g
  • Vino bianco 150 g
  • Olio extravergine d'oliva120 g
  • Lievitoper dolci5 g
  • Sale q.b.

Per guarnire

  • Mandorle intere 120 g
  • Zucchero semolato

Allergeni

Cereali e derivati Latte Anidride solforosa e solfiti

Procedimento

Per preparare le intorchiate alle mandorle metti nella ciotola di una planetaria munita di gancio la farina, lo zucchero semolato, il lievito e il pizzico di sale. *

A parte, in un bricco, mischia l’olio** al vino.

Aziona la macchina e unisci a filo vino e olio. Attendi fino a quando gli ingredienti si saranno incordati, ossia avvolti attorno al gancio. Infine, sempre con la macchina in azione, aggiungi il burro a temperatura ambiente poco alla volta.

Cuocile in forno statico preriscaldato a 180° per circa 25 minuti o fino a che non risulteranno dorate su tutta la superficie. *** Una volta pronte, sfornale e falle raffreddare completamente prima di servirle. Le intorchiate sono pronte!

Note & consigli

* Puoi ovviamente procedere a mano: parti dalla farina messa a cratere su una spianatoia, e procedi inserendo al centro tutti gli altri ingredienti, e inglobandoli alla farina prima con la forchetta e poi con la mani.

** Scegli un olio aromatico ma leggero: in questo modo i tuoi biscotti saranno delicatamente profumati.

*** Ogni forno come sai ha le proprie temperature: controlla i biscotti negli ultimi minuti di cottura per evitare che si coloriscano eccessivamente.

Conservazione

Le intorchiate alle mandorle si conservano per un paio di settimane se ben chiuse in una scatola di latta, una volta raffreddate completamente.

Sapevi che...

Le intorchiate non possono mancare durante le sagre e le feste pugliesi, dove vengono solitamente regalate ai bambini e agli adulti golosi!

5.0/5
vota