Risotto con coriandoli di vitello e polvere di olive

Il risotto per me è un piatto 4 stagioni: non importa quale sia il clima fuori dalle mura della mia cucina, se mi prende la voglia non esiste caldo che tenga, parto con il soffritto e mi metto al lavoro! Del resto la mia milanesità in questo aspetto non poteva non farsi sentire! 

Mi piace giocare con i colori e le consistenze e creare dei piatti che spesso diventano piatti unici, miscelando carne e carboidrati per creare un piatto finale elegante e gustoso. Proprio come questo risotto, che ha un ingrediente speciale: la polvere di olive! 

Credimi, quando l’avrai provata non potrai più fare a meno di gustarla ed utilizzarla per arricchire tutti i tuoi piatti! Allora ti lascio la ricetta realizzata in collaborazione con Viva il vitello

PREPARAZIONE: 15 min. COTTURA: 25 min. ESSICCATURA DELLE OLIVE: 6 ore.  DIFFICOLTÀ: facile COSTO: economico

Ingredienti per 4 persone

riso Carnaroli 320 g
carpaccio di vitello 200 g
robiola 100 g
olive nere denocciolate 40 g
Marsala secco 50 g
vino bianco 50 g
brodo vegetale (o di carne) 1 l*
sale e pepe q.b.
olio extravergine d’oliva q.b.

Procedimento

Per la polvere di olive

Prima di preparare questo risotto è necessario realizzare la polvere di olive.
Scola le olive snocciolate dalla salamoia, tagliuzzale grossolanamente a coltello e disponile su una placca foderata di carta forno. Infornale in forno statico a 80° per circa 6 ore, fino a quando saranno completamente essicate. Trasferiscile in un cutter ad alta velocità e frullale fino a ridurle in polvere, quindi tienile da parte**.

Per i coriandoli di vitello

Taglia le fettine di carpaccio in strisce, quindi a quadretti di ca. 1 cm.
Scalda una padella antiaderente con un filo di olio. Quando sarà ben calda, aggiungi i coriandoli di vitello e falli tostare velocemente. Sfumali con il marsala, sala e pepa e prosegui la cottura per il tempo necessario a far evaporare la componente alcolica del Marsala. Togli dal fuoco e tieni da parte.

Per il risotto

In una casseruola fai tostare il riso a secco fino a quando i chicchi diventeranno di un colore bianco perlato, aggiungi un filo di olio  e completa la tostatura.***

Sfuma con il vino bianco fino a farlo evaporare completamente, poi comincia ad aggiungere il brodo, poco alla volta, per portare a cottura il riso, mescolando continuamente.

Un paio di minuti prima di terminare la cottura aggiungi i coriandoli di vitello al marsala e completa la cottura. Togli il riso dal fuoco e mantecalo utilizzando la robiola che aggiungerai a pezzi. Aggiusta eventualmente di sale.

Una volta pronto, puoi impiattare il tuo risotto e spolverarlo con la polvere di olive.

Note

* Non sai come preparare un buon brodo vegetale o di carne? Clicca sui link, troverai le mie ricette!

** La tua polvere di olive si conserverà per qualche giorno ben chiusa in un barattolino ermetico al riparo dall’umidità

*** Dubbi su come preparare le basi del risotto? Segui il mio tutorial!

Risotti: gustosa passione

Amo il riso e i risotti: il mio animo milanese in questo caso emerge prepotentemente. Credo nella mia vita di averne preparati di ogni genere: qual è il tuo preferito?

Conservazione

Il risotto è perfetto appena preparato: gustalo appena fatto! Sconsiglio la congelazione.

-->

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie