Spaghetti alla carbonara di cotechino

In Italia, guai a chi tocca la carbonara! Sembra che ci siano ricette che non possono essere riviste in nessun modo… e in effetti anche io sono decisamente grata e devota a chi per primo ha codificato la ricetta della mia pasta preferita! 

Ma come sempre, una volta conosciuta ed onorata la tradizione, amo sperimentare… Ho quindi provato ad abbinare la golosa salsa di uova e pecorino con delle briciole di Cotechino di Modena IGP. Il risultato? 

La padella si è svuotata così in fretta che credo di doverlo ripreparare per esserne certa… intanto ti lascio la ricetta!

PREPARAZIONE: 40 min.  COTTURA: 55 LIEVITAZIONE:  180 min.DIFFICOLTÀ: facile COSTO: basso

INGREDIENTI PER 4 PERSONE

spaghettoni 320 g*
Cotechino Modena IGP 500 g
pecorino romano grattugiato 100 g
tuorli 4
uova intere 2
pepe nero macinato abbondante
sale q.b.

Procedimento

Come prima cosa, metti a cuocere il cotechino nella sua confezione sottovuoto in un pentola capiente contenente abbondante acqua bollente. Da quando inizia a bollire, devono passare 30 minuti.

Trascorso il tempo necessario, togli il cotechino dalla pentola, taglia la confezione, scolalo dal liquido di cottura ( tenendone da parte 3-4 cucchiai), estrailo dalla confezione ed elimina la cotenna esterna, quindi lascialo raffreddare e poi taglialo a cubetti.

In una bastardella**, o in una semplice ciotola o pentola di metallo, rompi le uova e aggiungi il formaggio grattugiato, il pepe e il grasso del cotechino che avevi tenuto da parte.

Sbatti tutto con una frusta e poi poggia il contenitore sopra a una pentola contenete dell’acqua in ebollizione, ma mi raccomando: il fondo della bastardella non dovrà toccare l’acqua bollente!

Continua a sbattere con la frusta fino a che il composto diventerà denso, facendo attenzione a non superare i 60° ***, altrimenti l’uovo si rapprenderà.

In una pentola porta a bollore abbondante acqua lievemente salata, quindi cuoci la pasta al dente per il tempo indicato sulla confezione.
Mentre la pasta cuoce, in una padella antiaderente fai rosolare velocemente il cotechino a cubetti, quindi spegni la fiamma e fai intiepidire la padella (importantissimo!).

Appena gli spaghetti sono pronti scolali direttamente nella padella contenente il cotechino, versa il condimento alla carbonara, aggiungi un paio di cucchiai di acqua di cottura della pasta e con l’aiuto di un cucchiaio di legno mantecata il tutto, sempre a fuoco spento, fino a quando avrà raggiunto la tipica cremosità.
A questo punto puoi impiattare i tuoi spaghetti e cospargerli con un’ultima grattata di pepe nero. Buon appetito!

Note

* Io ho scelto gli spaghettoni perchè amo sentire la callosità della pasta sotto i denti, associata al sentore setoso della salsa di uova… ma se preferisci puoi sempre usare una pasta corta!

** Fondamentale utilizzare un contenitore che possa essere messo a contatto con il calore, perchè dovrai cuocere a bagnomaria le uova per pastorizzarle.

*** Indispensabile in questo caso usare un termometro da cucina!

Primi piatti golosi

La pasta alla carbonara è solo uno dei piatti cardine della tradizione italiana. Nel mio ricettario ne trovi tantissimi… quale scegli per stasera?

Conservazione

La tua pasta alla carbonara non può aspettare: gustala appena fatta! Sconsiglio la congelazione.

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie