Polpetta Party alla Sonia Factory

Sono buonissime, mettono buonumore, si possono preparare con mille ingredienti diversi e, credimi, finiscono sempre dopo pochi minuti! Ebbene sì, sto proprio parlando delle polpette. Sarà perché sono tonde e paffutelle o forse perché il binomio tra la crosticina croccante e il cuore morbido è francamente irresistibile, ma tutte le volte in cui le ho portate in tavola è stato un successo garantito!

Puoi quindi capire quanto sia stata felice di scoprire che la mia Factory era stata scelta da blog Sfizioso per un Vealday tutto speciale. Gli ingredienti protagonisti? Il macinato di vitello e tanta voglia di mettersi in gioco!

Sfida all’ultima polpetta

Sì perché la serata, oltre ad essere stata strutturata come un vero e proprio polpetta party in cui gli invitati hanno potuto gustare tanti diversi tipi di polpette, è stata animata da una sfida amichevole a colpi di piccole sfere di gusto!

Gli otto partecipanti, selezionati tra amici e follower di blog Sfizioso, sono stati divisi in quattro squadre da due persone ciascuna e hanno dovuto far sfoggio di tutta la loro creatività utilizzando gli ingredienti (uguali per tutti) che io ho messo a loro disposizione. Accanto al delizioso macinato di vitello, protagonista indiscusso di tutte le ricette, gli sfidanti hanno trovato tante verdure di stagione, uova, pane, pomodoro. Insomma, tutto il necessario per dare libero sfogo alla fantasia!

I quattro team hanno poi avuto il sostegno di due capitani d’eccezione: Stefano De Gregorio e Fabrizio Albini, della Compagnia degli Chef, che ci hanno deliziato con proposte originali e molto creative.

La polpetta perfetta!

Ma nonostante tutti questi benefit, sono rimasta comunque stupita dal risultato: quattro piatti diversi tra loro eppure ognuno ricco di gusto e colore. Era una sfida, e quindi ho dovuto scegliere un vincitore: eppure sai chi ha vinto secondo me? Proprio tutti i partecipanti. Perché la polpetta perfetta non esiste: quando si parte da ingredienti di qualità ognuno di noi può scegliere e preparare quella che incontra perfettamente il proprio gusto.

La scelta delle mie polpette? Per il buffet ho scelto di presentare agli invitati tre gustose polpette, tutte ovviamente con base di macinato di vitello: con sugo, zucchine e melanzane!

Eat polpette to feel better… without forchette!

Concludo il racconto di questa bella serata con uno dei motti scelti da blog Sfizioso per questo simpatico vealday: “Eat polpette without forchette to feel better”. Ovvero: “Mangia polpette con le mani per sentirti felice”. Che dici, come non essere completamente d’accordo con questa affermazione?

2 Commenti

  1. Bellissimo sito con delle ricette facili e con risultati buonissimi!!!
    Un solo consiglio…controllate sempre la grammatica e lo spelling soprattutto con le parole di lingue straniere, “ EAT POLPETTE TO FEEL BETTER… WITOUTH” Si scrive “senza” in inglese “WITHOUT”.

    1. Ciao Dana, probabilmente si tratta di un refuso. abbiamo corretto, grazie

I commenti sono chiusi.

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie