Risotto con branzino in cestino di zucchine

Ci sono giorni in cui ho voglia di preparare qualcosa di light che sia buono da gustare ma anche accattivante da guardare: a me piace tantissimo curare anche l’impiattamento, come avrai ormai capito… secondo me è il tocco finale che rende ancora più soddisfacente l’assaggio e permette di concludere con il sorriso l’impegno in cucina! Perciò ho cucinato questo risotto con branzino in cestino di zucchine, curando il giusto connubio fra gli ingredienti leggeri e l’impiattamento gradevole. Trovo che le roselline di zucchine – come anche per la torta salata con roselline di verdure – siano per questo piatto una piccola attenzione in più, per giunta facilissima da realizzare!

Inoltre, le zucchine sono una verdura estremamente versatile, mettono sempre d’accordo tutti e si prestano a tantissime ricette, soprattutto light: che ne dici di provare la mia insalata di quinoa, la mia crema di zucchine e menta o anche la frittata di albumi e zucchine? Bene, non ti resta che cominciare!

Risotto con branzino in cestino di zucchine e roselline ricetta facile veloce e semplice

PREPARAZIONE: 25 min. COTTURA: 25 min. DIFFICOLTÀ: facile COSTO: economico

Risotto con branzino in cestino di zucchine: ingredienti per 4 persone

riso Carnaroli 320 g*
olio extravergine di oliva 40 g
brodo vegetale 1000 g
vino bianco 50 g
scalogno 40 g
burro 30 g
formaggio grattugiato 50 g
sale q.b.

Per il branzino

branzino 1 da 600 g (300 g a cubetti e 1 filetto da 300 g)
timo 2 rametti
limone 1
olio extravergine di oliva 40 g
pepe q.b.

Per le zucchine

zucchine 250 g (8 fette)
pepe nero macinato q.b.
sale fino q.b.

Risotto con branzino in cestino di zucchine: procedimento

Per il risotto e le zucchine

Per prima cosa dedicati alle zucchine. Elimina le estremità, poi tagliale per il lungo con una mandolina a fette sottili e regolari. Insaporiscile con sale, olio e pepe, quindi falle marinare per almeno una decina di minuti in modo da renderle flessibili.

Passa ora al soffritto**: monda lo scalogno e tritalo, poi fallo rosolare nell’olio caldo.

Aggiungi il riso in pentola, fai tostare i chicchi per un paio di minuti, poi sfuma con il vino bianco, lasciandolo evaporare completamente. Ora prosegui la cottura, versando poco per volta un mestolo di brodo vegetale caldo e regolando di sale.

Nel frattempo, condisci il filetto di branzino con l’olio, le foglioline di timo, la scorza di limone e il pepe. Trasferisci il branzino sul piano di lavoro e tagliane 300 g a cubetti. Procedi poi tagliando in obliquo a fettine molto sottili andando verso la coda. Tieni da parte i cubetti, poiché ti serviranno successivamente.

Trascorso il tempo necessario, spegni il fuoco e aggiungi al risotto il branzino a cubetti. Termina mantecando con formaggio grattugiato e burro.

Per l’impiattamento

Tampona le zucchine per eliminare l’acqua in eccesso, poi prendi un cerchio coppa pasta e fodera i bordi con due fettine formando una sorta di circonferenza. Distribuisci il risotto all’interno del cerchio, uniformando la superficie con un cucchiaio, infine adagia al di sopra le fettine di branzino che hai preparato in precedenza.

A questo punto, estrai delicatamente il coppapasta, adagia al di sopra i filetti , aggiungi un filo di olio e pepe a piacere: ecco pronto il tuo gustoso risotto con branzino in cestino di zucchine!

Risotto con branzino in cestino di zucchine: note

*Il riso Carnaroli è l’ideale per questo tipo di ricette: scopri tutto su questo riso leggendo la mia guida!

**Il soffritto per risotti perfetto è un’arte, trovi tutti i miei consigli qui!

Hai un branzino intero? Ecco il mio video su come fare per pulirlo!

Risotto con branzino in cestino di zucchine: conservazione

Ti consiglio di servire e consumare il risotto appena pronto, non è ideale conservarlo.

4 Commenti

  1. La ricetta dice di condire il pesce con la scorza di limone, non con il succo…. quindi vale lo stesso il fatto di nn dover abbattere il pesce?

    1. Ciao Veronica, si presume che il pesce una volta uscito dalla pescheria sia già abbattuto

  2. Cara Sonia,

    mi pare di capire che il filetto di branzino non è cotto, ma va utilizzato crudo. è consigliabile che sia prima abbattuto?
    Grazie per le belle idee che ci suggerisci quotidianamente e complimenti davvero per il tuo sito.

    1. Ciao Francamaria, utilizzando del limone nella preparazione del branzino avviene una sorta di “cottura” dunque non è necessario abbatterlo. 🙂
      Un abbraccio

      Sonia

I commenti sono chiusi.

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie