Soca

  • Preparazione: 0h 45m
  • Cottura: 2h 0m
  • Riposo: 72h 0m
  • Difficoltà: facile
  • Costo: basso
  • Porzioni: 4 porzioni
  • Metodo cottura: Fuoco lento
  • Cucina: Italiana, Valdostana

La cucina della Valle d’Aosta è sorprendente: gli ingredienti che si usano sono pochi, ma sempre sapientemente miscelati tra loro a dare piatti di volta in volta dalle sfumature differenti!

Vivere in montagna in inverno non era semplice e le molte attività da fare al freddo giustificavano la preparazione di piatti corroboranti che potessero scaldare le serate davanti al fuoco: così quello che si aveva a disposizione si trasformava grazie alla maestria della donne di casa, in pietanze semplici ma prelibate, come la soca.

Si tratta di una zuppa a base di verza, carne e fontina, che veniva preparata e conservata per molti giorni: sono certa che non resisterai ad assaggiarla per provare anche tu il sapore di questa specialità, anche se ti trovi lontano dalle piste da sci!

Ingredienti per 4 persone

PER LA MARINATURA

  • Manzo muscolo 1 kg
  • Sale 5 kg
  • Erbe aromatiche q.b.
  • Pepe q.b.

Per la soca

  • Verza 500 g
  • Cipolla 100 g
  • Aglio 1 spicchio
  • Patate 500 g
  • Brodo vegetale 3 l
  • Burro fuso150 g
  • Fontina a fette120 g
  • Olio extravergine d’oliva 60 g

Allergeni

Sedano Uova Latte

Procedimento

Per la marinatura

Elimina le parti grasse in eccesso dal muscolo. Trita finemente le erbe aromatiche, uniscile al sale e al pepe in grani schiacciato. Mischia.

Disponi sul fondo di un contenitore a chiusura ermetica un po’ di sale, adagia sopra il manzo e ricopri con il restante sale, coprendo bene ogni parte della carne. Chiudi e fai marinare in un luogo fresco e asciutto per 4/5 giorni.

Per la soca

Elimina il sale grosso dalla carne marinata. Sciacquala e asciugala. Tagliala a cubetti di 5 cm.

Prendi le patate, pelale e tagliale a cubetti di 5 cm.

In una pentola alta fai soffriggere l’olio, la cipolla e l’aglio tritati. Aggiungi la carne, facendola rosolare per qualche minuto. Versa il brodo* e fai bollire per almeno 1 ora.

Aggiungi le patate e lascia cuocere per qualche minuto.

Taglia a striscioline spesse 1 cm la verza. Quando le patate si saranno leggermente cotte, aggiungile al brodo. Cuocile fino a lasciale al dente e spegni.

Prendi una teglia da forno di 30x20x6 cm e adagia dentro la carne assieme alle verdure, scolando il brodo. Cospargi la superficie con la fontina e irrora con il burro fuso.

Metti la teglia in forno in modalità grill per far dorare la superficie. Sforna la soca e lasciala raffreddare un po’ prima di servirla.**

Note & consigli

* Abbi cura di unire il brodo sempre ben caldo, per non interrompere la cottura della tua carne.

** Puoi servire la tua soca sopra fette di pane bruschettato che raccoglieranno il brodo e saranno perfette per accogliere la fontina filante.

Domande frequenti

Per fare il brodo vegetale quali verdure posso usare?

La verità è che più verdure unirai al tuo brodo, più sarà saporito!
Patate, carote e cipolla non possono mancare, ma puoi aggiungere poi i profumi e gli aromi che più preferisci. Un buon trucco salvasprechi è quello di raccogliere in un sacchetto adatto al freezer gli scarti delle verdure quando li pulisci ( barbe di finocchi, estremità delle carote…) ben lavati, e conservarli. Quando il tuo sacchetto sarà pieno potrai usarli per preparare un brodo delizioso e profumatissimo!

Varianti della ricetta

Un tempo la soca si preparava con la carne di pecora, mentre oggi in molti ristoranti tipici la si trova servita con la carne di vitello: a te la scelta e la voglia di provarle tutte!

Conservazione

La soca si conserva in frigorifero per un paio di giorni prima del suo passaggio in forno.

Curiosità

La marinatura della carne era un passaggio prezioso in epoche in cui non esistevano i frigoriferi: permetteva di conservare sotto sale grandi pezzi di muscolo, per poterle poi gustare nei periodi lontani dalla macellazione, arricchendo al contempo la carne di profumo e aroma.

4.7/5
vota