Mini chiffon cake marmorizzate

La chiffon cake è una delle torte che preferisco. Sofficissima, alveolata e sopratutto molto versatile, ha un impasto che può essere arricchito con tanti tipi di aromi, e, soprattutto, si presta molto bene ad essere ricoperta con creme e topping per trasformarsi da dolce per la colazione, a dolce per un’occasione importante. 

Dopo averla preparata al cacao, e al the matcha mi sono imbattuta sul web in una chiffon marmorizzata che mi ha subito stregato. In primis perchè volevo mettermi alla prova creando una variegatura sottile, come fossero piccole fiamme. E poi perché ho pensato che se la base da sola, spolverizzata con tanto zucchero a velo, è perfetta per la colazione, nella mia versione con una copertura di doppia crema fatta con la bocchetta Saint Honorè , si traforma in un perfetto elegante e raffinato, perfetto per terminare una serata in compagnia di amici. 

Ho quindi attinto al mio magico armadio della pasticceria, quello pieno di tutti i prodotti che ho trovato sul sito di Decora e cui non ho saputo resistere: mini stampo per chiffon cake, sac à poche, bocchette, aromi… e mi sono messa all’opera… cosa ne dici? Mi sembra che il risultato sia ad adeguato tasso di golosità! Se vuoi provarla anche tu, ti lascio la mia ricetta. Poi mi raccomando, fammi sapere se anche a casa tua è stata apprezzata!

chiffon cake su alzatina con fetta in primo piano

PREPARAZIONE: 40 min.COTTURA: 45-50 min  DIFFICOLTÀ: facile COSTO: economico

Ingredienti per uno stampo da chiffon cake di 18 cm di diametro e 7 cm di altezza

Per la torta

farina 00 115 g + 20 g
uova medie 4 (sgusciate 200 g) *
cacao amaro in polvere 10 g
zucchero semolato 75 g + 75 g
vaniglia ½ bacca (o estratto naturale 1 cucchiaino)
latte fresco intero 100 g *
olio di semi di girasole 60 g
sale 1 pizzico
limone 1 cucchiaino di succo
cremor tartaro 2 g

Per la crema chiara

panna fresca 70 g
mascarpone 70 g
zucchero a velo 10 g
vaniglia 1 cucchiaino di estratto

Per la crema al cacao

panna fresca liquida 70 g
mascarpone 60 g
zucchero a velo 15 g
cacao amaro in polvere 10 g

Procedimento

Chiffon cake

Dividi i tuorli dagli albumi e sistemali in due ciotole distinte.* Nella ciotola dei tuorli aggiungi 75 g di zucchero e sbatti con una frusta per amalgamare bene gli ingredienti e formare una crema chiara e spumosa; sempre sbattendo, unisci l’olio di semi e il latte. Ora è il momento di unire la farina setacciata e incorporarla.

Dividi il composto ottenuto in due ciotole distinte (circa 200-210 g l’una). In una delle due ciotole aggiungi il cacao setacciato e nell’altra la vaniglia, e la farina, quindi amalgama entrambi gli ingredienti.

Sbatti gli albumi con le fruste di uno sbattitore elettrico fino a farli diventare bianchi, poi sempre sbattendo, aggiungi 75 g di zucchero in 3 volte distinte, il cremor tartaro, il succo di limone ed infine il sale. Amalgama delicatamente metà albumi montati nel composto chiaro e l’altra metà nel composto scuro di cacao.

Versa nel composto chiaro il composto scuro e con una marisa mescola solo qualche secondo per creare una marmorizzazione. Trasferisci il composto ottenuto nello stampo** . Sbatti delicatamente lo stampo sul piano di lavoro per 2-3 volte, per eliminare le bolle d’aria troppo grandi.

Inforna lo stampo in forno statico a 170° per 45-50 minuti. Una volta cotta, estrai lo stampo dal forno e lascia raffreddare completamente la mini chiffon cake capovolta sui suoi piedini. Sformala quando sarà ben fredda. Appoggia la tua mini chiffon cake su un piatto da portata con la parte piatta verso l’alto.

Per la crema bianca

Metti in una ciotola la panna e il mascarpone ben freddi da frigorifero, la vaniglia e lo zucchero a velo. Monta tutto con uno sbattitore elettrico fino ad ottenere un composto denso e cremoso che metterai in una sac à poche con bocchetta da Saint Honorè***.

Per la crema al cacao

Metti in una ciotola la panna e il mascarpone ben freddi, aggiungi il cacao e lo zucchero a velo setacciati, quindi monta gli ingredienti con le fruste di uno sbattitore elettrico fino ad ottenere un composto denso e cremoso, che metterai in una sac à poche con bocchetta da Saint Honorè***.

Decora la tua mini chiffon cake

Spremi sulla superficie del dolce le due creme alternandole e creando un gioco di chiaro e scuro. Servi la tua torta!

Note

* Mi raccomando, fai in modo che tutti gli ingredienti siano a temperatura ambiente per una certa riuscita del tuo dolce

** Lo stampo da chiffon cake non va assolutamente imburrato e infarinato.Quando sarà fredda, se non si sarà staccata da sola, passa la lama liscia di un coltello lungo i bordi dello stampo per staccarla completamente, quindi con una leggera pressione spingi in su il fondo dello stampo e fai fuoriuscire la chiffon cake. Ora passa la lama del coltello in orizzontale sul fondo per staccare la torta (puoi anche staccarla spingendo delicatamente con le mani la base della torta verso il centro dello stampo, staccandola così dal fondo)

** OìSe non ce l’hai, puoi utilizzare una bocchetta liscia o stellata e fare sulla superficie della torta tanti punzoni: sarà comunque molto elegante.

Pasticceria casalinga: piccole fatiche, grandi soddisfazioni

Lo ammetto, sono una grande fan delle pasticcerie! Però come sai mi piace anche cimentarmi nella preparazione dei dolci casalinghi. Con gli strumenti giusti a casa si possono creare davvero dei dolci eleganti e raffinati, da vero figurone! Negli anni qui ho raccolto un po’ dei miei esperimenti ben riusciti: ti lascio qualche ricetta, in caso anche tu abbia voglia di destreggiarti fra zucchero e aromi.

Conservazione

Una volta decorata, la tua torta andrà conservata in frigorifero e sarà perfetta per un paio di giorni se ben chiusa in un contenitore ermetico. Sconsiglio la congelazione.

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie