Macarons al cioccolato e peperoncino

Stai cercando un’idea originale per stupire la tua dolce metà o un regalo da condividere con le persone che più ami? Ecco, i bellissimi (e buonissimi) macarons al cioccolato e peperoncino rispondono all’appello per entrare a pieno titolo nella tua cucina, soprattutto a San Valentino!

Piccole bontà, eleganti, irresitibili… in poche parole, una delizia da gustare con gli occhi e con il palato! Ho deciso di aggiungere alla ganache un tocco piccante dato dal peperoncino: ovviamente potete dosarvi in base al gusto personale.

Credimi, questi dolci cuori ripieni con una ganache al cioccolato e una punta piccante saranno una vera sorpresa: siete pronti a farvi stregare dalla loro infinita bontà? Io sì, per questo ti lascio la mia ricetta!

PREPARAZIONE: 35 min. RIPOSO: 30 min. COTTURA: 25-30 min. DIFFICOLTÀ: difficile COSTO: medio

Ingredienti per circa 40 macarons

farina di mandorle (la più fine e polverosa che trovi) 100 g
zucchero a velo 100 g
uova medie solo albumi 80 g
acqua 30 g
zucchero semolato 110 g
colorante rosso la punta di un cucchiaino

Per la ganache al peperoncino

burro freddo 20 g
cioccolato fondente 125 g
panna fresca liquida 100 g
peperoncino fresco 1

Procedimento con meringa all’italiana*

Prima di cominciare, ti consiglio di leggere attentamente tutte le note in fondo alla ricetta, che costituiscono una piccola guida con molti e importanti consigli per la corretta riuscita dei tuoi macarons!

Per controllare che la farina sia senza glutine, verifica che vi sia la spiga barrata riportata sulla confezione.

La ganache

Per la ganache, per prima cosa fai sciogliere il cioccolato (qui puoi trovare il mio tutorial su come fare e qui sotto il mio video).

Intanto, elimina i semi interni del peperoncino e, a questo punto, fai scaldare sul fuoco la panna.

macarons cioccolato

Unisci il peperoncino intero privato dei suoi semi e lascialo in infusione per 10 minuti, in modo che rilasci la nota piccante, poi toglilo. Aggiungi ora il cioccolato fuso e mescola, spegni e unisci il burro freddo.

Macarons ricetta

Ora puoi mettere la tua ganache ancora calda in una ciotolina coperta con pellicola trasparente* oppure in una sac à poche; successivamente, quando sarà a temperatura ambiente, riponila in frigo.

Macarons cuore

I macarons

Per fare i macarons unisci in un food processor – un robot munito di lame – farina di mandorle e zucchero a velo. Aziona per qualche secondo per rendere la farina ancora più fine e polverosa. Setaccia le polveri in una ciotola. Incorpora alle polveri 40 g di albumi a temperatura ambiente, ovvero la metà della dose complessiva.

macarons peperoncino

In una ciotolina mescola un po’ di acqua e unisci il colorante. Mischia con un cucchiaino e aggiungilo al composto, mescolando per bene. Tieni l’impasto a temperatura ambiente, coperto.

Macarons farciti

Poni lo zucchero semolato e l’acqua in un pentolino, per ottenere uno sciroppo della temperatura di 118°: ti consiglio di tenere monitorata la temperatura con precisione, usando un termometro da cucina. Un consiglio: quando lo sciroppo raggiunge 114°, inizia a montare in una planetaria munita di frusta gli albumi rimanenti (40 g), mi raccomando che siano anche questi a temperatura ambiente. Appena prendono corpo, incorpora lo sciroppo che nel frattempo avrà raggiunto i 118° indicati.

Macarons ricetta facile

Ottenuta una bella meringa soda, puoi incorporarla abbastanza delicatamente all’impasto di farina di mandorle e albumi. Trasferisci ora tutto in una sac à poche munita di bocchetta liscia del diametro di 1 cm.

Macarons come fare

La cottura

Io ho usato un tappetino sagomato in silicone, apposito per i macarons, a forma di cuore – dimensioni dei cuoricini, 4 cm x 4 cm. Spremi i macarons, impugnando la sac à poche e puntandola al centro della sagoma: spremi senza spostarti, l’impasto deve dilatarsi senza raggiungere la circonferenza disegnata. Sbatti molto delicatamente il tappetino sul piano di lavoro dopo averlo trasferito su una leccarda, per dilatare un po’ i macarons, rompere eventuali bollicine d’aria e far raggiungere all’impasto la circonferenza tracciata. Ora un passaggio fondamentale per la giusta consistenza e per non formare crepe: lascia riposare i macarons per 30 minuti a temperatura ambiente, senza coprirli in alcun modo. I macarons saranno pronti per la cottura quando, sfiorando la superficie, non lascerai alcun segno né ti rimarrà impasto sul dito.

Macarons al cioccolato e peperoncino

Cuoci in forno in modalità statica a 165° per 12 minuti, infornando a metà forno. Sfornali e lasciali raffreddare completamente prima di staccarli dal tappetino. Spremi sulla parte liscia di un macaron un po’ di ganache al cioccolato e peperoncino, poi chiudi con un altro macaron premendo leggermente. I tuoi macarons al cioccolato e peperoncino sono pronti!

Macaron come prepararli

Note

* Rispetto ai miei macarons con ganache di cioccolato bianco e lamponi, ho deciso di fare questi usando un metodo diverso. Innanzitutto il TPT, ovvero Tant Pour Tant: stessa dose di zucchero a velo e farina di mandorle. Inoltre ho usato la meringa italiana: ciò garantisce un guscio più croccante e spesso, la cui dolcezza è più adatta a farciture come questa al caramello o corpose a base di cioccolato puro. Il metodo usato per gli altri miei macarons, invece, è più adatto se vuoi fare una farcitura aspra a base di frutta!

Vuoi sapere tutto sul mondo dei coloranti? Ecco il mio tutorial con consigli e curiosità!

Tutti i segreti per fare i macarons:

1) Opta innanzitutto per una farina di mandorle estremamente fine: questo è fondamentale per ottenere dei macaron dalla granulometria perfetta. Nelle pasticcerie si usa addirittura la raffinatrice, che polverizza la farina di mandorle. Non consiglio quindi di farla in casa, perché non riuscirai mai ad ottenere la consistenza giusta.

2)  Durante la fase in cui si uniscono le polveri all’albume montato, non devi essere troppo delicato: non preoccuparti di smontare il composto, deve fluidificarsi un po’. Questa è anche la fase in cui è necessario, se si vuole, colorare l’impasto. Si può dosare il cacao amaro in polvere, oppure usare qualche goccia di colorante alimentare.

3) La fase di assestamento dei macarons prima della cottura è importantissima: oltre a compattarsi, si asciugano leggermente in superficie. Capisci che sono pronti per la cottura se, toccandoli, non ti rimane l’impasto sul dito.

4) Quando spremi l’impasto nei cerchi sulla carta forno, assicurati che non rimanga la “forma” della spremitura: niente cerchi concentrici troppo delineati, né fiamma centrale; significherebbe che l’impasto è troppo denso, quindi o non è stato lavorato bene o la dose di farina di mandorle è eccessiva. Al contrario, se non rimane comunque in forma e sodo significa che è troppo fluido.

5) La misura dei miei macaron è la classica, ovvero 5 cm. Puoi ovviamente farli più piccoli!

Come sciogliere il cioccolato?

Ricette per San Valentino: altre idee!

Oltre a questi che ho preparato, sul mio sito puoi trovare anche tantissime ricette dolci in occasione di S. Valentino. Eccole qui!

Conservazione

Una volta fatti e assemblati, puoi conservare i macarons in una scatola di latta, in luogo fresco a asciutto. Puoi congelarli, anzi è prassi comune per renderli poi della consistenza perfetta.

1 Comment

  1. Ciao
    Come mai questo procedere è differente dal procediamo base dei macarons?
    Cioè qua usi l’acqua per la meringa mentre nel procedimento base non lo fai ??

Comments are closed.

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie