Pollo arrosto con patate

Devi sapere che, quando ero piccola, stavo seduta al tavolo osservando attentamente mia nonna Ottilia che si muoveva in cucina: ogni suo gesto per me era pura magia! Da lì, come puoi immaginare, il passo è stato breve: mi sono armata di grembiule, di buona volontà, e sono letteralmente diventata la sua aiutante ufficiale. Conservo molto gelosamente il suo ricettario ingiallito, scritto con una calligrafia d’altri tempi che profuma di passato; ma tra tutti i suoi più grandi cavalli di battaglia, ancora oggi – ti confesso – ce n’è uno che ripeto uguale uguale alla sua intramontabile ricetta. Quale? Il pollo arrosto con patate: un grande classico, che a casa mia non cambia praticamente da due generazioni.

Ma non solo, ti dirò di più! Il 2 ottobre è una giornata davvero speciale: è il Pollo Arrosto Day e la giornata dei nonni; così in un attimo ho pensato: quale occasione migliore per darti qualche preziosa dritta su come preparare un pollo arrosto cotto alla perfezione secondo la ricetta della mia cara nonna? Abbondanti erbe aromatiche, patate lasciate con la buccia, una cottura a puntino che abbia però la bella crosticina in superficie: ecco qualche piccolo segreto. Spero che in questo giorno anche la tua tavola possa essere come la mia: ricca di ricordi, di piatti preparati con amore, ma soprattutto di ricette fatte col cuore esattamente come mia nonna Ottilia mi ha insegnato con la sua pazienza e la sua innata passione per la cucina.

Pollo arrosto con patate, servito direttamente nella teglia calda e pronto al taglio

PREPARAZIONE: 40 min. COTTURA: 60 min. DIFFICOLTÀ: media COSTO: economico

Pollo arrosto con patate: ingredienti per 4 persone

pollo 1 intero da circa 1,5 kg
salvia qualche foglia
rosmarino 5 g di aghi
aglio 2 spicchi
olio extravergine di oliva 10 g
sale fino q.b.

Per le patate

patate gialle 1 kg
aglio 1 spicchio
salvia 8 g
rosmarino 5 gr di aghi
olio extravergine di oliva 100 g
paprika affumicata 1 cucchiaino
pepe nero q.b.
sale fino q.b.

Pollo arrosto con patate: procedimento

Il pollo che ho usato per questa ricetta era stato eviscerato, ma al suo interno conservava ancora il cuore, lo stomaco, il fegato e i reni. Ecco quindi come procedere, a meno che tu non preferisca acquistare un pollo intero già pronto alla cottura.

Pulisci il pollo intero

Segui il mio dettagliato tutorial su come pulire il pollo intero per eliminare anche gli organi interni, gli eventuali residui di piumaggio e le zampe.

Pollo arrosto con patate

Farcisci e lega il pollo

Prepara la farcitura, ovvero un fine trito con tutti gli aromi. Trita le foglie di salvia assieme agli aghi di rosmarino e all’aglio, mondato.

Pollo arrosto con patate

Trasferisci il risultato ottenuto e condiscilo con sale fino e pepe nero macinato a piacere. Mescola per amalgamare gli aromi e farcisci il pollo, distribuendo 3/4 del condimento in modo omogeneo e tamponandolo con il palmo della mano sulla superficie interna.

Pollo arrosto con patate

Per mantenere le zampe ben adese al corpo, attorciglia l’estremità di uno spago da cucina attorno all’attaccatura di una zampa; passa poi lo spago sotto il pollo per raggiungere anche l’altra zampa: ora unisci saldamente le estremità. Infine, dopo aver fatto passare lo spago sopra le cosce e aver capovolto il pollo, esegui un saldo nodo.

Pollo arrosto con patate

Ora che hai legato il pollo puoi ungerne la superficie esterna con l’olio extravergine di oliva e cospargerla con il trito tenuto da parte. Posiziona il pollo al centro di una teglia o pirofila leggermente oliata.

Pollo arrosto con patate

Le patate

Lava le patate e, senza sbucciarle, tagliale a metà e poi ogni metà in quattro fette: ecco i tuoi spicchi di patate. Trasferiscili in una ciotola e condiscile con l’olio extravergine di oliva. Prepara un altro trito di salvia, rosmarino, aglio, sale e pepe macinato al momento: cospargilo sulle patate.

Pollo arrosto con patate

Aggiungi anche la paprika affumicata e mescola bene per insaporirle. Disponi le patate attorno al pollo nella teglia, cercando di non sovrapporle, e cuoci tutto in forno statico preriscaldato a 200° per 1 ora circa: il pollo dovrà risultare bello dorato. Ecco pronto il tuo pollo arrosto con patate!

Pollo arrosto con patate

Pollo arrosto  con patate: note

Per insaporire le patate puoi usare, al posto della paprika, dei peperoncini freschi: elimina il picciolo, elimina i semini interni che sono molto piccanti e daranno poi fastidio, infine tritali finemente.

Partire da un pollo intero, credimi, è meglio anche se più laborioso come procedimento: maneggi la materia prima, scartando solo ciò che va scartato senza sprechi. Armati quindi di un coltellino ben affilato e segui tutti i miei passaggi!

Pollo arrosto con patate: conservazione

Una volta cotto, puoi conservare il pollo in frigorifero per un giorno, ben chiuso in un contenitore ermetico. Non consiglio, invece, di conservare le patate cotte: raffreddandosi perdono sapore e consistenza. Gusta quindi il pollo arrosto con patate il prima possibile!

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie