Quiche con patate e gorgonzola

Per la ricetta di oggi ho preso uno dei miei ingredienti preferiti, il formaggio gorgonzola, e l’ho inserito in una delle ricette salvacena per eccellenza, la torta salata. Anzi la quiche per la precisione, di ispirazione parigina, che è formata da una base croccante arricchita normalmente da un impasto cremoso di panna e uova. 

Beh, io pensando a questa ricetta, l’ho stravolta, aggiungendo la cremosa bontà del formaggio erborinato italiano per eccellenza! La base l’ho preparata con le patate, invece della solita brisè: il risultato somiglia ad un rosti croccantissimo, da leccarsi i baffi! Mentre il ripieno è un escalation di gusto, profumo e morbidezza. 

Sei pronta a venire in cucina con me per preparare la tua cena speciale?

PREPARAZIONE: 30 min. COTTURA: 45 min. DIFFICOLTÀ: facile COSTO: economico

Ingredienti per uno stampo da 20 cm di diametro

Per la base

patate 1 kg
fecola di patate 50 g
sale q.b
pepe q.b.

Per il ripieno

patate 1 kg
uova 2
gorgonzola Igor dolce 400 g
timo 3 rametti
sale q.b
pepe q.b

Procedimento

Per la base

Per prima cosa pela le patate*, lavale, asciugale bene e grattugiale con una grattugia a julienne utilizzando i buchi più grandi. Mettile all’interno di un canovaccio pulito che chiuderai a sacchetto e strizzerai fino ad eliminare tutta l’acqua in eccesso. Trasferisci le patate in una ciotola, aggiungi la fecola e mischia bene il tutto. Sala, pepa e trasferisci il tutto in una tortiera da 20 cm di diametro che avrai precedenetemente imburrato o spruzzante con lo staccante. Fodera la base con la carta forno.

Metti un po’ di composto nella tortiera per ricoprire la base e appiattisci bene con le mani o il dorso di un cucchiaio fino a renderla compatta e uniforme. Dovrà essere spessa mezzo centimetro; disponi il restante composto ai lati dello stampo arrivando ad un’altezza di circa 5 cm. Inserisci uno stampo da 18 cm, ben pulito e imburrato nella parte esterna, al centro della teglia in modo tale da tenere ben ferme le patate in cottura. Cuoci la crosta di patate in forno statico prerisscaldato a 180° per 20 minuti. **

Trascorso il tempo indicato, estrai lo stampo da 18 cm, alza il forno a 200° e continua la cottura per altri 10 minuti o fino a che non si sarà colorato il bordo. Una volta pronta, estrai la crosta dal forno e lasciale raffreddare una decina di minuti.

Per il ripieno

Scegli delle patate della stessa dimensione, lavale e falle bollire con la buccia in abbondante acqua salata fino a che risulteranno morbide. Una volta cotte, falle intiepidire, sbucciale e schiacciale con i rebbi di una forchetta grossolanamente. Unisci le uova intere*** e le foglie di timo, aggiusta di sale e pepe, amalgama il tutto e poi aggiungi il gorgonzola a tocchetti non troppo piccolo a cui avrai tolto la crosta e mescola per distribuirlo in maniera uniforme. Trasferisci il composto nella crosta di patate, livella bene il tutto e cuoci in forno statico preriscaldato a 180° per 25/30 minuti o fino a che non si sarà colorata la superficie. Una volta cotta, estraila dal forno e lasciala intiepidire ed assestare prima di servirla.

Note

* Quali sono le patate migliori per questo tipo di preparazione? Quelle più “vecchie”, a pasta gialla, che non contegono troppa acqua! Ti lascio tutti i trucchi che conosco per abbinare correttamente le patate al loro migliore uso nella scheda che ho scritto per te!

** Questo tipo di cottura ti permette di creare una crosta di patate croccante. Per essere certa che anche lo stampo interno si stacchi con facilità, pennellalo con abbondante burro, non avrai brutte sorprese!

*** Sbatti un pochino le uova prima di unirle al composto: eviterai brutte sorprese nel caso le patate schiacciate siano ancora un pochino troppo calde.

Gorgonzola che passione!

Sulla pizza, nelle torte salate, con la focaccia, spalmato sul pane, accompagnato alle pere e non da ultimo sciolto in una bella ciotola di polenta fumante: ah! Io amo il gorgonzola! A te come piace mangiarlo? Ti lascio qualcuna delle mie preparazioni più golose.

Conservazione

La quiche al gorgonzola è buona tiepida o fredda a temperatura ambiente: se dovesse avanzare puoi conservarla in frigorifero per un giorno, ben chiusa in un contenitore ermetico. Ti sconsiglio di congelarla.

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie