Polpette di agnello con riso pilaf

Come ben sai, il riso pilaf è uno dei piatti a cui sono molto legata: mia nonna lo preparava sempre e anche io, oggi, porto questa ricetta ricca di sapori, profumi e ricordi nel cuore. Immagina un letto di riso su cui sono adagiate buonissime polpette di agnello arricchite da albicocche… ecco, il piatto che ti voglio presentare racchiude tutto questo: il sapore deciso della carne di agnello, che hai già visto protagonista del carré, accompagnato da verdure o servito come primo piatto, le intense sfumature del riso e l’aggiunta finale di panna acida. Se non ti ho ancora convinto, beh, credimi, a casa mia le polpette di agnello con riso pilaf hanno conquistato davvero tutti!

Qui ti regalo la mia ricetta, perfetta per rendere unico e speciale un menù di eccezione!

Polpettine di agnello con riso pilaf servite e pronte all'assaggio

PREPARAZIONE: 50 min. COTTURA: 55 min. DIFFICOLTÀ: facile COSTO: economico

Polpette di agnello con riso pilaf: ingredienti per 4 persone

Per le polpette

carne trita di agnello 500 g
albicocche disidratate 50 g
uova medie 3
formaggio grattugiato 80 g
sale q.b
pepe q.b
basilico 8 foglie
prezzemolo 1 ciuffo
timo 2 rametti
panna acida 300 g

Per il riso pilaf

riso basmati 300 g
brodo vegetale 350 g
cipolle bianche 50 g
burro 50 g
spezie a piacere

Per guarnire

foglie di menta fresca a piacere

Polpette di agnello con riso pilaf: procedimento

Per il riso pilaf

Inizia la ricetta dalla preparazione del riso pilaf. Fai sciogliere il burro in padella e conficca i chiodi di garofano nella polpa della cipolla. Poni la paprika e il cumino nel burro e fai tostare tutto leggermente mescolando bene. Aggiungi la cipolla, una stecca di cannella divisa in due e qualche fiore di anice stellato. A questo punto versa il riso e spadella.

Dopo una leggera tostatura, trasferisci il riso in una teglia da forno e versa all’interno il brodo vegetale. Distribuisci bene il riso e cuoci in forno statico a 165° per 40 minuti. Al termine della cottura, il liquido deve essere completamente evaporato.

Per le polpettine

Mentre il riso cuoce, prepara le polpettine. Trita le erbe aromatiche e metti la carne di agnello, il formaggio, le erbe, sale, pepe e le uova nel bicchiere di un robot da cucina. Aziona le lame fino a quando gli ingredienti non risulteranno ben amalgamati, poi trasferisci l’impasto in una ciotola.

Taglia le albicocche disidratate, aggiungile all’impasto e mescola. Ungi leggermente il palmo delle mani per aiutarti nella formazione delle polpette e preparale arrotolandole tra i palmi delle mani. Metti a scaldare l’olio e, quando la temperatura avrà raggiunto 180°, friggi le polpette, poche per volta**. Scolale e, quando risulteranno dorate, adagiale su dei fogli di carta da cucina per eliminare l’olio in eccesso. Servi le tue polpette di agnello con riso pilaf!

Componi il piatto

Componi il piatto dopo aver sgranato il riso con i rebbi di una forchetta. Metti il riso in un piatto da portata e decoralo con qualche cucchiaio di panna acida, le polpettine e le foglioline di menta.

Polpette di agnello con riso pilaf: note

*Un bel brodo, a volte, è proprio quello che ci vuole per dare una marcia in più alle nostre ricette: scopri tutto nel mio tutorial!

**Se vuoi ottenere un fritto perfetto, ecco per te il mio tutorial!

Il riso pilaf è uno dei piatti che mi riporta alla mia infanzia: provalo insieme al curry di pollo e gamberi o con le verdure: sarà una vera bontà!

Queste polpettine sono anche una soluzione perfetta per Pasqua e Pasquetta, per altre ispirazioni ancora scopri le altre ricette pasquali!

Polpette di agnello con riso pilaf: conservazione

Ti consiglio di consumare il piatto al momento, una volta preparato. Se ti dovvessero avanzare, puoi congelare le polpettine di agnello da crude.

Polpette di agnello con riso pilaf: sapevi che…

Devi sapere che possiamo trovare la carne di agnello nella tradizione culinaria di molte culture. Ti faccio qualche esempio: in Marocco, ad esempio, ho avuto l’occasione di gustare una strepitosa tahine di agnello cotta davvero a puntino, ma non solo; in Italia, soprattutto durante il periodo pasquale, sulle tavole compaiono ricette tipiche come l’abruzzese agnello cacio e ova oppure l’agnello scottadito, presente anche nella cucina ebraica.

1 Commento

  1. Viene crudissimo seguendo la ricetta, bisogna aggiungere brodo più volte e prolungare la cottura 😥

I commenti sono chiusi.

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie