La cottura a vapore

Cottura a vapore? Certo che sì! In questo tutorial ho deciso di raccogliere informazioni e indicazioni sulla tecnica di cottura light per eccellenza, molto utilizzata nella cucina asiatica ma oggi molto diffusa anche in tutto il mondo: la cottura al vapore. Io la trovo perfetta per portare a tavola gusto e leggerezza, in modo da non rinunciare al sapore autentico delle nostre pietanze, troppo spesso dimenticato ormai, ma senza appesantirsi. Vuoi saperne di più? Cosa aspetti! Leggi con cura e se hai qualche dubbio, beh, non esitare a chiedere!

cottura vapore

La cottura a vapore: come funziona?

La cottura a vapore permette di cuocere in modo rapido e leggero, ma non solo: è possibile infatti conservare intatte proprietà nutrizionali ed organolettiche degli alimenti, nonché preservarne il gusto originale. La cottura a vapore sfrutta la convezione, ossia la circolazione dell’aria e dell’acqua innescata grazie al riscaldamento: la pietanza si cuoce così assorbendo l’umidità dell’acqua o del brodo. Uno degli aspetti che preferisco, inoltre, è il fatto che puoi cucinare senza aggiunta di grassi come olio e burro: un enorme vantaggio in cucina, a mio parere!

La cottura a vapore: alcuni consigli

Ecco alcune dritte per ottenere il massimo dalla cottura al vapore: partiamo dall’inizio, per cuocere meglio carne o pesce ti suggerisco di disporli su un foglio di carta da forno, bucherellato in precedenza con uno stuzzicadenti. Per quanto riguarda le verdure, invece, ricordati di non salarle prima della cottura o le ritroverai scolorite! Ti lascio, infine, un’idea carina: puoi enfatizzare il sapore del tuo piatto sostituendo l’acqua con un brodo aromatizzato alle spezie o alle erbe profumate.

La cottura a vapore: la pentola giusta

Puoi utilizzare una pentola alta e capiente – anche una wok – già in tuo possesso e sovrapporvi un cestello permeabile in acciaio, oppure acquistare gli appositi cestelli in bambù nei negozi di articoli per la casa, visto che l’accortezza fondamentale è quella di inserire la giusta quantità di acqua: gli alimenti infatti non dovranno entrarvi in contatto. L’importante è chiudere sempre la pentola con un coperchio in modo da non far fuoriuscire il vapore, mi raccomando! Puoi valutare anche strumenti appositi come le vaporiere, anche se ti sconsiglio quelle con le vaschette in plastica visto che è un materiale meno adatto a questo tipo di cottura rispetto all’acciaio o al bambù.

E il forno?

Devi sapere che esistono in commercio sia forni con la funzione apposita per la cottura a vapore integrata che veri e propri forni a vapore, una bella comodità, no? Ti basta scegliere la ricetta (in questo caso puoi spaziare dalla carne, al pesce, alle verdure), impostare il programma dedicato e, in un attimo, il gioco è fatto, con una sensibile riduzione delle tempistiche. Gustosi manicaretti sono pronti per approdare sulla tua tavola a stupire i tuoi ospiti! Con la cottura a vapore, inoltre, puoi anche rigenerare i piatti del giorno prima, come lasagne o un piatto di pasta, preservando le loro caratteristiche e portandoli in tavola in tutta la loro bontà!

La cottura a vapore: quali alimenti cucinare

  • Verdure: sono uno degli alimenti più indicati per questo tipo di cottura, anche per i brevi tempi che necessitano per cuocere; nella maggior parte dei casi, infatti, si tratta di pochi minuti. Perciò via libera a spinaci, rucola, piselli, cavolfiore e cavolo, patate, carote, asparagi, fagiolini, broccoli e persino zucchine e finocchi se a fette! L’importante è che se di grandi dimensioni siano tagliati a pezzi per facilitarne la cottura
  • Carne: puoi cuocere al vapore anche la carne; ti consiglio però di prediligere quella bianca, di pollo o tacchino, e tagliata a fette sottili o bocconcini
  • Pesce: in base al peso è possibile cuocere vari tipi di pesce in tempi più o meno brevi, ad esempio per 100-150 g di pesce occorreranno circa 10 minuti, per pesci più grandi fino a 25-30 minuti. Puoi cuocere a vapore anche i crostacei: ricorda che se già sgusciati impiegheranno circa la metà del tempo altrimenti necessario col guscio intatto
  • Pasta e pane: prendiamo spunto dalla cucina orientale; dumpling, ravioli e altri tipi di pasta ripiena sono perfetti da cuocere in pochi minuti grazie al vapore! Puoi anche cucinare dei morbidissimi e delicatissimi panini con lo stesso metodo.

Hai già scelto cosa preparare? Io sono ancora indecisa, ma sono certa che, una volta aperto il mio ricettario, troverò immediatamente la giusta ispirazione!

[/su_note]

4.6/5
vota

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie