Liquore al cioccolato

C’è sempre un’occasione per fare un bel regalo ad una persona speciale, non credi? Se non è per le Feste (a proposito, ecco tutti i miei dolci di Natale) o per un compleanno, potrebbe essere anche per un premio, per una ricorrenza, un per traguardo importante! Ecco, il liquore al cioccolato che ti sto per far assaggiare è perfetto: semplicissimo, si prepara in un batter d’occhio ed è una vera bontà da gustare!

Cosa devi fare? Scegli un’etichetta graziosa, una bottiglietta originale con una bella chiusura ermetica e resistente e… il gioco è presto fatto. Credimi, questo liquore entrerà a pieno titolo nel tuo ricettario… ma anche nel tuo cuore!

Ti ho convinto a metterti all’opera? Dai, poi brindiamo con questo avvolgente e festoso liquore al cioccolato!

PREPARAZIONE: 10 min. COTTURA: 10 min. DIFFICOLTÀ: facile. COSTO: economico.

Ingredienti per circa 1 litro di liquore

Prima di cominciare la ricetta, sappi che – nel caso tu voglia ad esempio regalarlo a qualcuno – dovresti prepararlo una decina di giorni prima della data in cui ti serve. Procurati bottiglie o tappi specifici per una lunga conservazione.

cioccolato fondente 150 g
acqua 300 g
zucchero semolato 300 g
cacao amaro in polvere 20 g
alcool puro a 96° 200 g

Procedimento

Per fare il liquore al cioccolato prima di tutto trita il cioccolato fondente, fallo sciogliere al microonde o a bagno maria e tienilo da parte. Prepara lo sciroppo, facendo sciogliere lo zucchero assieme all’acqua; portali a bollore e poi spegni il fuoco.

Aggiungi allo sciroppo il cacao setacciato e il cioccolato fuso, amalgama bene il tutto e fai raffreddare. Una volta freddo trasferisci il liquido in un bricco, aggiungi l’alcool puro e con l’aiuto di un frullatore ad immersione emulsiona il tutto fino ad ottenere una crema liscia. Trasferisci il composto dentro a delle bottiglie sterilizzate e con chiusura ermetica, fai riposare in freezer o in frigorifero una settimana prima di consumarlo.

Note

Se vuoi, inoltre, puoi anche personalizzare il liquore in base ai tuoi gusti: cannella, ad esempio, oppure una scorzetta di arancia ben lavata e lasciata in infusione e persino, per un tocco piccante, del peperoncino.

Conservazione

Ti consiglio di conservare il liquore al cioccolato per 3-4 mesi ben chiuso in frigorifero. Come ti ho anticipato, per gustarlo al meglio ti suggerisco di aspettare almeno una settimana!

20 Commenti

  1. Ciao purtoppo con la panna vegetale , non avresti lo stesso sapore ne tanto meno la stessa resa.

  2. Ciao, purtroppo sarebbe diverso il risultato, perché iol cacao è solubile quindi si scioglierebbe nella panna, dando l’effetto che serve.
    Buona serata

  3. Ciao Giovanna, la panna fresca d smontare non dovrebbe contenere zucchero. prendi quella fresca , che trovi nel frigo latticini .
    A presto
    Sonia

  4. Ciao Sonia! Mitica! Mi hai dato un’idea fotonica per un regalo originale! Sei la mia unica e sola guru in cucina. Grazie e buone feste!

    1. Ciao Erica <3 se davvero dolcissima, grazie per avermi scritto.
      Buona giornata

      Sonia <3

  5. Ciao Sonia, volevo chiederti una mia curiosità..se congelo un liquore, quando lo tiro fuori dal freezer e lo uso, lo posso poi ricongelare o lo devo conservare in frigo?

    1. Ciao Enrico, un liquore messo in freezer si addensa ma non congela. Dunque una volta tolto dal freezer e bevuto lo puoi tranquillamente riporre nuovamente in freezer 🙂
      Un abbraccio

      Sonia

  6. Ciao Sonia, volevo chiederti una mia curiosità..se si congela un liquore nel freezer, una volta tirato fuori si può ricongelarlo dopo l’uso?
    Grazie in anticipo 🙂

  7. Ciao,
    che gradazione alcolica ha questo liquore e in generale, come si calcolano i gradi alcolici di un liquore casalingo?
    Grazie e Buon Natale
    Anna

  8. Che gradazione deve avere l’alcol puro? È possibile, in alternativa, usare la grappa “bianca” (ho una bottiglia che nessuno beve)? Grazie mille e buone feste

  9. Deve stare in frigo ( considerata la presenza di latte e panna) o si può lasciare in dispensa?

    1. Ciao Bruna! Può stare in frigorifero (dopo il riposo di alcuni giorni come indicato) se intendi consumarlo in pochi giorno oppure freddo, altrimenti meglio in dispensa 🙂

I commenti sono chiusi.

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie