Risotto al radicchio

Se sei alla ricerca di un primo piatto corposo e saporito, fermati subito a leggere questa ricetta! Il risotto al radicchio è un piatto cardine della tradizione veneta: il rosso fiore d’inverno è un’insalata della famiglia delle cicorie, che cresce in tantissime varietà nei nebbiosi inverni della terra della laguna. Io ho scelto questo tardivo, che ha un sapore leggermente più dolce rispetto a quello di Chioggia, ma puoi sperimentare provando a cucinare questo primo piatto con ogni varietà, per trovare quella che preferisci!

Inutile dirti che questa è la ricetta di base: arricchiscila aggiungendo al soffritto quello che preferisci, che siano verdure, o una dadolata di pancetta croccante!

Io ti consiglio di preparare un buon brodo di verdura, e di mettere il risotto al radicchio in menù per questa sera: non hai già l’acquolina in bocca?

Piatto con risotto e radicchio su tavola.

PREPARAZIONE: 15 min. COTTURA: 25 min. DIFFICOLTÀ: facile COSTO: economico

Ingredienti per 4 persone

riso Carnaroli * 320 g
radicchio tardivo 500 g
scalogno 1
brodo vegetale 1,8 l
burro 50 g
sale q.b

Per mantecare

burro 60g
Parmigiano Reggiano o Grana Padano 80 g

Procedimento

Per il risotto al radicchio pela lo scalogno e tritalo finemente. In una pentola bassa e larga fai sciogliere il burro e appassisci lentamente lo scalogno per 10 minuti a fuoco bassissimo, aggiungendo un mestolino di brodo vegetale per accelerare la cottura.

Nel frattempo, prendi il radicchio, elimina la parte inferiore che lo tiene assieme, taglialo a metà, successivamente, in quarti ed infine a julienne.

Non appena il soffritto** sarà pronto, alza la fiamma e fai appassire per un paio di minuti il radicchio, poi unisci il riso, fallo tostare per qualche minuto e unisci, poco alla volta, il brodo fino a cottura; ci vorranno circa 15/16 minuti. Ricordati di girare spesso il riso e di idratarlo costantemente tenendo il brodo a filo del riso.

Quando il riso risulterà cotto ma ancora un filo al dente, spegni la fiamma e lascialo riposare senza toccarlo per un paio di minuti, poi mantecalo con il burro e il formaggio grattugiato, lasciandolo cremoso e all’onda; se necessario aggiungi un mestolino di brodo. Il tuo risotto con il radicchio è pronto, servilo immediatamente!

Note

* Il riso Carnaroli è perfetto per i risotti, con il suo chiccho corto e ricco di amido. Se non ne hai in casa, andranno bene anche una varietà Arborio o Roma. Il Baldo invece è perfetto per le minestre

** Se vuoi qualche trucco per un soffritto perfetto, i miei li ho scritti tutti qui! Vieni a scoprirli!

Radicchio per tutti i gusti

Il risotto al radicchio è un grande classico, ma questa insalata aromatica e amarognola è perfetta per preparare tantissimi altri piatti! Scopri con me dove aggiungere un tocco di rosso nelle tue ricette.

Conservazione

Come tutti i risotti, anche questo dona il meglio di sè gustato caldo. Se dovesse avanzare puoi conservarlo in un contenitore a chiusura ermetica fino al giorno dopo, e scaldarlo in una padella rovente con una noce di burro per far si che si crei una deliziosa crosticina. Sconsiglio la congelazione.

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie