Migliaccio

Il bello di Napoli è che per ogni occasione possibile immaginabile associa una bontà stratosferica da gustare, ho ragione? Le vie campane brulicano di profumi e sapori a cui è davvero impossibile resistere: dolce e salato, dai frittini da gustare a passeggio ai piatti da mangiare con lentezza nei ritorantini. E tra questi, non può mancare il migliaccio, dolce tradizionale che si prepara in occasione del Carnevale!

Devi sapere che si tratta di una torta molto particolare a base di semolino cotto in abbondante latte aromatizzato. Molto alta, ha una consistenza umida e compatta, che si scioglie in bocca; una delicatezza che ti conquista all’istante.

Sai, è anche estremamente semplice da fare anche se non sei un esperto ai fornelli! Fidati, prova a fare il mio migliaccio!

PREPARAZIONE: 20 min. RAFFREDDAMENTO: 30 min. COTTURA: 70 min. DIFFICOLTÀ: facile COSTO: economico

Ingredienti per uno stampo da 24 cm di diametro

latte fresco intero 500 g
semolino 200 g
zucchero 250 g
acqua 500 g
ricotta vaccina 400 g
cannella in polvere 1 g
uova medie 4
burro 50 g
arance la scorza di 1
limoni la scorza di 1
vaniglia 1 bacca
sale fino 1 pizzico

Procedimento

Per preparare il migliaccio, in un tegame unisci il latte, l’acqua, il burro, i semini interni della bacca di vaniglia e la bacca stessa.

migliaccio

Prosegui con la cannella in polvere – o stecca, da rimuovere in un secondo momento – la scorza di arancia e limoni, infine il sale.

Migliaccio carnevale

Appena il composto sfiora il bollore, elimina la bacca di vaniglia che nel frattempo avrà rilasciato il suo prezioso aroma, versa a pioggia il semolino e mescola per bene con una frusta a mano. Prosegui per qualche minuto.

Migliaccio dolce

Una volta cotto, lascia raffreddare il composto in una pirofila bassa e larga coprendolo con pellicola trasparente a contatto. Lascialo a temperatura ambiente o in frigorifero, ma solo una volta che si è intiepidito.

Migliaccio

In una ciotola unisci le uova e lo zucchero, quindi sbatti abbastanza a lungo con delle fruste elettriche, in modo da ottenere un composto chiaro e spumoso. Io ho usato delle fruste elettriche, ma tu puoi usare anche un food processor per ottenere una consistenza ancora più cremosa e vellutata. Setaccia la ricotta in un colino a maglie strette e incorporala alle uova.

Migliaccio napoletano

A questo punto, unisci semolino e composto di ricotta, quindi versa tutto nello stampo imburrato e infarinato. In alternativa, puoi usare anche uno spray staccante.

Migliaccio dolce napoletano

La cottura

Inforna il migliaccio in forno statico preriscaldato a 180° per 60 minuti. Abbi cura, se necessario, di coprire la superficie con un foglio di alluminio, dopo 40-50 minuti di cottura. Sfornalo e lascialo raffreddare prima di servirlo: altrimenti si frantumerà tagliandolo!

migliaccio

Note

* Ecco il mio tutorial su come usare la bacca di vaniglia spiegato passo per passo.

Il migliaccio è oggetto di disquisizione per quanto riguarda le varianti: c’è chi aggiunge cedro candito, uvetta, pinoli, anice stellato, addirittura la pasta o si omette del tutto la ricotta. Come elemento alcolico, i fiori d’arancio. La mia è una versione semplice!

Ricette per il Carnevale

Oltre al migliaccio, di seguito voglio presentarti alcune ricette perfette per il Carnevale. Lascio a te la scelta!

Conservazione

Una volta pronto, puoi conservare il migliaccio in frigorifero ben coperto con pellicola trasparente oppure in un contenitore ermetico. Non consiglio di congelarlo.

14 Commenti

  1. Sonia il migliaccio l’ho già provato ed è buonissimo, ma che ne dici se provassi con la farina di mais, fioretto? Ne ho tanta da utilizzare, secondo me verrebbe bene…

    1. Ciao Gisella, sai io non ho mai provato con il mais, ma perchè no sicuramente verra buono comunque

  2. Ciao Sonia,
    volevo fare la versione al cioccolato. posso mantenere uguale la tua ricetta aggiungendo solo il cacao? Meglio cacaco o cioccolato fuso?

  3. Ciao Sonia,
    vorrei farlo in versione cioccolato perchè i bambini lo preferiscono.
    Mi potresti dire se posso lasciare la tua ricetta così com’è e aggiungere solo il cioccolato? Aggiungo cacao in polvere o cioccolato in pezzi? Quantitativo?
    Grazie mille

  4. Ciao Sonia, visto che mio figlio è intollerante al lattosio, se mette al posto di latte intero e ricotta tutto senza lattosio avrà lo stesso effetto?

  5. Non puoi credere che ricordi mi hai fatto venire con questa ricetta però la mia nonnina ,era Casertana ,la metteva fra 2 sfoglie fatte semplicemente di acqua e farina ,sopra erano delle strisce intrecciate. Mentre all’interno aggiungeva l’uvetta passa.Ma proverò a farla anche come la proponi tu.Con affetto tua fans Franca

    1. Ciao Franca, è davvero stupendo come la cucina riesca a evocare ricordi <3 Ti mando un caro saluto e un abbraccio.

  6. Ciao Sonia, mi chiamo Marzia e sono di Napoli.
    Grazie veramente: questa è la ricetta di come lo faceva la mia mamma, semplice e profumato di vaniglia.

I commenti sono chiusi.

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie