Roscòn de reyes

Il Roscòn de reyes è la ciambella del re. Non esiste 6 gennaio in Spagna senza questo dolce ricco, sontuoso ma delizioso e tutto sommato semplice da fare. E il 6 gennaio in Spagna richiede dolci e festeggiamenti, sopratutto per i bambini, perchè è il giorno in cui i magi fanno loro trovare sotto l’albero i doni, proprio come fa da noi Babbo Natale. 

La superficie di questo dolce è intarsiata di zucchero e frutta candita, come fosse un ricco pizzo di quelli in uso alla corte di Spagna. La base è invece un impasto lievitato, soffice e ricco, come quello di un pane dolce. 

A me piace dare sfogo alla fantasia, disponendo i vari frutti canditi con i loro colori forti e allegri a formare intarsi e simmetrie: tu come lo decorerai? 

PREPARAZIONE: 40 min. LIEVITAZIONE: 210 min. COTTURA: 30 min.  DIFFICOLTÀ: facile COSTO: basso

Ingredienti per una ciambella di 32 cm di diametro

Per l’impasto

farina 00 300 g
farina manitoba 300 g
lievito di birra disidratato 7 g
zucchero Eridania “Per ricette” 130 g
uova medie 2 (sgusciate 100 g)
burro a temperatura ambiente 100 g
latte fresco intero tiepido 240 g
sale 1 pizzico

Per decorare

uovo medio 1
mandorle a lamelle 20 g
ciliegie candite 8 pezzi
arancia candita scorze 8 pezzi
granella di zucchero 20 g

Procedimento

L’impasto

Per preparare l’impasto del Roscon de Reyes, inizia col mettere nella planetaria munita di gancio le farine, il lievito e lo zucchero.

In una brocchetta metti il latte, le uova e il sale e sbatti tutto con i rebbi di una forchetta.

Aziona la planetaria e unisci il composto di latte e uova a filo, poi una volta che l’impasto si sarà formato ed incordato (ovvero attorcigliato attorno al gancio staccandosi dalle pareti della ciotola).

A questo punto aggiungi il burro morbido ma non molle 3-4 fiocchetti alla volta, attendendo che quello precedente sia stato assorbito dall’impasto prima di aggiungerne altro, fino a terminarlo.

Una volta pronto, trasferisci l’impasto sul piano di lavoro, forma una palla e mettilo a lievitare in una ciotola unta nel forno spento per 2 ore e mezza.

Trascorso il tempo indicato, ribalta l’impasto sul piano di lavoro e ottieni una palla liscia.

Pratica ora un foro al centro della palla con le dita e allarga l’impasto per formare una ciambella di 22 cm di diametro con un buco centrale di 8 cm.

Trasferisci la ciambella ottenuta su di una teglia foderata con carta da forno e disponi al centro della ciambella un bicchiere del diametro di 6 cm rivestito di carta forno per evitare che in cottura il dolce si attacchi.

Lascia lievitare il Roscon de Reyes per un’altra ora in forno spento.

Trascorso il tempo indicato, spennella delicatamente tutta la superficie con l’uovo sbattuto, posizionaci sopra 8 ciliegine in modo equidistante, disponi le scorzette di arancia candite tra ogni ciliegina, poi cospargi con le mandorle in petali e infine con la granella di zucchero.

Cuoci il Roscon de Reyes in forno statico a 170° per circa 30 minuti fino a dorarlo.

Una volta pronto, estrailo dal forno e lascialo raffreddare prima di sformarlo e servirlo.

Note

L’incordatura di un impasto lievitato si definisce quando la pasta si aggrappa al gancio e si stacca dalle pareti. Si tratta di un passaggio fondamentale, che avviene quando si sviluppa la corretta maglia glutinica

Paura di sbagliare nel tuo lievitato? Prova a leggere la scheda per lievitati perfetti 

Scegli dei canditi di qualità: oltre ad essere più morbidi e succosi, regaleranno un profumo e un sapore unico al tuo dolce.

Lievitati golosi

I lievitati hanno un fascino speciale: vedere la farina unita all’acqua e a pochi altri ingredienti trasformarsi sotto i tuoi occhi e sotto le tue mani in un cuscino dolce e morbido, è una vera e propria magia. Ti lascio alcuni dei miei preferiti

Conservazione

Il tuo Roscòn de reyes sarà perfetto sotto una campana di vetro per 3-4 giorni. Puoi anche congelarlo.

4.5/5
vota

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie