Pici all’aglione

Durante una vacanza in Toscana, qualche anno fa, io e Francesco abbiamo assaggiato per la prima volta i veri pici all’aglione e ce ne siamo innamorati. A dire il vero quello più entusiasta si è rivelato Francesco che è tornato a casa con un sacchetto pieno di aglione, assicurazione per spaghettate future. Ha contagiato anche mia figlia minore, Laura, e per settimane abbiamo avuto per casa profumo di aglio e in frigorifero pici freschi. Poi l’aglione è finito e in giro proprio non riuscivamo a trovarlo quindi gli animi si sono placati.

Questo piatto, devi sapere, è originario della Val di Chiana (e più precisamente nelle zone di Arezzo e Siena) ed è un grande cavallo di battaglia della cucina toscana conosciuto in tutta Italia!

Così, quando un amico è tornato dalla Val di Chiana con tre teste di aglione e un chilo di pici fatti a mano, beh, non potevamo esimerci e abbiamo preso due piccioni con una fava: una bella pentolata di pici all’aglione tra amici e la ricetta per il sito. Essendo lui l’esperto, la ricetta è quella di Francesco…ma visto che è stata testata più e più volte mi sento di garantire per lui.

Pici all'aglione

PREPARAZIONE: 30 min. COTTURA: 60 min. DIFFICOLTA‘: bassa COSTO: economico

Ingredienti per 4 persone

pici 320 g
aglione 5 spicchi (circa 100 g)
olio extravergine di oliva 60 g
pomodori (polpa, pelati o passata) 700 g
vino bianco 80 g
sale q.b.

Procedimento

Versa l’olio extravergine di oliva in un tegame non troppo grande assieme al vino e mettilo su un fuoco a fiamma bassissima.

Pasta all'aglione come fare

Sbuccia gli spicchi di aglione e schiacciali grossolanamente all’interno del tegame, poi falli cuocere lentamente per almeno 20 minuti fino coperti con coperchio fino a che non li vedrai ammorbidirsi; non devono prendere assolutamente colore. Quando saranno teneri, schiacciali con i rebbi di una forchetta.

Pici toscani

Nel frattempo, puoi preparare il sugo di pomodoro o la passata o i pelati in scatola; quindi aggiungili al condimento di aglione. Sala e fai cuocere fino a che il sugo non sarà più denso. Nel frattempo, metti a lessare i pici in abbondante acqua salata seguendo il tempo riportato sulla confezione che hai acquistato.

Pasta all'aglione

Scola la pasta ben al dente, quindi uniscili al sugo preparato, amalgama il condimento e servi immediatamente.

Pici aglione

Note

Il condimento per i pici all’aglione, invece ben si presta ad accompagnare qualsiasi altro tipo di pasta.

Conservazione

Puoi conservare per un giorno al massimo i pici all’aglione in frigorifero, riscaldandoli in padella con un filo di olio extravergine di oliva, ma non sarà come mangiarli appena fatti!

Aglione: che cos’è?

L’aglione è un tipo particolare di aglio coltivato in Toscana nella zona della Val di Chiana. Risulta molto più grande alla vista rispetto a un aglio classico, tanto che il suo peso può arrivare persino ai 600 g. Il periodo di raccolta è l’estate, soprattutto i mesi di luglio e agosto. La ricetta più tradizionale in cui viene impiegato sono i pici, ma è altrattanto utilizzato per preparare le bruschette: una vera bontà!

Pici all’aglione: sapevi che…

I pici (o pinci) sono un formato di pasta della tradizione contadina, tipico del sud della Toscana, in particolare della zona di Val Di Chiana; una sorta di spaghettoni rustici fatti con farina, acqua, olio e sale. Il loro nome deriva dall’ “appiciare”, ovvero l’azione di lavorare la pasta a mano tirandola fino ad ottenere la loro tipica forma allungata. Oltre all’aglione, vi sono altri tipi di condimento altrettanto gustosi che ben si accompagnano ai pici: il sugo di fegato di coniglio, d’anatra (nana in toscano), di carne, o briciole di pane insaporite da olio extravergine di oliva.

11 Commenti

  1. L’aglione si può ordinare on- line da un’azienda di Proceno che si chiama “La Treccia” è il vero aglione della Val dOrcia

  2. Ciao Sonia. Io ho assaggiato i pici veri e ho tentato, con discreto successo, di replicare la ricetta a casa ovviamente senza aglione, ahimè. Volevo chiederti se tu hai idea di dove poter trovare dell’aglione original, magari anche online. Hai info in merito?

    1. Ciao Loretta, i pici li torvi solo in toscana ed in determinati periodi. Prova a cercare in un negozio di frutta e verdura specializzato, magari potresti essere fortunata.
      Buona giornata

    2. Ciao Loretta. L’aglione della Val di Chiana lo puoi trovare in questo periodo nei negozi Coop Unicoop Tirreno. Oppure prova a contattare la ditta Pastacaldi che commercializza cipolle e agli di tutte le qualità in Toscana. http://www.pastacaldi-signa.com

  3. L’aglione , non ha il sapore dell’aglio, non torna a gola perché non contiene l’alliina, la sostanza che da all’aglio il sapore inconfondibile. L’aglione ha un gusto completamente diverso e non torna a gola!
    I mici all’aglione sono buonissimi!

  4. Che bellezza di ricetta! Semplice ma super saporita! Io abitando in Belgio non trovo l’aglione. provo a sostituirlo con dell’aglio magari di buona qualita’. Ce ne sono cosi’ tanti in commercio… e qui certi… proprio senza sapre. Mi piacerebb provare anche la ricetta con la “nana”… magari aspetto una tua pubblicazione in merito!!! Ecco qua i miei pici fatti a mano! Un lavorone ma… fantastici!

  5. mamma che voglia mi hai fatto venire! non li ho mai mangiati! ma se uso l’aglio normale devo togliere l’anima interna? ma si digerisce facilmente?? grazie SOnia, un bacione!

  6. Mi piacerebbe mangiarli ,ma mio marito è diventato intollerante all’aglio Anche se gli piace ma quando ogni tanto provo sta molto male. Volevo sapere ma l’aglione ha lo stesso sapore dell’aglio o ha il sapore più forte o più delicato? Grazie Sonia

  7. Buonasera Sonia. Qui in Olanda non si trova l’aglione. Potrei sostituirlo con aglio normale?

I commenti sono chiusi.

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie