Paste di meliga

Le paste di meliga sono dei biscotti scioglievoli preparati con burro e farina di mais fioretto, cioè la farina di mais macinata più sottilmente. 

Sono originarie del Piemonte, della zona delle Langhe in particolare tra Cuneo e Mondovì, terre di grandi coltivazioni di pannocchie di granturco. E si dice che nacquero proprio grazie all’abbondanza di questa farina nel territorio, in un anno in cui il prezzo del grano era invece andato alle stelle. 

Ma si sa, la golosità non si ferma davanti a nulla, per cui i pasticceri misero in campo tutta la loro inventiva e crearono questi biscotti di frolla montata, dalla classica forma a ciambellina modellata grazie alla sac à poche. Da allora sono il miglior accompagnamento possibile al bicerin piemontese di caffè, cioccolato e panna. Se anche tu ami i dolci della tradizione, non puoi aspettare ancora: ti aspetto in cucina con me a prepare questi deliziosi biscottini!

teglia con paste di meliga

PREPARAZIONE: 15 min.RIPOSO: 1 ora COTTURA: 15 min. DIFFICOLTÀ: facile COSTO: medio

Ingredienti per circa 20-25 biscottini

farina 00 200 g
farina di mais fioretto 200 g
burro 250 g
uovo 1 medio + 1 tuorlo
zucchero 160 g
lievito per dolci 5 g
vaniglia 1 bacca
limone la scorza di 1
sale 1 pizzico

Procedimento

Metti nella ciotola di una planetaria munita di foglia le due farine, lo zucchero, il lievito per dolci, la scorza del limone e per ultimo il sale, aziona la macchina ed aggiungi il burro a temperatura ambiente in piccoli cubetti. Attendi che si formino delle piccole briciole.

Nel frattempo unisci in una ciotola e sbatti con i rebbi di una forchetta le uova assieme ai semini interni di una bacca di vaniglia.**

Quando in planetaria gli ingredienti avranno formato delle briciole, unisci le uova e attendi che si formi un composto morbido ma allo stesso tempo consistente. Spegni la planetaria e metti il composto in una sac à poche munita di bocchetta stellata del diametro di 10 mm o 13 mm ***

Spremi su una placca foderata con un foglio di carta forno delle ciambelle del diametro di circa cm 7 distanziandole tra loro. Metti le teglie con le paste di meliga in frigorifero per un’ora a compattare.

Trascorso il tempo di riposo, inforna i biscotti nel forno statico preriscaldato a 170° per circa 15 minuti, dopo di che sfornali e lasciali raffreddare completamente. I biscotti non devono scurirsi ma rimanere piuttosto chiari.
Le tue paste di meliga sono pronte!*

Note

* Le paste di Meliga sono biscotti tipici delle vallate cuneesi, la cui ricetta è così antica da perdersi nel tempo: essa veniva tradizionalmente preparata nelle case contadine, utilizzando materie prime di facile reperibilità: farina di mais e di frumento.
Nella zona di Barge le paste di meliga assumono il nome di “batiaje” in quanto questi biscotti venivano offerti durante la festa del battesimo (batjè in piemontese significa battezzare)

** Una volta usata la bacca di vaniglia, non buttarla: puoi riutilizzarla per aromatizzare lo zucchero o il sale, ti spiego come a questo link

*** Se ti spaventa la sac à poche, non preoccuparti: ti basterà usare una bocchetta abbastanza larga in maniera da non forzare troppo l’attrezzo durante la spremitura della pasta, e i tuoi biscotti saranno perfetti. Per avere una forma meno tradizionale puoi usare anche una sparabiscotti.

Biscotti: le mie ricette

Queste paste di meliga sono perfette da gustare con il bicerin torinese o con un buon thè. Ma non sono le sole! Ti voglio lasciare le ricette di altri dolcetti perfetti da servire a merenda per i tuoi ospiti, o da preparare per te, come piccola dolce coccola!

Conservazione

Le paste di meliga si conservano bene per una decina di giorni chiuse in una scatola di latta. Non si possono congelare.

4.6/5
vota

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie