Panettone farcito

Il panettone, re della tavola del Natale, è già un prodotto fantastico così com’è in purezza, ma quello che molti non sanno è che si presta benissimo anche a fare da base per buonissimi e magnifici dessert! Il suo impasto soffice e saporito può essere infatti lavorato assieme a latte e altri ingredienti per dar vita ad irresistibili tartufini da preparare con i più piccoli, ma non solo! Tagliato a strati diventa anche un ottimo nascondiglio per creme vellutate e strepitose, proprio come nel mio caso.

Da qui la mia idea! Ecco quindi il mio panettone farcito e decorato con meravigliose stelline di cioccolato, da preparare trionfalmente per il pranzo natalizio e per le Feste. Due le farciture, doppia la bontà ad ogni porzione: una crema al cioccolato con la Crema Gianduia 1865 classica e una crema all’arancia si alternano in un connubio davvero azzeccato e vincente, perfetto per ingolosire la vista e il palato. Io fossi in te mi metterei all’opera! 

PREPARAZIONE: 20 min. COTTURA: 15 min. RAFFREDDAMENTO: 1 h DIFFICOLTÀ: facile COSTO: economico

Ingredienti

panettone tradizionale Caffarel da 1 Kg *
panna fresca liquida 120 g
crema spalmabile Caffarel Gianduia 1865 – 100 g
marmellata di arancia 150 g

Per la crema al cioccolato

latte fresco 200 g
crema spalmabile Caffarel Gianduia 1865 – 110 g
tuorli 2 (40 g)
zucchero 20 g
amido di mais 15 g
sale 1 pizzico

Per la crema all’arancia

latte fresco intero 180 g
pasta di arancia 10 g
succo di arancia 70 g
scorza di 1 arancia
tuorli 2 (40 g)
zucchero 70 g
amido di mais 20 g
sale 1 pizzico

Per decorare

stelline di cioccolato Caffarel 12
zucchero a velo 1 cucchiaio

Procedimento

La crema al cioccolato

Metti i tuorli in una ciotola insieme allo zucchero, il sale e l’amido di mais; mescola bene per amalgamare gli ingredienti.

Metti il latte in un pentolino, e portalo a sfiorare il bollore, poi versalo sul composto di tuorli, zucchero e amido, miscela bene tutti gli ingredienti, versa di nuovo nel pentolino, rimetti sul fuoco e, sempre mescolando, porta tutto ad addensamento. Per una crema pasticcera perfetta, ti lascio qualche altro suggerimento in questo tutorial!

Versa la crema ottenuta in una ciotola, aggiungi la crema spalmabile e mescola bene fino a far diventare tutto omogeneo. Copri la crema al cioccolato con pellicola a contatto** e mettila in frigorifero a raffreddare. Una volta fredda, monta 60 g di panna e mescolando delicatamente aggiungili alla crema al cioccolato. Metti la crema ottenuta in una sac à poche e poi in frigorifero fino all’uso.

La crema all’arancia

Metti i tuorli in una ciotola insieme allo zucchero, il sale, l’amido di mais, la pasta di arancia e la scorza; mescola bene per amalgamare gli ingredienti.

Metti il latte in un pentolino con il succo d’arancia e portalo a sfiorare il bollore, poi versalo sul composto di tuorli, zucchero e amido, miscela bene tutti gli ingredienti, versa di nuovo tutto nel pentolino e porta tutto ad addensamento mescolando. Versa la crema ottenuta in una ciotola e copri con pellicola a contatto**, quindi mettila a raffreddare in frigorifero. Quando sarà fredda, monta i restanti 60g di panna e mescolando delicatamente aggiungili alla crema all’arancia. Metti la crema ottenuta in una sac a poche e poi in frigorifero fino all’uso.

Farcisci il panettone

Prendi il panettone tradizionale CAFFAREL e con un coltello seghettato taglia via la calotta quindi tienila da parte, poi ritaglia lungo il perimetro del panettone restando a circa 2cm dal bordo; mi raccomando non arrivare fino in fondo al panettone altrimenti rischieresti di bucarlo.

Ora, aiutandoti con le dita, elimina la parte centrale senza romperla, formando così un contenitore. Ricava dalla parte interna due dischi dello stesso spessore che alternerai alle due creme. Prendi la crema al cioccolato e spremila sul fondo del panettone poi adagiaci sopra un disco di panettone. Spremi la crema all’arancia sopra il disco di panettone e poi chiudi con il restante disco.

Spalma la marmellata di arance sopra l’ultimo disco, poi chiudi tutto con la calotta del panettone che avevi tenuto da parte. Decora il panettone con zucchero a velo e stelline di cioccolato CAFFAREL, che attaccherai con del cioccolato fuso. Metti il panettone in frigorifero per almeno un paio di ore prima di servirlo.

Note

*Per un panettone farcito perfetto, conserva il tuo panettone in frigorifero fino al momento di guarnirlo.

**Se preferisci non usare questo metodo, puoi cospargere la superficie della crema con dello zucchero semolato, per poi coprire semplicemente la pirofila senza lasciarla a contatto.

***Per avere un panettone farcito perfetto ecco il mio consiglio: dopo aver farcito il panettone, avvolgilo bene nella sua stessa confezione di plastica e ponilo in congelatore fino a poco prima di servirlo; in questo modo otterrai al taglio delle fette golose e simmetriche!

**** Si sa, accontentare i gusti di tutti è sempre molto difficile! Se tra i tuoi amici c’è qualche tradizionalista, proponi le creme anche in accompagnamento al panettone!

Il panettone non basta mai!

Se ti avanzassero del panettone ( non farcito) o del pandoro, ti lascio qualche ricetta per trasformarlo con un po’ di creatività in un piatto unico e goloso!

Conservazione

Puoi conservare il panettone farcito in frigorifero o al fresco sotto una campana di vetro, per 2 giorni al massimo. Se durante le Feste sei particolarmente indaffarato (a me di solito capita sempre), puoi giocare d’anticipo e preparare le creme il giorno prima, per farcire e decorare all’ultimo il tuo panettone.

 

-->

5 Commenti

  1. Posso prepararlo un paio di giorni prima e lasciarlo in freezer? O sarà troppo congelato al momento di servire?

    1. Ciao Luisa, purtroppo non avresti un buon risultato, scongelandolo, ti consiglio di farcirlo al momento.
      Buona giornata

    1. Ciao Lucia, grazie mille 🙂 Un abbraccio forte e tantissimi auguri di buone feste!

I commenti sono chiusi.

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie